Utente 563XXX
Salve a tutti, ho 22 anni e scrivo su questo sito con la speranza che qualcuno possa aiutarmi. Ho sempre sofferto di ansia e attacchi di panico fin da piccolina, con sintomi di derealizzaZione. Dopo aver avuto un bimbo 5 anni fa ho avuto la depressione con tanto di attacchi di panico, ho cominciato a curarmi due anni fa con cipralex e Xanax, ne prendevo 20 mg di cipralex e 0, 25 di Xanax una al mattino una al pomeriggio e una la sera. Ho sofferto di grave ipocondria. Da allora cominciai a stare bene con quando poi sono stata benissimo e mi ripresi la mia vita in mano. Stavo buttando tutto in aria anche con mio marito per colpa mia non volevo più uscire, mangiare stavo sempre male e debole. A gennaio si quest’anno lasciai la cura di botto senza controllo del medico. Stavo molto bene con quando non ho avuto una brutta lite con mio marito dove l’ho lasciato perché ho avuto confusione sui miei sentimenti. Alla fine le ho fatto del male. Senza di lui non riuscivo a stare e siamo tornati assieme: ho cominciato a capire quanto realmente io lo amo e quindi ho cominciato ad avere brutti sensi di colpa per averlo trattato male inutilmente. Da quel giorno ho cominciato a vivere di nuovo nella mia bruttissima derealizzaZione, mi sveglio al mattino nervosa e confusa come se non sapessi dove mi trovo. La notte chiuso gli occhi per dormire es entro in uno stato confusionale. Ho fatto un sacco di controlli, tac alla testa ecc. ma niente. Tutto nella norma, sono io che quando mi vengono questi sintomi così anche se sono felice penso che sia qualche grave malattia mentale. Penso di essere affetta da disturbi mentali, mi privo di uscire perché ho sempre crisi di derealizzaZione seguite da forti tremori e comincio a paralizzarmi. La settimana scorsa sono andata dallo psichiatra, il cui mi garantisce che sono forti attacchi di ansia e attacchi di panico. Che non ho nessuna malattia mentale e che ho solo molta ansia e panico. Mi sento sempre stanca e me ne vado fuori di testa, mi sembra di essere pazza. Penso che se ricomincio la mia solita cura che mi ha prescritto posso avere una sindrome serotoninergica con 20 mg si cipralex e quindi me ne vado ancora più fuori di testa sapendo che ho anche paura di riprender i farmaci. Alcune persone mi dicono che prendendo ansiolitici e antidepressivi posso uscire pazza. Non so che fare. Volevo un consiglio da voi grandi esperti. Grazie. Sono solo disperata!

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il consiglio è che ha un disturbo, ha una cura. Ovviamente il tipo di disturbo le suggerisce non-mosse, ma questo è quanto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 563XXX

Mi perdoni ma cosa intende per non-mosse ? E che tipo di disturbo? Cioè ho qualche malattia mentale ? È un disturbo che durerà a vita ?

[#3] dopo  
Utente 563XXX

Dottore sono preoccupata per la sua risposta per favore potrebbe spiegarmelo ?

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi scusi, ha detto lei la diagnosi che ha ricevuto (panico etc). Nell'ansia si tendono a non prendere decisioni perché si è bloccati da paure di tipo diverso, questo intendo per "non-mosse".
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 563XXX

Buonasera, scusatemi per un eventuale disturbo. Volevo porvi una domanda che riguarda il mio stato mentale . Ho sempre sofferto di attacchi di panico, ipocondria e derealizzaZione da quando avevo l’etá di 6 anni. Visto che la derealizzazione la provo fin da piccola un pensiero in me è scaturito: mi sono chiesta , non è che soffro di qualche disturbo mentale visto che questi sintomi si sono manifestati già dall’infanzia ? Posso chiedervi se si soffre di qualche malattia mentale come me ne accorgo ? Cioè già che me lo domando da sola significa che sono sana mentalmente ? Io non ce la faccio più, tutti i giorni sto con l’angoscia davvero , sono convinta di essere schizofrenica!!!! Non so come guarire da tutto ciò!

