Utente 494XXX
Buonasera dottori, volevo avere un consulto /chiarimento da Voi.
Sto assumendo lamictal alla dose di 25+25. L'aumento della dose è stato fatto di 25 mg ogni 15 giorni. Da un paio di giorni ho eruzione cutanea sul viso (fronte, guancia, mento, naso). Ho sentito lo specialista il quale è fuori e non può visitare e mi ha detto di fare un consulto dal dermatologo. Purtroppo con il weekend di mezzo non potrò vedere nessun medico, se escludiamo la guardia medica o eventualmente il pronto soccorso. Nel dubbio mi ha detto di abbassare la dose a 25 e vedere come va e nel caso di recarmi al pronto soccorso. So che le eruzione cutanee con il lamictal sono pericolose e infatti sono leggermente spaventata. Volevo chiedere una cosa: È possibile che sia una reazione del lamictal dopo breve esposizione al sole? Mi spiego meglio. In questi giorni di sole(qui fa molto caldo e c'è un bel sole) mi sono esposta brevemente (un paio di volte per mezz'ora) al sole senza protezione. Considera che siamo a Novembre non mi sono posta il problema della protezione. Oltretutto non sapevo che il lamictal fosse fotosensibile. Quindi chiedo:È possibile che l'emozione cutanea al viso sia dovuta alla combinazione lamictal +esposizione solare? Oppure è da escludere? Ovviamente ho seguito le indicazioni del mio specialista e se dovessi peggiorare mi record al pronto soccorso, ma volevo sapere se esiste questa possibilità così da evitare esposizioni al sole future.
Volevo anche chiedere un'ultima cosa. In passato ho assunto lyrica per dolori articolari continui. Adesso lo specialista me lo ha fatto diminuire fino a sospendere, perché dice che se prendo il lamictal il lyrica è inutile e non voleva caricarmi troppo. Con il Lyrica mi trovavo bene per quello che riguardava l'ansia che è una grande componente nel mio caso, visto che sto affrontando problemi di salute e famigliari molto pesanti. Il lamictal invece non mi sera l'ansia, anzi me l'ha aumentata. È vero che i due farmaci non possono essere presi insieme? C'è una controindicazione assoluta?
Grazie infinite
Cordialmente
M.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Qualsiasi farmaco può dare fotosensibilità per cui è opportuno utilizzare una protezione in tutti i periodi dell'anno.

La riduzione a 25 mg dovrebbe far ridurre la reazione cutanea che nel frattempo deve comunque trattare con prodotti specifici.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Buongiorno grazie per la risposta Dott. Ruggiero. Si so che molto farmaci possono dare fotosensibilità, ma chiedevo se il lamictal rientra tra questi è come si manifesta questa fotosensibilità. Dice che la riduzione a 25 sia sufficiente, so che questa reazione è pericolosa forse sarebbe il caso di sospendere. Come terapia mi hanno prescritto crema al cortisone e cortisone per via orale.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
"Qualsiasi" vuol dire quasi tutti se non tutti ed il lamictal è incluso.


Voglio sperare che metta la crema al cortisone solo di sera perché il cortisone provoca forti reazioni con l'esposizione solare.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 494XXX

Buongiorno dott Ruggiero, ancora grazie per la sua risposta. Si, la crema al cortisone la metto la sera, sapevo che con il sole è controindicata e la ringrazio per averci pensato. Quello vorrei sapere è, accettato che il lamictal è fotosensible, come si manifesta (o potrebbe) questo fenomeno? Un'altra domanda se mi consente. Il lamictal ed il lyrica possono essere somministrati insieme? Il mio specialista mi fatto scalare il lyrica che mi aiutava un pochino con i dolori articolari e l'ansia. Vorrei provare a redisutere la terapia con lui, ma vorrei anche un Vostro parere.
Grazie.
Cordiali saluti.
M

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
L’azione di fotosensibilità si esplica a seguito della azione recettoriale dei farmaci, per cui alcuni recettori liberano maggiormente istamina e provocano reazioni allergiche.

In lei anche il contemporaneo aumento può aver favorito questo fenomeno. Soprattutto se esso si è manifestato nelle sole zone esposte al sole.


È buona norma utilizzare creme solari anche in inverno e cercare di evitare di esporsi senza avere una protezione.

