Utente
Salve, sono una ragazza con una storia di abuso di lexotan e valium.
Non soffrivo d'ansia da anni ma ora a seguito di un fatto traumatico faccio fatica a dormire la notte ed a volte ho ansia forte.
Sono incapace a gestirla nonostante medito ogni giorno.
A volte capita che ho un forte vuoto in petto che non mi fa respirare.
Non ho attacchi di panico ma è invalidante sentirmi questo vuoto al petto.
Ho uno psicologo ma non lo prendo in considerazione perché lui non prende in considerazione me, non ho soldi per cambiarlo ed ho paura dei csm siccome ho trovato solo medici sbagliati quindi non farò psicoterapia.
Non ce la farei a ricominciare da capo.
Mi furono diagnosticati vari disturbi... a 9 anni un sospetto spettro autistico molto lieve mai più tenuto sott'occhio, diversi disturbi post traumatici da stress, tra cui 2 anni fa uno molto forte a causa di un lutto che mi ha devastata... poi tanti piccoli disturbi minori quali ossessivo compulsività nello spendere soldi per sentirmi bene e dipendenza dai social.
A volte ho psicosi vere e proprie a seguito di reazioni ansiose... un mese fa per 2 ore non sono nemmeno riuscita a parlare, sembrava non connettessi più.
Tutto a seguito di situazioni che mi creano ansia.
Ho molta paura... voglio curarmi ma i farmaci naturali mi rimbalzano.
Chiedo umilmente aiuto.

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
la sua intenzione di curarsi è lodevole.
Penso sia importante metterla in pratica rivolgendosi ad un medico di sua fiducia che possa comprendere la sua situazione nella globalità dei numerosi problemi che ha elencato.
Solo così la sua situazione potrà essere diagnosticata correttamente e lei potrà ricevere le cure adeguate di cui necessita.
Ugualmente se sta seguendo un percorso psicoterapico è importante che il suo psicologo venga messo al corrente con completezza delle problematiche che l'affliggono.
Infatti la totale sincerità è alla base di qualsiasi forma di trattamento psicologico.
Purtroppo l'esperienza insegna che tutti i tentativi di automedicazione son generalmente votati al fallimento.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani