Riprendere la paroxetina lasciando lo zoloft

Buonasera,

Ho assunto 15 gocce di paroxetina la sera per poco più di un mese. Sono stato davvero meglio nell'ultima fase salvo una ricaduta che mi ha portato a passare a Zoloft 50 mg, come prescritto dal mio specialista.

Ora il problema è che con lo Zoloft ho una spossatezza invalidante, anche le azioni routinarie sono difficili.
Ho avvertito il mio specialista e mi ha invitato a continuare con lo Zoloft.

Vorrei sapere se la spossatezza che avverto è solitamente transitoria o se è magari dovuta al passaggio immediato dalla paroxetina alla sertralina.

Tra l'altro ho anche chiesto al mio specialista se fosse possibile ritornare alla paroxetina (dormivo anche meglio!) e me lo ha sconsigliato. Teoricamente sarebbe possibile?

Ringrazio anticipatamente.

Cordialità.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Non è chiaro il motivo della variazione dopo solo un mese di terapia per poi passare ad un farmaco simile a questo dosaggio.

Primariamente andrebbero chiariti questi aspetti per poi valutare una terapia appropriata.

Non è corretto formalmente che si possa cambiare terapia in continuazione.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Posso aggiungerLe un ulteriore dettaglio dicendo che la diagnosi è la seguente: sindrome ansioso-depressiva.

Mentre la terapia attuale completa è la seguente:

- Zoloft 50 mg al mattino da aumentare a 100 mg dopo una decina di giorni

- Xanax 5 gocce 3 volte al dì (ore 8-14-20) da scalare una volta raggiunta l'efficacia dell'antidepressivo.

- Songar 10 gocce prima di andare a dormire

Al di là del cambio, a cui potrei adattarmi se la spossatezza dovesse essere solo transitoria, la ritiene appropriata?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dr. Ruggiero, la prego, non mi faccia dubitare del mio specialista. Mi dica qualcosa.