Utente 466XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 22 anni,

Vi ho già chiesto un consulto simile a questo, (mi scuso se lo chiedo di nuovo e vi ringrazio per la vostra disponibilità di risposta) ma ho una fissazione che non riesco a togliermi

Io sto assumento olanzapina 2.5 mg e rivotrill 2 mg ( entrambi la sera poco prima di andare a letto) da diversi mesi. , ho letto vari articoli che dicono che questi farmaci posso avere come effetti collaterali
- aumento di peso ( cosa che mi è successa)

- sonnolenza ( cosa che ho) ora meno perchè prima prendevo 5 mg di olanzapina ora 2.5 mg

E ho letto che possono causare impotenza e calo del desiderio sessuale,

In effetti noto che non ho più un erezione al 100% nel senso che ce l’ho più debole ( forse solo una mia fissazione) e un calo del desiderio sessuale,

La mia domanda è questa,


Se uno o più psicofarmaci causano impotenza, se decidessi di eliminarli (in accordo col mio psichiatra ovviamente) l’impotenza scomparirebbe? O sarebbe un cosa permanente che dovrei trascinarmi per tutta la vita?


Premetto che sono ansioso

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'unica cosa che si capisce chiaramente è l'ultima, che è ansioso, anche perché si pone problemi estremi e irrimediabili su un "quid" che non è neanche definito (forse c'è un po', ma forse dice se lo immagina Lei). Va a vedere su articoli per concludere una cosa che c'è anche sul foglietto.
Una fissazione che non riesce a togliersi forse è una definizione corretta che dà all'inizio, il resto è il suo svolgimento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

La ringrazio per la sua risposta,
È che leggendo su vari articoli mi è venuta questa “ fissazione”

posso chiederle se nel caso in cui un farmaco causa impotenza se lo si elimina torna tutto nella norma?

Scusi ancora per disturbo, è che non mi è ben chiara la risposta, ho un po di difficoltà a comprendere la sua risposta
Buona serata!.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'argomento esiste, ma mi sembra che i modo in cui lo sta affrontando sia semplicemente con domande vaghe, o alla ricerca di una rassicurazione generica, il che non funziona.
Finiscono per essere domande che partono da quello che già sa e lo ripropongono con domande aperte, tipo "come andrà" etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it