Utente 517XXX
Buongiorno,

piu che un consiglio clinico ho bisogno di un consulto pratico, vorrei sapere letteramente da chi andare, trovandomi in gravi difficoltà economiche.

In pratica, per tutta la vita sono cresciuto con delle persone malate, dei pazzi, i quali mi hanno messo a credere che il malato fossi io, al punto tale che mi sentirò inadeguato per tutto il resto della mia vita.

Andai di mia volontà da ben due psichiatri, i quali mi prescrissero dei farmaci, ma non mi trovarono nessuna psicosi. I farmaci non facevano nessun effetto e ne cambiati molti, da venlafaxina a paroxetina.

Credo che non abbiano fatto nessun effetto perche di fatti non c'era nessun problema. Un pò come prendere un aspirina quando non c'è raffreddore.

Ho sempre avuto una passione per la psicologia e studierò di mio dei libri, compreso freud, credo perchè sentivo un disagio dentro e cercavo ovviamente delle risposte.

Col tempo mi sono accorto che in realtà io di mio non avevo nessun problema ma erano le persone intorno a me.

Il comportamento di mia madre era troppo anomalo, aveva dei segni riconoscibili e le fu diagniosticata una malattia. Attenzione non si trattava di un disturbo comportamentale tipo borderlin o bipolarismo, aveva letteramente una malformazione genetica che come effetto indesiderato aveva un comportamento socialmente distruttivo.

Ho dovuto fare un esame genetico anche io ma risulterò sano.

I suoi fratelli erano malati come lei, questi erano geneticamente pazzi, e saranno tutti divorziati a un certo punto della loro vita, ai figli non va bene a nessuno, poco lavoro, alcuni a differenza di me avranno a malapena finito le medie.

In questa situazione mi sono trovato ad assistere due genitori malati, mio padre di cancro, e sono venuti a mancare entrambi. Ho cercato di portare avanti il lavoro, lavoravo nell'informatica, ma inutile dire che le gravi mancanze sociali mi hanno fatto fallire in tutto. Ora ho quasi 40 anni.

Ho bisogno di sapere se ci sono delle istituzioni, in Italia, che aiutino le persone come me che hanno avuto dei gravi disagi sociali. Ho bisogno di essere aiutato dal punto di vista lavorativo, ad avere almeno per un anno un qualsiasi lavoro, fosse anche pulire i bagni non mi importa, purchè riesca a reinserirmi socialimente.

Non voglio finire in mezzo una strada tra gli sputi e le persone che mi buttano da mangiare come si fa con i cani, o peggio sotto un treno.

Essendomi accorto che il problema non ero io ma le persone con le quali sono cresciuto, vorrei almeno vivere un po di anni in serenità, lavorando, mangiando e avendo un minimo di decoro.

Ci sono delle strutture che aiutino il reinserimento delle persone che hanno avuto dei seri problemi come me? Da chi devo rivolgermi? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Può rivolgersi ai servizi di assistenza sociale del suo comune.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Buongiorno Dottore,

ho già fatto a mio tempo una ricerca per tali servizi di assistenza sociale, ma sono nulli. Essi vanno dai nuclei familiari ai minori in difficoltà o portatorii fisici di handicap, ed io non rientro in essi.