Utente 366XXX
Buongiorno dottori sono un ragazzo di 29 anni, da agosto 2018 ho iniziato ad assumere venlafaxina da 37,5 mg per disturbi d'ansia e problemi di umore ma senza risultati ora da circa 15 giorni sempre sotto consulto psichiatrico ho iniziato ad assumere trittico contramid per tre giorni da 75mg per poi passare a 150 mg sospendendo da subito la venlafaxina. Il mio problema è che continuo ad avere disturbi sia fisici che mentali,quindi volevo chiedervi se questi sintomi sono dovuti alla sospensione della venlafaxina o all'introduzione di trittico contramid e in entrambe i casi quanto possono durare??vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Il dosaggio di venlafaxina non era terapeutico ma potrebbe comunque dare fastidi alla sospensione. Allo stesso modo l'introduzione del trittico potrebbe creare dei disagi. In tutti e due i casi dovrebbero essere limitati a un paio di settimane. Se dovessero persistere o aumentare ne parli con lo specialista di fiducia.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Grazie dottore per la risposta tempestiva ma le volevo chiedere è possibile che in alcuni casi ci voglia più tempo o mi consiglia di parlarne a breve con il mio psichiatra.