x

x

Sospensione rivotril

Buongiorno, assumo il Rivotril da qualche mese perché mi è stato prescritto dall'immunologo in quanto soffro di fibromialgia ed emicrania cronica. La dose che sto assumendo ora è di sette gocce che ho scalato partendo dalla dose di 12, solo alla sera prima di dormire insieme alla melatonina. La mattina prendo Paroxetina. Purtroppo sin dalle prime somministrazioni gli effetti collaterali quali enuresi notturna (che prima di iniziare a prendere questo farmaco non era mia abitudine), e soprattutto la nausea mattutina, mi hanno subito dato molto fastidio. Purtroppo la nausea a volte sfocia in episodi di vomito ripetuto che aumenta la crisi di emicrania e quindi mi mette ko. Ora ho iniziato un nuovo lavoro e, sebbene cerchi di usare tutte le cautele, stando attento all'alimentazione, coricandomi presto ed alzandomi per tempo in modo da potermi preparare con calma, questi sintomi persistono e quando vomito e mi aumenta l'emicrania mi impediscono di recarmi al lavoro. A questo punto il mio Medico di Base mi ha consigliato di interrompere l'assunzione del farmaco dato che gli effetti collaterali sono importanti, sostituendo il rivotril con la valeriana e continuando con la melatonina. Dato che ho paura che la sospensione da sette a zero in modo così repentino possa comunque produrre effetti collaterali, volevo chiedere consiglio anche a voi su come procedere al meglio.
Vi ringrazio per l'attenzione,
Luca
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 61
Deve seguire le indicazioni del suo medico come le sono state fornite, anche in considerazione degli effetti avversi che sta presentando.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/