Meteorismo e ansia depressiva

Gentili Neurologi,

dopo aver interpellato 5 psichiatri in questi ultimi anni mi trovo a dover chiedere un consulto dal momento che soffro di meteorismo e malgrado il ricorso a diverse terapie il problema non si è risolto o quanto meno non si è compresa la causa scatenante di questo sintomo.
Non mi è stata mai palesata una diagnosi ma credo di soffrire di ansia generalizzata e nell'ultimo anno anche di depressione.
Proverò a fare un sunto della mia situazione.
Ora ho 35 anni e da quando ho 27 anni ho iniziato a fare uso di benzodiazepine al bisogno (EN gocce).
A 31 anni alcuni psichiatri hanno provato a darmi antidepressivi (Dobren e Zoloft) da associare a benzodiazepine (XANAX gocce 10 la mattina e 10 la sera) con insuccesso dal momento che gli antidepressivi mi aumentavano l'ansia.
Ho ripreso quindi ad assumere solo benzodiazepine ma negli ultimi 2 anni è aumentata la depressione.
Mi rivolgo al centro igiene mentale del mio quartiere e uno psichiatra mi dà Olanzapina 5 mg e Valdorm 30mg per dormire la sera.
Ho notato un considerevole miglioramento dopo anni di tentativi andati male. Ho notato che Olanzapina funziona bene.
Dal momento però che Olanzapina mi ha fatto ingrassare 10 kg ho interrotto la cura gradualmente e mi sono rivolto ad un altro psichiatra il quale mi ha dato tantissimi farmaci, ovvero 150mg di Lyrica per tre volte al giorno più Depakin 300mg due volte al giorno più Spasmomen Somatico (per contrastare credo il meteorismo) tre volte al giorno.
Sinceramente dopo aver letto il foglio illustrativo di Depakin non mi sono sentito di iniziare questa cura.
Adesso sono seguito dal mio psicoterapeuta (mi segue da anni anche se in modo intermittente) il quale non è esperto di farmaci ma mi ha detto di lasciare la situazione invariata fino al suo rientro dalle ferie. Quindi al momento sto prendendo Lyrica 75 mg per tre volte al giorno e Olanzapina 5 mg la sera prima di andare a dormire.
Mi sento certamente meglio, sia con l'umore che per quanto riguarda l'ansia (segnalo tuttavia un calo della libido sessuale e bisogno di mangiare anche la notte).
Tuttavia questo problema del meteorismo non si è risolto. Soprattutto al calar del sole verso le 17-18 mi vengono questi attacchi di meteorismo che mi causano un senso di debolezza e di conseguenza anche di notevole frustrazione (nonché difficoltà a stare in mezzo agli altri in ambito sociali e lavorartivi).
Voglio evidenziare che questi attacchi di meteorismo mi vengono anche quando mi trovo in un momento in cui devo prendere delle decisioni e quindi mi ritrovo in uno stato "conflittuale". Spero di essermi spiegato.
Scrivo a voi neurologi perché sono abbastanza sicuro che la mia problematica non sia totalmente di natura psichica.
Spero di ricevere delle chiare, per quanto possibile, indicazioni.
Grazie mille
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35k 843 56
Il suo consulto è stato spostato in psichiatria perché evidentemente è stato valutato come un disturbo psichiatrico.


Il suo psicoterapeuta le ha consigliato di attendere il suo rientro dalle ferie, lei ha bisogno di ricevere una nuova variazione.


La soluzione sta nel rivolgersi ad uno psichiatra nuovamente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,
il mio psichiatra è un bravissimo terapeuta ma non è stato in grado di farmi comprendere il nesso eziologico che causa il meteorismo.
Il motivo per cui chiedo questo consulto su questo portale è per ricevere dei chiarimenti sul possibile nesso eziologico tra causa ed effetto di questo disturbo.
Che aiuto mi date se mi dite "La soluzione sta nel rivolgersi ad uno psichiatra nuovamente."?
Grazie
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35k 843 56
Le cause del meteorismo sono molteplici ed una volta stabilita la causa ansiosa va inserito un trattamento specifico.

L'etiologia è sempre molteplice e la risoluzione sta nella terapia.

Se il suo psichiatra non è in grado di introdurre una terapia adatta è opportuno rivolgersi ad uno psichiatra nuovamente, così per parafrasare il suo discorso.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test