Utente 524XXX
Buonasera sono in cura per disturbo di ansia generalizzata e dipendenza da benzodiazepine (o almeno questa è la mia diagnosi attuale) causata da gravissimi abusi . Ho passato tanti psichiatri ognuno con una diagnosi diversa. Sono arrivata a questo ultimo psichiatra dopo un fallimentare tentativo di disuassuefazione da benzodiazepine in una pessima clinica privata che mi ha tolto solo la dipendenza fisica--li la diagnosi li era disturbo border line psicosi nas e dipendenza da benzodiazepine con cura seroquel 600 mg, remeron 60 mg, lyrica 25 mg, trittico 100mg. Una volta uscita dalla clinica (ricovero volontario solo sulla carta ero quasi sempre a letto stordita) sono andata subito da uno psichiatra privato esperto in dipendenze (anche se mi avevano consigliato il servizio pubblico ma con l'assegnazione*in base alla residenza mi è capitata una incompetente) che mi ha alzato il lyrica a 300 mg in tre sedute con la previsione di togliere il resto con gradualità per non fare confusione. Io ho avuto fretta e ho tolto tutto tranne lyrica in 3 giorni e sono rinata : prima passavo dal letto al divano disperata storditissima dormivo 14 ore al giorno non mi lavavo quasi mai etc... ora ho una vita regolare normale vado a letto più tardi solo nel weekend. Oggi ho avuto visita di controllo dal mio psi privato e ho vuotato il sacco. Ovviamente mi ha detto che ho fatto male perché dovevo avvertirlo prima. Ha confermato lyrica ma 400 mg e mi ha proposto solo se fossi stata sicura risperidone 2mg temporaneo per evitare di rischiare di finire come mi ha conosciuto : depersonalizzata derealizzata ansiosissima morta dentro. Mi ha detto che a questo dosaggio non avrò effetti collaterali ma se succederà di chiamarlo subito. Stasera sono andata su internet a vedere il foglietto illustrativo e ho preso un colpo. È per la schizofrenia o per le fasi maniacal del bipolarismo ?!? Non lo vorrei prendere X la potenziale crisi extra piramidale (già avuta con 15 gtt di serenase per 9 giorni quando ero in clinica poi un'altra volta con clopixol una sola assunzione e altra volta con trilafon per 2 settimane ma non ricordo i dosaggi) per l'aumento di peso e per tutto il resto. Mi sento anche in colpa a scrivere qui! Che fare? Rischiare o riparlare con lo psichiatra? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La cura non c'entra molto con l'ansia generalizzata (seroquel a dose piena), per cui ci deve essere un altro motivo per cui si è giunti a questo schema.

Può precisare che tipo di abuso di bdz c'era ? Che benzodiazepina e che dosi quando è stata ricoverata ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 524XXX

Al giorno : quantità non precisata di Xanax ma molto alta (non contavo le gocce lo bevevo dalla boccetta) 5 tavor da 2,5 mg 5 felison 30 mg. Circa. Più avevo in casa più prendevo. Più birra, so anche io che il seroquel a quel dosaggio non è per disturbo di ansia ma mi è stato prescritto in clinica dove la diagnosi era ben diversa vedi sopra. Come mai questa domanda???

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Perché se il problema era di quel tipo, unito al fatto che sia stato scelto il seroquel, mi parrebbe logica una diagnosi diversa.
La diagnosi della clinica era borderline e psicosi nas, sicuramente una diagnosi definita solo in parte, e che attiene al disturbo bipolare, né è chiaro se per psicosi si intenda "fase grave di un disturbo", oppure i sintomi psicotici (deliri, allucinazioni etc).

Il risperidone come diagnosi non aggiunge niente, è indicato per le stesse cose in sostanza, però non capisco esattamente se la priorità sia, anche ora, la risoluzione di uno stato impulsivo o di agitazione, oppure la parte ansiosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 524XXX

Cosa intendecon la prima frase che ha scritto?
In base a che criteri giudica valida la diagnosi della clinica? Smentita dal mio attuale curante. Non l'ho scritto ma credevo si capisse che lì hanno sbagliato dal fatto che ho specificato che ho avuto risultati disastrosi etc etc. il mio psichiatra di ora non mi ha mai prescritto il seroquel a dosaggio da camicia di forza farmacologica neanche tutto il resto escluso lyrica... mi ha detto che erano tutti da togliere sotto la sua supervisione!
Ho scritto un po' di mia storia per far capire meglio ma Lei ha frainteso tante cose.
C'è scritto tutto basta rileggere! un po' lo riscrivo.
Io volevo risposte sul risperidone sui rischi di insorgenza di effetti collaterali spt crisi extra piramidale visto che mi è già successo mentre ero in clinica (con altri farmaci ) a 2mg al giorno se era opportuno prenderlo e rischiare o ricontattare il mio psichiatra e dire che ho cambiato idea
Il fine terapeutico è prevenzione di ansia generalizzata depersonalizzazione derealizzazione che mi hanno intralciato la vita.
Grazie in anticipo per la risposta! :)

