Utente 460XXX
Buonasera dottori, sono mesi che soffro di particolari sintomi che hanno indirizzato il mio medico di base a sospettare problemi legati all'ansia, ma recentemente ho avuto due episodi molto particolari che mi hanno spaventato, sto effettuando una cura per l'ansia a base di benzodiazepine e paroxetina.

La domenica passata ero a letto con la mia ragazza, stavamo riposando, ho trascorso la giornata con estrema tranquillità, la sera stessa, possedendo un'orologio con cardiofrequenzimetro ho controllato la per curiosità i parametri della giornata, ho notato che mentre riposavamo, improvvisamente il mio battito cardiaco è passato repentinamente da 60-70 battiti a 153, senza rendermi conto di nulla, non gli ho dato troppo peso pensando fosse una risposta collegata allo stato ansioso, o ad un errore nella lettura del polso da parte dell'orologio.

Questa mattina stavo svolgendo un'esame universitario, al pc, ero estremamente tranquillo e concentrato, ad un certo punto ho sentito pochi rapidi colpi veloci in gola e mi ha iniziato a girare la testa (mi succede molto spesso e si pensa sia correlato all'ansia), ho guardato il battito in tempo reale sull'orologio ed avevo 137 battiti già da 3 minuti, e poco dopo sono scesi repentinamente tornando alla norma, 60-70 battiti.

controllando il tracciato ho notato che anche l'inizio della tachicardia è stato improvviso e repentino.

Documentandomi mi è sembrato di capire che le tachicardie ansiose sono generate da un circolo vizioso, sono graduali in inizio e fine e mai brusche, potrebbe trattarsi di episodi legati all'ansia?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
L'ansia è una causa di tachicardia, però non è che si possa stabilire solo da questi parametri che si tratti di un sintomo ascrivibile al disturbo d'ansia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Sono 2 anni che mi curo per l'ansia, nel tempo ho effettuato 2 ECG, 1 ECG da sforzo e un ecocardiogramma risultati nella norma, tutto è iniziato con dei "semplici" attacchi di panico, poi con il tempo i sintomi si sono modificati molto, sono diventati più leggeri ma anche più frequenti, quotidiani.
Tuttavia le modalità di comparsa di questa tachicardia hanno fatto preoccupare, perché me ne sono accorto solo in un secondo momento, è stata silente e non conseguenza di ansie palpabili nel relativo momento, al massimo l'ansia l'hanno causata

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' una cosa verificabile con un esame, non si può stabilire qui niente di ulteriore.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 460XXX

Quali esami dovrei eventualmente svolgere?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quelli che il suo medico eventualmente ritiene opportuni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it