Sertralina e Alcol

Buonasera, sono una ragazza di 24 anni e da gennaio assumo Sertralina per ripetuti episodi di attacchi di panico su prescrizione psichiatrica. La dose è stata inizialmente di 25 mg/die (dopo cena), ora sono in fase di remissione e ho da tre giorni iniziato ad assumere 12,5 mg/die. Da quando ho iniziato questa cura ho completamente smesso di assumere alcol, dato che lo psichiatra mi aveva assolutamente detto che non potevo e siccome sono una persona molto suggestionabile, ho sempre avuto proprio paura a bere per timore di auto-suggestionarmi. Tuttavia, data anche la recente diminuzione della dose, mi sto chiedendo se effettivamente bere un bicchiere di vino bianco o una birra piccola una volta ogni 1-2 settimane possa essere davvero così drammatico. Quindi la mia domanda è: posso una volta ogni 1-2 settimane concedermi lo sfizio di un bicchiere di vino o di una birra piccola stando tranquilla sul fatto che non mi succederà niente?

La ringrazio in anticipo
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
Consideriamo che una dose così bassa è abbastanza inefficace.

Il trattamento per soli sei mesi potrebbe essere insufficiente nel lungo termine.

Se le dosi sono sempre rimaste queste in realtà il bicchiere di vino avrebbe potuto berlo anche prima conoscendo le possibili interazioni che sono comunque presenti anche a dosi basse.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la velocità di risposta,
per quanto riguarda la dose troppo bassa, io ho seguito ciò che mi ha consigliato lo psichiatra, di attacchi di panico da quando ho iniziato la cura non ne ho più avuti, per cui mi è sembrata efficace...
Le possibili interazioni quali sono? Su internet si passa dalla semplice sonnolenza al coma.
Nuovamente grazie e buona giornata
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
Secondo me preoccuparsi per una dose così minima è sintomo di un disturbo che non è in compenso.

Credo che la situazione richieda una valutazione più approfondita,
[#4]
Utente
Utente
Il suo mi sembra un trarre conclusioni in maniera superficiale, comunque grazie e buona giornata
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
La mia non è una osservazione superficiale ma tecnica, se lei debba ritenere che sia superficiale ben venga, ne riparliamo tra un paio di mesi...