Utente 346XXX
Salve, ho 29 anni soffro di schizofrenia prendo olanzapina 10 mg mattino e sera più clorpromazina 100 mg la sera.
Il mio medico psichiatra con il quale ho avuto una discussione una volta per una modifica alla terapia, ha rifiutato di cambiare qualsiasi cosa e mi ha detto in modo esplicito che la mia malattia non è una malattia facile. Il tempo gli ha dato ragione se mi avesse cambiato terapia sarei stato male sicuramente. Però queste parole hanno continuato a risuonare in me "La malattia che non è una malattia facile", se aggiungiamo quello che ce su internet, e le mie convinzioni.
All'età di 17 fino a 19 anni praticavo il culturismo, e dopo che è sorta la malattia non sono mai tornato a praticarla seriamente.
I miei genitori mi dicono sempre di fare sport, mi dicono che mi farà bene, ma io non li ho mai ascoltati convinto che con la mia malattia non sia una cosa credibile. Ho sempre pensato che la schizofrenia sia una brutta bestia, ho sempre pensato che toglie qualsiasi energia al punto che non si riesce più a fare nulla nella giornata, ho sempre pensato ed sono sempre stato convinto che la schizofrenia giochi sulla motivazione sulla la voglia e sui desideri. Tenete conto che sono un ragazzo molto socievole e che con la terapia, se non sono io ad dire alla gente che ho la schizofrenia neanche se ne accorgono. Il punto è questo...chiedo in questo consulto delucidazioni su questi convinzioni, consapevole che ogni individuo è quello che pensa. Mi sono reso conto adesso che miei genitori che mi vogliono un bene del mondo mi hanno indirizzato ad una cosa nobile e positiva. Mi piacerebbe molto tornare a praticare il culturismo e perche non participare a dei campionati, perche non sognare !
la mia domanda è semplice:
Sono 100% in grado ???
Ho dei vantaggi rispetto agli altri ???
Non ho scuse o ci sono dei vincoli???
cordialità.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Il culturismo sarebbe uno sport poco indicato per una serie di motivi incluso lo stress e la dieta rigida cui si è sottoposti.

Certamente può praticare qualsiasi sport aerobico che le possa dare una motivazione anche per sentire il peso della malattia minore.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Grazie per la tempestiva risposta Dottore.
Come sa già l'esercizio aerobico prima di essere fisico e sopratutto mentale.
Sono avvantaggiato o svantaggiato in questo ambito tenendo conto della terapia che assumo ???
Grazie Dottore.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Avrà dei vantaggi personali in termini di benessere proprio seppur con una malattia
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it