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"non è che soffro di qualche disturbo mentale visto che questi sintomi si sono manifestati già dall’infanzia ? "

Per Lei disturbo mentale cosa significa ? Perché detta così la domanda non ha il minimo senso. Ha detto che soffre di derealizzazione, poi dice se soffre di qualche disturbo ?

Intende dire se soffre di qualche disturbo tipo la schizofrenia, il che potrebbe richiamare poi alla matrice comune della cosa, cioè che studia le sue funzioni fisiologiche per il timore che non vadano bene, e magari questo è stato chiamato o produce derealizzazione, così come può produrre altre paure.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 563XXX

Dottore, la ringrazio per la sua risposta. Anche se purtroppo non ho capito bene l’ultima parte. Comunque la mia paura è quella di soffrire di schizofrenia o magari di disturbo ossessivo-compulsivo. Su internet ho letto che si manifestano queste malattie in età come la mia... 22 / 25 anni.. per questo ho molta paura di avere una malattia mentale . Il mio psichiatra dice di no ma io non mi fido molto di ciò che dice .. non mi fido perché la schizofrenia non si può diagnosticare con una semplice analisi del sangue come altre malattie . Quindi per questo ho paura di averla

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Intendo che questo tipo di timore e il fatto di sentirsi "derealizzato" potrebbero essere manifestazioni analoghe, cioè tendenza a pensare a cose in maniera preoccupata e quindi avere paura delle relative malattie, o comunque sentirsi innaturale, strano, studiarsi i sintomi, non sapere cosa significano e se sono preoccupanti e così via.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 563XXX

Lo so dottore ... il mio psichiatra dice che i miei sintomi sono solo sensi di colpa per ciò che mi è successo e sono traumi subiti durante l’infanzia e adolescenza . Abusi mentale da parte del padre , assistere a scene di tentato suicidio di mia zia a soli l’età di 5 anni e tante altre cose pesanti. Perciò penso forse sia normale che io provo sintomi di derealizzazione, magari li provo perché non avrei mai voluto passare tutto ciò. La mi è solo pura però di essere malata di qualche tipo di malattia mentale come la schizofrenia . Come posso stare tranquilla e dire che i miei problemi derivano da problemi subito durante l’infanzia ? Cioè è vero che se io mi chiedo se sono o meno schizofrenica significa già che non ho la schizofrenia ?

[#10] dopo  
Utente 563XXX

Dottore volevo dirle ciò che mi sta accadendo da due sere . Mi succede un senso di intontimento nel momento in cui mi sto per addormentare con una sensazione di non saper coordinare il respiro che si verifica molto lento . Apro subito gli occhi e comincio a sudare e tremare . Se resto sveglia mi sento sempre in uno stato di dormiveglia proprio intontita . Mi riaddormento dopo un oretta circa e mi risveglio al mattino nervosa . Cosa potrebbe essere ?

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le interpretazioni (che rimangono lì e non risolvono) in questo tipo di situazioni possono semplicemente aggiungere materiale ai pensieri e alle preoccupazioni.
Qui il problema è di farsi indicare una cura previa diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 563XXX

Ieri ho avuto questi sintomi e sono stata in guardia medica . Mi hanno misurato la saturazione di ossigeno che avevo al 99% , pressione 128 con 84 e 92 battiti al minuto , bronchi puliti niente broncospasmo . Oggi ho la visita con il mio psichiatra . Lei pensa che i miei sintomi derivano da uno stato depressivo/ansioso o di qualcosa di organico ? L’ultima visita neurologica fatta un mese fa negativa , elettromiografia negativa . La mia paura è di avere malattie mortali tipo la SLA o altro .

