Utente
Salve sono sempre stato un po’ ansioso nella vita, pure mia madre e mia sorella, negli ultimi 15 anni ho sempre fatto uso di cannabis senza mai avere il minimo problema ho fatto di tutto dallo studiare al lavoro ai viaggi (a parte L aereo che ho preso ma mi fa avere il panico dopo un brutto volo) poco tempo fa ho avuto delle crisi d ansia per un mesetto (stanchezza irrequietezza, non mi andava bene niente di quello che prima mi piaceva ed ero sempre a camminare avanti e indietro non riuscendo a stare fermo, pesantezza allo stomaco e dormivo poco 6 ore) ho preso paura e ho fatto tutti gli esami possibili e sto in salute,, perché non ho niente che mi può mettere ansia va tutto bene nella vita, ho la ragazza e lavoro e pure una casa e un cane.
Ho pensato a tutte le cause, ma non ne ho trovate e ho pensato fosse la cannabis che usavo dalla mattina alla sera, quindi ho smesso da circa una settimana, ho visto anche un psicoterapeuta bravo, ma per me non è servito, ora L ansia pian piano sembra passare, il problema è che non riesco a dormire più da una settimana (ho provato melatonina, ansioten ma niente, prima fumavo e dormivo tranquillo tutta la notte, sono andato dal medico di base e mi ha dato triazolam per dormire, ora ho letto che ha benzodiezepine e sono una droga che crea dipendenza e mi fa paura, perché magari poi non ne faccio a meno e ritorno a non dormire, ora non so che fare visto che per lavoro c è la possibilità mi mandino ai tossicologici, stasera proverò con una camomilla sperando che per sfinimento riesca a dormire.
La mia domanda è possibile avere una prescrizione per la cannabis visto che è naturale a questo punto non voglio roba chimica?, o che sia la cannabis che mi ha provocato tutto?
il terapeuta dice non sia la cannabis, io intanto continuo a non fumare, che siano delle crisi di astinenza che non mi fanno dormire passeranno quando ho espulso tutto dal corpo?
In passato ho fatto dei periodi che non fumavo e faticavo a dormire ma mai come ora notti intere in bianco.
Grazie se mi rispondete

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Una gran confusione. Intanto, non ho capito, perchè la cannabis non è roba chimica ? Sue distinzioni strane.
Poi che c'entra di averla come prescrizione, mica si può avere come prescrizione così senza motivo, è un tipo di farmaco soggetto a restrizioni.
Detto questo, a me pare che stia descrivendo una situazione di disturbo con sintomi per lo più di tipo ansioso, dopo di che tutti gli altri comportamenti paiono un tentativo di eliminare presunti fattori esterni o di identificare una qualche radice.
Le benzodiazepine sono soltanto un rimedio temporaneo, per cui nel frattempo è bene far fare una diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta, la mia domanda è: non riesco a dormire perché ho delle astinenze portate dalla cannabis?? Passeranno con il tempo e riuscirò a dormire ? Non voglio proprio più fumare visto i problemi che mi da, ma nemmeno prendere medicine per dormire,da chi dovrei recarmi per questi disturbi del sonno?. Io non vorrei passare da una droga all altra, altri problemi non ne ho , mi è rimasto sto problema del sonno. Questa notte ho preso una pasticca e ho dormito, mi ero addormentato alle 24 risvegliato alle 2 e li ho preso la pasticca e dormito fino alle 8, grazie molte per aver risposto

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, ma la risposta comprende la sua domanda. Quello che dalla descrizione emerge è un disturbo d'ansia che inizia, e la persona che reagisce cercando di allontanare elementi che potrebbero entrarci, senza tuttavia risolvere. Non vorrebbe passare da una droga all'altra è una frase senza senso: la prima droga la consumava per sua libera scelta, e la seconda non è una droga ma se mai un medicinale prescritto per uno scopo. Inoltre, non vedo il nesso tra un farmaco che prende per dormire in una condizione d'ansia, e una droga che consumava per piacere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore , di ansia ora non ne ho più , son tornato a essere quello di prima, a parte il sonno che mi disturba tutto il resto sembra rientrato, so che ho una dipendenza da cannabis perché spesso ci penso e tutto girava su quello per me, ora sto cercando di cambiare le abitudini, sto in giro a passeggiare col cane tutto il giorno, faccio cose che prima non facevo per distrarmi,non ho più fumato e mi manca lo sento, forse devo aspettare il tempo necessario di abituare il corpo a non avere la sostanza e a questa nuova vita, Ps il songar che ho preso mi ha messo un mal di testa e non voglio più riprenderlo

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La dipendenza non è un'abitudine difficile da cambiare, quindi non è assolutamente definito che abbia una dipendenza solo perché rimpiange la sua abitudine interrotta.
Ripeto ,l'impressione è quella che ho detto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6] dopo  
Utente
grazie infinite dottore per rispondermi, per me è un po’ difficile perché mi manca proprio il benessere che mi dava la tranquillità , mi sento uno scemo a scrivere così ma è la realtà ,ora non ho la serenità che avevo prima e la voglia di fare le cose come prima , mi da meno stimolo tutto, ero contento prima ora vedo grigio, che sia questione di serotonina e che il cervello ora non produce visto gli anni di abuso ? ora cmq avrò il secondo incontro con lo psicoterapeuta . Grazie molte