è una cura giusta?

Buongiorno dottori, ringrazio anticipatamente tutti quelli che mi risponderanno.

Ieri sono stato dallo psichiatra dove gli ho spiegato della mia ansia, dell'agorafobia e della fobia di vomitare durante i momenti maggiormente ansiosi e del fatto che ci penso molto spesso.

Mi è stata diagnostica una sindrome ansiosa, e come cura escitaloprám, la prima settimana 3 gocce poi la settimana successiva 5, dopodiché mi ha detto di contattarlo telefonicamente per capire se va aumentata e di quanto, specificando che in numero di gocce e individuale possono bastarne 7 come 12.

Consigliandomi anche di poter prendere qualche goccia di tranquilt al bisogno.

Cosa ne pensate credete sia la cura giusta?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
Iniziando in questo modo e con la prospettiva che debba rimanere sotto dose si può sostenere che non è giusto.

L’approccio è errato ed anche la proposta terapeutica.



Dr. F. S. Ruggiero



http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
In che senso dottore anche la proposta terapeutica?
Credete il cipralex non sia adatto ai miei problemi?
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
Il farmaco deve essere utilizzato a dosaggi terapeutici, i dosaggi che ha riferito non lo sono

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi ha semplicemente consigliato di iniziare molto gradualmente, anche perché vedendomi molto esile fisicamente ha preferito un andamento più lento, parole del dottore.
Anche se credo che dopo queste due settimane aumenteremo a 10.
Dottore inoltre volevo chiederle è vero che solitamente il cipralex posta amento di appetito? (cosa che mi farebbe molto felice dato il rapporto travagliato che ho col cibo per via della mia fobia) e soprattutto che è uno dei farmaci con minori effetti collaterali sulla sfera sessuale?
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
Iniziare lentamente non ha alcun significato se il prodotto resta sottodose per due settimane perché in seconda settimana non riceverà benefici sostanziali, sempre 4 settimane sono il parametro di valutazione.


L’aumento di appetito vi è come fenomeno terapeutico se è un sintomo altrimenti è un effetto collaterale.


L’impatto sulla sfera sessuale è basso.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore ultima domanda, gli effetti collaterali iniziali come ad esempio aumento dell'ansia, nausea ecc sono molto pesanti? Personalmente queste è l'unica cosa che mi spaventa, ho davvero paura di farmi 2 3 settimane perennemente in panico
[#7]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
Lo ha già assunto quando ha iniziato la terapia, la situazione è simile ma non pari all’inizio della terapia

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#8]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi scusi ma non ho capito cosa intende, ad ogni modo non ho ancora iniziato la terapia e non ho mai assunto alcun ssri ecco il motivo di queste mie paure.
[#9]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 35,4k 847 56
Scusi era la risposta ad un altro consulto ho cliccato male.

Con questi dosaggi non avrà alcun effetto da introduzione e dubito anche su quelli terapeutici

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test