Tra qualche settimana il suo psichiatra le potrà aumentare nuovamente la terapia. Nel frattempo deve fare la terapia per l’eritema cutaneo.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 494XXX

Gentile dott Ruggiero, grazie per la sua spiegazione esaustiva e chiara. Ho capito adesso. Seguirò i suoi consigli. La terapia che mi è stata data è a base di antistaminico, cortisone per via sistemica (deltacortene 25) e per uso topico, oltre alla riduzione del dosaggio di lamictal. Devo dire che l' eruzione cutanea ed i sintomi (dolori articolari, sensibilità della pelle, malessere, Linfonodi gonfi) stanno regredendo. Speriamo bene. Se possibile vorrei un suo parere riguardo l'uso del lyrica insieme al lamictal. L'ho già chiesto nei consulti precedenti, ma non mi ha risposto. Ovviamente è solo un parere e non il tentativo di una prescrizione virtuale, la quale non è possibile né giusta. Oltretutto io senza ricetta e spiegazione più che esaustiva del mio specialista non prendo nessun farmaco, fa parte del mio essere precisa e un pochino ansiosa. A casa ho il lyrica e l'ho sospeso, scalando la dose, come da indicazioni dello specialista. Se volessi prenderlo potrei farlo, come fanno molti, dopo aver fatto una breve ricerca su internet, che non si sostituisce ad una visita o una prescrizione. Non è il mio modus operandi. Vorrei solo capire, così da poterne discutere con il mio specialista, il quale mi ha sospeso il lyrica e inserito il lamictal. Questo cambio mi ha un po' scombussolata. Dormo poco e sono più nervosa e agitata del solito. Il lyrica per dolori e ansia mi aiutava molto, il lamictal no, oltretutto anche le indicazioni e le ricerche dimostrano che su ansia e dolori il lamictal funziona poco o nulla, al contrario del lyrica. Così come il lyrica non funziona per l'umore, o almeno funziona in minima parte. Quindi razionalmente mi verrebbe da pensare che i due farmaci insieme potrebbero aiutarmi, visto che uno valido per tutto non c'è e vorrei un parere da specialisti esperti come voi.
Grazie.
Cordialità
M.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
I due farmaci sono diversi in azione.

Come giustamente rileva il primo le ha dato benessere sui dolori e l'ansia, il secondo no perché non ha questo tipo di azione.

Per cui l'uso contemporaneo può essere possibile ma secondo me va capito l'obiettivo da raggiungere in corso di terapia, come cambia la prospettiva di cura sulla base dei sintomi e della permanenza di alcuni di essi.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 494XXX

Gentile dott Ruggiero, grazie ancora per il suo interesse e le sue risposte. Per me è molto importante arrivare ad una qualità di vita migliore, obiettivo che purtroppo, al momento, è lontano. Comprendo che i due farmaci, pur appartenendo alla stessa categoria, hanno meccanismi di azione diversi, che ho potuto constatare su di me. Purtroppo la sospensione del lyrica mi ha creato un disagio, con peggioramento della sintomatologia ansiosa e dei dolori articolari. Contemporaneamente l'aumento di lamictal mi ha creato qualche problema (nausea, rash cutaneo, malessere, insonnia e aumento dall'ansia). Ne discuterò con il mio specialista perché vorrei sapere se fosse possibile assumere nuovamente il lyrica, magari ad un dosaggio basso, che possa agire, anche se in minima parte, su ansia e dolori. Ad oggi non comprendo il perché lo specialista me lo abbia sospeso. Credo lo abbia fatto per non " caricarmi troppo" , visto il mio stato di salute complesso. Glielo chiederò. Detto questo, concordo con Lei quando dice che va capito l'obiettivo da raggiungere, il quale sarebbe quello di avere una stabilità dell'umore ed il miglioramento di ansia e dolori articolari di cui soffro a causa di una malattia autoimmune. Non posso usare SSRI, i quali mi danno grossi effetti collaterali, tra i quali quello di attivarmi troppo. Quest'ultimo effetto in certi periodi sarebbe gradito, visto che a causa dei dolori articolari sono molto limitata e depressa, ma purtroppo nel lungo periodo peggiora il mio quadro. Insomma diciamo che i problemi ormonali, uniti a quelli di umore e reumatologici, i quali si aggravano a vicenda (ad esempio prima del ciclo tutti i sintomi reumatologici peggiorano e così pure l'umore) sono un trinomio invalidante. La ringrazio per la sua attenzione e per il suo consulto e se avesse qualche consiglio sarebbe gradito.
Cordialmente
M.