x

x

Sostituzione terapia

Gentili dottori,
In seguito a diagnosi di DAP, DAG e DOC, ho cambiato varie terapie (per 8 anni Sertralina 100 mg che mi salvò letteralmente a suo tempo ma ora sembra non funzionare proprio più, Daparox 20 mg per un anno con risultati solo inizialmente, Efexor 150 mg per 4 mesi senza alcun effetto positivo).
Mi é stata prescritta ora una terapia con Anafranil 75 mg che ho iniziato da 10 giorni (scalando lentamente l'efexor nel frattempo).
So che é presto e che il dosaggio probabilmente andrà aumentato ancora, ma io mi sento sempre peggio e sto iniziando davvero a perdere le speranze.
Dovrei aspettare almeno 40 giorni per poter valutare l'efficacia, ma quello che mi chiedo é: non avendo mai smesso di prendere farmaci, la latenza d'azione non dovrebbe essere ridotta?
É normale non avvertire ancora nemmeno un leggero miglioramento, anzi, sentirsi peggio di prima?

Perdonate le mie domande, forse inutili, ma angoscia, derealizzazione e pensieri intrusivi sono a livelli insopportabili ormai da mesi ed io sono sfinita.
Ero a pochi esami da una laurea in medicina ma ormai non riesco più neanche ad alzarmi dal letto.

Ho sempre confidato nella medicina ma dopo aver provato varie opzioni, ho paura di essere diventata refrattaria ai farmaci e non so come uscire da questo brutto incubo.


Grazie in anticipo a chiunque di voi vorrà aiutarmi a chiarire i miei dubbi.


Sara.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

La scelta della cura torna, la dose è da trovare nel tempo, e la tempistica è comunque quella per valutare la nuova cura.
Il peggioramento iniziale è quasi un classico, specie nelle forme di tipo ossessivo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite dottore, spero che si tratti di avere solo un altro po' di pazienza.