Utente 398XXX
Buongiorno.
Ho 34 anni. Da sei mesi sono in cura da uno psichiatra per problemi di vertigini e nausea nervosa. Per tre mesi i sintomi suddetti sono stati curati con Deniban 50 mg dei con cui mi sono trovato benissimo, poi, però, la prolattina è aumentata (92) è così il medico ha deciso di cambiare la terapia sostituendo il Deniban con Brintellix 5mg die. Adesso sono due giorni che sto assumendo il farmaco ma mi è comparsa, inaspettatamente, un po’ di ansia generalizzata che in certi momenti mi chiude lo stomaco.
Quello che chiedo è se questa sintomatologia sia normale all’inizio della terapia con brintellix oppure no.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Deniban e Brintellix sono due farmaci del tutto diversi,
Il Deniban è efficace su ansia, vertigini e nausea, ma alla lunga incrementa la prolatttina.
Il Brintellix non ha nessun effetto sulla nausea (anzi a volte, essendo un serotoninergico puro, la può provocare o aumentare), agisce poco sull'ansia ed ha maggior azione antidepressiva.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 398XXX

Grazie dottore per la celere risposta.
La nausea non è più un problema in quanto non avverto più il sintomo. Quello che mi preoccupa è l’ansia che mi è venuta in seguito all’assunzione del brintellix.
Se nel caso, come mi pare di capire, il brintellix non fosse il farmaco adatto, posso sospenderlo di colpo o debbo ridurne il dosaggio? ( tenendo conto che questo è solo il secondo giorno di assunzione).

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Non possiamo dare consigli pratici. Deve chiedere al suo specialista.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 398XXX

Salve dottore. La volevo ragguagliare riguardo gli ultimi sviluppi che ha avuto la situazione di cui abbiamo parlato sopra. Pochi giorni dopo l’ultimo consulto, ho deciso, di mia punta, di sospendere anche il brintellix poiché l’ansia ed il senso di inquietudine erano divenuti ingestibili. Non so se attribuire questi sintomi alla sospensione del deniban, tout court da un giorno all’altro, o ad un effetto collaterale del brintellix.
Note positive del deniban sono la grande voglia di fare che da e la sua azione, direi quasi miracolosa, su vertigini, ansia, intestino e nausea.
Adesso, comunque, sono più di 2 settimane senza farmaci a combattere da solo contro vertigini, ansia e paure di tutte le tipologie, prima fra tutte quella di essere vittima, da un momento all’altro, di violenti attacchi di panico.
Quello che so di certo è che, facendo il punto della situazione e guardando ai fatti con il senno del poi, le cure proposte dal mio psichiatra sono state deleterie sotto la maggior parte dei punti i di vista: in meno di tre mesi sono aumentato vertiginosamente di peso oltrepassando quota cento ed ho dovuto accettare una completa impotenza che ha avuto la durata dell’intera cura.
Sperando in suo consiglio riguardo a quello di cui sopra, porgo cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Vi sono molti altri farmaci efficaci sui suoi disturbi. Deve naturalmente consultare uno specialista.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-