Utente 589XXX
Buongiorno, ho 41 anni, da alcuni giorni soffro di episodi di dispnea, e da ieri la cosa si è molto intensificata (durata più di 12 ore) in questi giorni parlando con il mio medico (solo per telefono causa coronavirus) mi ha prescritto aerosol ed antibiotico, inutile dire non sia servito a nulla.
Sono ansiosa e da un anno e più sto facendo cura con xanax 0, 25.partita con una dose di 4 compresse al giorno ora sono arrivata diminuendone a 2 e 1/2 al giorno divise tra mattina e sera, l ultima dimezzata 3 settimane fa.
Come dicevo da giovedì scorso ho cominciato ad accusare problemi di dispnea che vengono accentuati stando in piedi o facendo piccoli sforzi.
Ho parlato ancora con il medico che mi ha suggerito una cura per un esofagite da reflusso (tanti sintomi combaciano, come il dolore sottosternale, lingua che brucia, problemi ad eruttare, abbassamento vocale a tratti...al momento non ci sono però acidi in risalita) purtroppo vista la pandemia del periodo nessun complesso ospedaliero riesce a farmi visite mirate e quindi si va per esclusione.
Vorrei chiedere può essere un effetto ancora della 1/2 dose di xanax annullata?
?
O comunque devo poter credere sia gastroesofagite??
Scusate per la poca precisione ma ad oggi i dati in mio possesso sono questi.
ringrazio anticipatamente per la risposta.
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Quindi il reflusso perché "tanti sintomi combaciano" ma non c'è il reflusso...

Aveva febbre e tosse alla base della prescrizione di aerosol e antibiotico ?

Detto questo, se da un anno sta facendo la cura di xanax 0,25, praticamente non ne sta facendo nessuna da 11 mesi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 589XXX

Ringrazio per la risposta.Ovviamente le do ragione al 1000% per lo Xanax,io ho seguito solo una cura prescrittami da una psichiatra. Capisco l inutilità del continuare,per quello sto gradualmente togliendo.
Il mio medico mi ha prescritto aerosol perché avevo un po' di tosse ( non produttiva) e dispnea. Non mi ha fatto visite,la prescrizione è avvenuta per via telefonica.Non ho e non avevo febbre.appunto per questo chiedo informazioni perchè ultimamente nessuno é disposto a farmi degli esami ospedalieri.
Al momento i sintomi sono dispnea,dolore sottosternale,tosse stizzosa,bruciore alla lingua,fatica ad eruttare,abbassamento vocale..ma non ho acidità in risalita.probabilmente per il mio medico é bastato a diagnosticarmi un reflusso gastrico.grazie ancora.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"fatica ad eruttare,"

E perché cerca di eruttare ?

Che dire, i sintomi detti così sono tutti attinenti ad altro, non capisco esattamente il nesso tra il reflusso, la terapia antibiotica per aerosol, etc.

L'impressione è che ci sia una componente ansiosa, dal modo di riferire i sintomi. Potrebbe anche influenzare il senso dei sintomi stessi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it