Utente
Gentili dottori,
Sono un uomo di 37 anni, a causa di alcuni attacchi di panico e ansia dal 2018 mi sono rivolto ad uno psichiatra che mi ha dato Cipralex 10 gocce al mattino e Rivotril all’occorrenza.
A seguito di morte dello specialista ne ho visto un’altra con la quale nel tempo e dopo alcuni problemi di dipendenza da rivotril abbiamo sostituito quest’ultimo con trittico 50 mg (metà pastiglia la sera) e Ridotto Cipralex a 5 gocce.
Il problema è che ultimamente ho dei problemi di deficit erettivi, c’erano stati altri casi sporadici ma non avevo pensato agli antidepressivi, parlandone con la specialistae considerando che da un anno senza nessun attacco di panico o ansia abbiamo deciso di togliere completamente Cipralex e tenere solo metà pastiglia di trittico.
La mia domanda è, secondo la vostra esperienza, quanto tempo passa prima che gli effetti negativi del Cipralex scompaiano?
E soprattutto scompariranno?
Grazie fin da ora

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Se si tratta di fenomeni correlati al farmaco ci vorrà qualche settimana.

Se questi fenomeni non sono dovuti al farmaco saranno presenti e dovrà effettuare delle indagini più approfondite.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Penso che sia il farmaco per il semplice fatto che ne ho anche poca voglia, cosa strana diciamo. Se fosse qualcosa di fisico, dovrei avere la solita voglia ma l’organo che non risponde, almeno credo.
Secondo la sua esperienza (se ne ha con questo farmaco) i suoi pazienti hanno recuperato tutti la libido e la normale erezione?
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
il problema è che la mancanza di desiderio può anche appartenere ad altri fenomeni per cui il dosaggio sarebbe troppo basso per dare una spinta adeguata al disturbo.

Il mantenimento di dosi non terapeutiche può amplificare alcuni effetti collaterali.

Con questo dosaggi è piuttosto improbabile che abbia chiari effetti sul disturbo di cui soffre.


Non sta a lei fare ipotesi ma a chi la cura
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4] dopo  
Utente
Scusi dottore,
Secondo lei quindi con le dosi che prendevo non avrei dovuto avere questi effetti sulla libido e sulle erezioni, di conseguenza devo ricercare altrove le cause?
Grazie ancora per le risposte

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003