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Abbiamo già detto che il passo sensato è fare una visita psichiatrica, sta ripetendo cose già chiare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 563XXX

Caro dott. Volevo raccontargli ciò che mi sta capitando. Intanto la prossima settimana avrò una nuova visita con un nuovo psichiatra perché il mio non mi da abbastanza soddisfazioni. Lo scorso anno ho fatto una cura con cipralex 10 mg mattina e xanax 0,25 x tre volte al dì. Non ho mai avuto problemi anzi dopo un mese sono stata bene . Un mese fa ricominciai a prendere il cipralex, 20 mg come mi ha detto lo psichiatra e lo xanax al solito 0,25 tre volte al dì. A secondo giorno di cura comincio ad avere attacchi di vomito , arrivo a rimettere due volte e di notte non appena chiudo gli occhi per dormito comincio a sentirmi come se stessi delirando, come quando si ha la febbre forte che appena si chiudono gli occhi si ci sente confusi e si comincia a sognare cose strane che non ricordo nemmeno perché mi deve credere era come se avessi una febbre forte , la stessa sensazione . Sospendo la cura dopo due giorni per paura . Dopo circa una settimana riprendo la cura . Stessa cosa , dopo due giorni nausea e vomito . Sospendo la cura sotto osservazione dello psichiatra . Ma qualche giorno fa a visita mi dice di riprovare a riprendere il cipralex, questa volta cominciare con 5 mg . È così ho fatto. Prendo 5 mg di cipralex, secondo giorno di cura comincio a rimettere da sera fino a notte fonda , il tutto seguito da mal di testa incessante e la stessa sensazione d febbre forte durante la notte che mi impediva di dormire nonostante stessi male e avevo bisogno di riposare . Rimetto circa 10 volte mi creda è stato un incubo. Chiamo lo psichiatra che mi risospende il farmaco è dice che potrei avere in ipersensibilità ad esso. Mentre al pronto soccorso mi hanno detto che è impossibile io abbia potuto sviluppare un ipersensibilità al cipralex visto che l’ho sempre preso in tranquillità . Mi chiedo allora da cosa possano dipendere questi sintomi di vomito e questo grave senso di febbre forte con senso di delirio e confusione mentale ? Dottore sto malissimo perché il tutto mi impedisce di iniziare la cura e stare bene . Sto diventando ancora più matta così.... perché non trovò una verA via d’uscita

[#15] dopo  
Utente 563XXX

Salve dott . Volevo avere un vostro consiglio. Visto che ho cambiato psichiatra stamattina ho fatto una visita dove m iha fatto una diagnosi di ipocondria e disturbo d’ansia con sfumature di disturbo ossessivo . Mi ha dato come terapia Zoloft da 50 metà compressa la mattina e xanax 50rilascio prolungato. Siccome con il cipralex ho avuto nausea e vomito forte abbiamo cambiato molecola . Nonostante il cambio da cipralex a Zoloft stamattina ho ricominciato la terapia e nel pomeriggio ho cominciato ad avvertire mal di testa , forte nausea e sensazione di testa confusa come se avessi una febbre a 38,5 . Adesso mi chiedo ma è possibile che solo i farmaci antidepressivi mi portino questi sintomi appena li assumo? Per qual motivo ?

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì che è possibile, specialmente vista la sua diagnosi di partenza. Il motivo è che vanno a sollecitare il meccanismo che produce l'ansia e i sintomi collegati, in genere, cosa che si verifica di solito nei primi giorni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 563XXX

Purtroppo il mio psichiatra mi ha consigliato di sospendere il trattamento momentaneamente e di provare solo con lo xanax e vedere come va . Mi ha anche detto di togliere la testa da internet perché mi porta a stare ancora peggio e di associare la psicoterapia . Dottore , purtroppo io penso che già siamo al terzo psichiatra che mi rassicura sul fatto della schizofrenia . Lei pensa che se lo fossi stata già qualcuno se ne sarebbe accorto ?

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Dottore , purtroppo io penso che già siamo al terzo psichiatra che mi rassicura sul fatto della schizofrenia . Lei pensa che se lo fossi stata già qualcuno se ne sarebbe accorto ?"

Più rassicurazioni riceve, più alimenta questo pensiero. Non dovrebbe ricevere risposte a questo tipo di domanda.

Solo lo xanax non vedo che impatto dovrebbe avere, specie su questi aspetti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it