Utente 422XXX
Soffro da anni dei classici sintomi depressivi: stanchezza, difficoltà a dormire, difficoltà a uscire di casa, malessere personale ma anche in relazione con le altre persone, cosa che mi è difficilissima. Sbalzi dell'umore e dell'appetito, pensieri suicidi e disperazione nei confronti di me stesso della vita e del futuro, mancanza assoluta di serenità. Vorrei contattare uno psichiatra dopo essere andato da più psicologi (appena arrivavo non riuscivo a dire le cose, a esprimermi) ma senza soluzioni per causa mia. I miei genitori non sarebbero assolutamente a favore di questa scelta ma ho già pensato di contattare un consultorio (o centro psicosociale) che dovrebbe essere gratuito.
Con questi sintomi mi consigliate una scelta del genere?

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Può verificare se nella sua zona esistono servizi di psichiatria pubblici per giovani adulti, che sarebbero l'ideale. Dato che è maggiorenne, può rivolgersi al suo medico di famiglia che è tenuto al segreto anche nei confronti dei suoi familiari.
L'approccio psicologico può essere utile in casi come il suo (da solo o associato a farmaci) se il terapeuta ha un atteggiamento attivo, pone domande, propone soluzioni o modifiche del punto di vista.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio, gentilissima. Crede che sia necessario un approccio professionale?

[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se per anni ha combattuto questi sintomi senza risultati, un aiuto professionale è indispensabile. Più si aspetta e più i sintomi cronicizzano, il concetto "bisogna farcela da soli" può valere per una sofferenza lieve che si risolve in poco tempo. Ci sono cure efficaci che cambiano la qualità della vita in meglio.
Franca Scapellato