Interruzione ezequa

Buon pomeriggio egregio Dottori,

Ho una questione da porvi in quanto mi sono sorti dei dubbi sul trattamento che sto seguendo.
Sono un ragazzo di 27 anni e per circa un anno ho assunto duloxtina 60mg al giorno per trattare un periodo di depressione ed ansia legata a ipocondria.
A distanza di un anno, dopo avere seguito anche un percorso di terapia con psicologa, visto i miglioramenti ottenuti, il mio medico di base mi ha riferito di poter iniziare a scalare la dose di duloxetina.
La modalità di interruzione prevista dal mio medico è prendere a giorni alterni una dose da 30 mg, per due settimane.
In questo periodo di interruzione, fatalità, a giorni alterni mi sento più agitato e nervoso.
Secondo il vostro parere, questa modalità di interruzione può essere corretta?

Ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
E' l'unica modalità di sospensione del prodotto.

La motivazione alla sospensione non può essere comunque il solo benessere.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi passare da 60 mg ogni giorno, a 30 mg a giorni alterni, dovrebbe non causare sintomi da sospensione?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
L'evidenza di sintomi correlati alla sospensione è variabile per singolo paziente e non è prevedibile.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la delucidazione. Mi recherò dallo specialista.

Grazie ancora

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test