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In base al fatto che c'era un problema di abuso, il quale si associa a diagnosi di tipo bipolare più che ad altre, e che è stata scelta all'epoca, ma anche poi mantenuta, una cura specificamente indicata per quello.
Adesso si ritorna praticamente allo stesso tipo di farmaco, cambiando il seroquel con il risperidone, ma concettualmente non cambia nulla.
Tutto ciò dovrebbe servire per la depersonalizzazione e l'ansia ? A me non torna.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 524XXX

Si può spiegare meglio? Il mio psichiatra mi ha detto così.... ansia generalizzata depersonalizzazione e tipo chiudersi in casa senza riuscire a fare nulla come appena dimessa dalla clinica... può rispondere al mio quesito? Quanto rischio ho di effetti collaterali con risperidone 2mg e quali sono i più frequenti a questo dosaggio ??? Il fatto che ho già avuto forti crisi extra piramidali con altri farmaci aumenta il rischio? È un'altra camicia di forza farmacologica? Che tipo di farmaco è? Mi ha detto di assumerlo solo se sono convinta ma non l'ho ancora comprato.
Preciso che non ho mai avuto né deliri né allucinazioni. E che il desiderio di benzodiazepine è sempre molto presente nonostante il lyrica che secondo il mio psichiatra attuale dovrebbe toglierlo. È associato a paure che arrivino di nuovo eventi traumatizzanti a ciel sereno come già accaduto.

Grazie di nuovo

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non capisco cosa voglia dire con "camicia di forza farmacologica", stiamo parlando di terapie ambulatoriali non coatte...

Sono possibili effetti extrapiramidali con il risperidone ? Sì, ma questo è noto a tutti. E' un farmaco della stessa categoria del seroquel, antipsicotico atipico, ma dal meccanismo in parte diverso.

A quanto pare in diverse occasioni, psichiatri diversi però si orientano verso questo tipo di composti.
Sul piano clinico, abbiamo un abuso di benzodiazepine.
Queste due cose messe insieme a me personalmente farebbero ipotizzare una sindrome bipolare, senza bisogno di pensare a forme con allucinazioni.

Questo è il discorso. Non so perché la cosa per Lei sia un problema, come mi par di capire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 524XXX

Volevo sapere quanta probabilità c'è di avere effetti collaterali a 2mg al giorno in base anche al mio peso altezza .... Se il rischio di crisi extra piramidali aumenta se lo ha già avuto con altri farmaci... Se ingrassero'... Etc etc
Alla clinica non mi avevano dato alcuna speranza di miglioramento... Psicosi nas non è la stessa cosa di bipolarismo nella mia ignoranza ma poco mi interessa. Le ho riportato gli ultimi due specialisti ma quello prima mi ha prescritto laroxyl felison tavor e mi ha seguita 2 anni e mezzo. Diagnosi : disturbo post traumatico da stress curata anche con EMDR. Prima ancora ansiolin ed efexor con diagnosi sindrome ansioso depressiva per tre anni con annessa psicoterapia psicodinamica.... A me interessano gli effetti collaterali del risperidone!
Camicia di forza farmacologica significa essere talmente tanto stordita da manco riuscire a lavarsi. Mi aiutavano gli oss. Passare 2 mesi e mezzo sul letto di una clinica contro la propria volontà senza fare NULLA per esser dimessi con un non hai chance il tempo qui è stato buttato. Uscire andare da un altro psichiatra togliere seroquel remeron trittico e riscoprire che il mondo non fa così schifo come quando eri in gabbia peggio della galera

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gli effetti del risperidone sono chiaramente scritti. Se sono "possibili", è inutile perder tempo in ragionamenti sulle dosi, rimangono "possibili".
A me invece sembra fondamentale la definizione diagnostica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 524XXX

Cosa intende per possibili? Ci saranno studi che ne parlano che non si trovano su internet!! Io ho scritto qui solo per questo motivo per me è importante non è una perdita di tempo

Come mai fondamentale la diagnosi?

[#11] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma c'è scritto chiaramente sul foglietto la serie di effetti possibili del risperidone, sta facendo una questione che non ha motivo di essere. Senza bisogno per Lei di andare a consultare chissà quale studio, sono riassunti lì i dati.


Ah, la diagnosi non è importante in medicina. E cosa cura ? Se possibile a caso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 524XXX

Grazie per l'opinione espressa sull'unico motivo per cui ho scritto qui... Non replico perché non condivido il suo punto di vista. Alla diagnosi ci pensa il mio psichiatra visto che mi vede una volta ogni due settimane ci sentiamo su WhatsApp e di me sa tutto. Diagnosi da Lei contestata senza che le fosse chiesto nulla di questo ma forse non mi son fatta capire ci rinuncio pazienza :)

[#13] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente che ci pensa il suo psichiatra, chi altrimenti ?

Ma mi pare si discuta di ovvietà su effetti collaterali noti a chiunque senza invece chiarire ciò che non è chiaro.

Io non ho contestato alcuna diagnosi. Mi limito a fare i commenti che ritengo sensati e pertinenti. Non si danno risposte a comando se non hanno senso compiuto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it