Utente
Gentili dottori, ringrazio in anteprima per le risposte che mi darete...
Volevo esporre un problema che ormai sta andando avanti da un pò di settimane ma non riesco a capire da dove provenga e come contrastarlo.

Io soffro di ansia e sono reduce da disturbo ossessivo compulsivo che a volte ritorna ma grazie allo psichiatra che mi segue sono riuscita ad uscirne anche se con un po’ di fatica.

Il problema è che circa da tre settimane sento mancarmi l’aria, la notte mi sveglio con l’ansia, oppure addirittura senza respiro.

Ieri è successa una cosa alquanto strana, mentre sognavo ho sentito mia zia vicino e io che svenivo, perdendo i sensi davvero durante il sonno e svegliandomi mi sono ritrovata caduta dal letto.

Durante il giorno faccio fatica a respirare, c’è da dire però che sto affrontando un periodo di stress molto forte, e questo crea un circolo vizioso...Pensando di morire durante questi momenti, mi sale l’ansia, mi sento respirare meno, e penso di avere problemi a livello fisico, Sto impazzendo per capire se è ansia o problemi di cuore o altro.

Riscontro inoltre sensazioni di svenimento e di mancanza di respiro durante il giorno e mi provoca un ansia incredibile.
Ma non capisco come ho già detto se è l’ansia che mi provoca questo oppure se soffro davvero di qualcosa e di conseguenza mi vengono gli attacchi di panico.

La mia domanda è:come dovrei muovermi??
?
Non riesco più a vivere così...

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Probabilmente il suo DOC attualmente non è in compenso.

Assume una terapia per il disturbo?

Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Buonasera
nei limiti di quello che si può dire a distanza, sembrano proprio disturbi d'ansia. Lei stessa riferisce di essere sotto stress. Il consiglio è di non covare questo stato ansioso, con sofferenza e rischio di complicazioni, e rivolgersi allo psichiatra che già l'ha curata.
Auguri
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno,attualmente io non sono in terapia per impegni lavorativi,ma mi preoccupa questa oppressione al petto che sento e questa mancanza di respiro,forse come mi avete consigliato dovrei rivolgermi al mio terapista di nuovo per non ricadere nel doc.