Disintossicazione farmaci presi da troppo tempo

A ottobre scorso sono andata da un neuropsichiatra perché prendevo da molti anni, per attacchi di panico, queste medicine: Paroxetina 20 mg (1/2 compr.
3 volte al dì) En 2 mg la sera e Tavor 1 mg la sera.

La nuova terapia: Lamictal 25 x 2 settimane per passare a quella da 50 x 2 settimane poi quella da 100 x 1 settimana e da 200 per le successive.

Entact gocce: 1 goccia aumentando di 2 gocce al giorno fino ad arrivare a 15 gg e continuare.

Poi togliere la Paroxetina: 1 e 1/2 compr.
al dì per 4 gg.
Poi 1 compr.
per 1 settimana, poi 1/2 compr.
al dì per 1 settimana poi sospendere.

Il Tavor da 1 mg continuo a prenderlo.

A partire da dicembre si comincia a togliere En da 2 mg:
1 compr da 1 mg + 25 gocce x 3 gg.

1 compr da 1 mg + 24 gocce x 3 gg
Avanti così...
Alla fine di gennaio ho deciso di fermarmi a 1 compr da 1 mg + 10 gocce perché continuavo ad essere triste ed a piangere per nulla, l'umore non era il massimo, mi sentivo come imprigionata dalla terapia, non in grado di decidere, di fare... ed il medico si è meravigliato di ciò perché a questo punto dovevo sentirmi meglio... ora sto aspettando che mi chiami perché era in vacanza, così mi dava l'appuntamento per correggere il tiro.

Tra l'altro tutte queste medicine le prendo la sera (il medico mi disse che andava bene).

Dato che anche la notte dormo poco ho deciso di non prendere la sera Entact gocce ma la mattina.
Almeno ora la notte dormo.

Da 2 mesi tra le altre cose vado di corpo tutte le mattine 2 volte ma diarrea e ho tanta nausea dopo aver mangiato.
Non so se la nuova terapia abbia in qualche modo interagito su quest'altro mio malessere... comunque domani faccio Eco addome per sospetti calcoli biliari.

Potrei avere un vostro parere?

Grazie.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44.1k 999 248
Gentile utente,

Non ho capito: ha sospeso gradualmente la paroxetina, e poi l'en, ma nel frattempo la cura è cambiata e ha introdotto entact e lamictal. E mantenuto tavor.
E' così ?

La cura perché è stata cambiata ? Non funzionava più bene ? O altro ?
La nuova cura sembra per una diagnosi diversa, c'è il lamictal, che serve ne disturbo bipolare.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto