Utente 510XXX
Salve sono una ragazza di 21anni, volevo chiedervi un consulto su un problema che sto avendo ultimamente. Senza farla lunga il 19 novembre mi svegliai all’improvviso dal sonno con una forte tachicardia w dolore al petto e al braccio e andai al pronto soccorso fatto tutti gli accertamenti stavo bene era solo un attacco di panico ma non mi riesco a spiegare perché stavo dormendo ed ero calma , da lì non si è capito più nulla non ho dormito più sono due mesi che non dormo prima riuscivo a riposare un po’ di mattina ora neanche più di mattina ho paura che mi possa venire un infarto e mi sento sempre sia di giorno che di notte qjwsto dolore al petto e la tachicardia forte... comunque ho fatto tutti gli accertamenti ,holter cardiaco,ecg,ecografia e il mio cuore sta bene , soltanto L holter ha rilevato una lieve tachicardia frequenza 88 battiti al minuto ... sto passando un periodo bruttissimo non dormo sto sempre nervosa e con questa paura di morire d infarto vado e vengo dall ospedale ormai non mi possono vedere più, ieri andai dallo psichiatra e dopo aver parlato di ha dato una cura ( 10 gocce al mattino di entact serotonina, 10 gocce sempre al mattino di xanax e 10 gocce la sera sempre di xanax) soltanto che io ho paura di prendere questi psicofarmaci non voglio iniziare q 21 anni con questo io voglio riprendere in mano L mia vita non sono io questa però non voglio prendere questi farmaci ci sono troppi effetti collaterali , la mia vita va benissimo so cosa ho , ho solo paura che mi possa venire l’infarto ... sono andata anche dallo psicologo dove mi ha detto che mi può aiutare con una terapia comportamentale e lei è contro ai farmaci ... non so che fare a me da molto fastidio questa tachicardia che ho infatti il cardiologo h detto puoi prendere il seloken 1/4 la mattina 1/4 la sera perché a me tutto parte da questa tachicardia fastidiosa che non mi fa riposare e da lì inizia L ansia con dolori al petto al braccio ecc ... se sto con i miei amici mi distraggo e non ci penso però quando ci penso subito iniziamo i sintomi ...
Mi può dare un consiglio la prego sto proprio confusa .. secondo lei dovrei prendere questi farmaci si metta nei miei panni sono piccola ...

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La cura che ha ricevuto è corretta, quella dello psichiatra intendo. Che la tachicardia sia l'origine del resto le piacerà come idea, ma è esattamente il contrario. Inoltre, da qui si vede bene che i farmaci non c'entrano nulla, infatti accetta di prendere quelli cardiologici e non gli altri, per nessun motivo oggettivo. Gli effetti, "iniziare a prenderli" a quest'età etc sono scuse, per lo più, o paure relative al suo stato d'ansia.
Quando uno ha la polmonite di solito "inizia a prendere farmaci" quando sta male, non credo aspetti un'età particolare.
Per cui, la cura ce l'ha, non c'è motivo di evitarla.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Grazie per la sua risposta..
Però dottore una cosa e prendere un antibiotico e una cosa e prendere degli antidepressivi ansiolitici ecc.. non voglio che durante la giornata io sto confusa per colpa dei farmaci io studio sto a scienze infermeristiche e non posso permettere di stare così ...
e poi la cura non è troppo pesante comunque io non sono depressa ho solo l’ansia come viene a qualsiasi adolescente, ho paura di morire secondo lei solo con lo psicologo non riesco a superarlo ?
Ieri ho preso la valeriana e devo dire la verità sono riuscita a dormire , però comunque stamattina ho avuto il dolore in petto e mi sono agitata un po’ ...
ma nel caso in cui io non riesca neanche a dormire con la valeriana posso prendere solo xanax ..?
La seratonina ho veramente paura di prenderla

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi secondo Lei una cura come quella data dovrebbe metterla in condizioni di non funzionare sul lavoro, nello studio. Il medico questo le ha detto ? Non credo.

" io non sono depressa ho solo l’ansia ": e quindi ? Chi ha detto che sia depressa, poi, non capisco la questione.

La serotonina non gliel'ha prescritta nessuno. Ha ricevuto una prescrizione medica seria. Sta a Lei decidere se seguirla.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 510XXX

No non ha detto questo però ho letto il bugiardino e porta che si può essere incoscienti sedati ecc ...
Volevo solo sapere se è meglio per quello che ho io (ripeto ansia che mi venga l’infarto ) sarebbe meglio fare questa cura oppure seguire lo psicologo in una terapia comportamentale ?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le ripeto che ha ricevuto una semplice e banale, ma per fortuna corretta, cura per il suo tipo di disturbo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it