Perché rivotril é a benzodiazepina sicura?

Buongiorno

Sono in cura per depressione e attacchi di panico con 40mg di anafranil

La sera per oltre un anno ho preso sempre En gocce fino ad arrivare a 50 la.
Sera più 2mg di esilgan.
Ora mi risveglio continuamente durante la notte e quindi ho chiesto allo psichiatra cosa fare.

Lui mi ha dato il rivotril 30gg la sera
Io ho chiesto se potrò uscire da questa dipendenza di benzodiazepine e lui mi ha detto di stare tranquillo perché a suo dire il rivotril è un BENZODIAZEPINA SICURA CHE SI PUÒ USARE ANCHE PER ANNI.

Mi sono un po' documentato su internet ma non ci ho capito nulla.

Anzi alcuni dicono che il rivotril è la benzodiazepina più pericolosa.
Potete chiarirmi questo aspetto?


Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.1k 1k 63
Il farmaco è utilizzato anche per altro ma non esiste che si possa utilizzare per la sua qualità benzodiazepinica e definirne la completa assenza di problematiche correlate al suo uso.

In ogni caso non sono situazioni irrisolvibili o strane ma bisogna monitorare l’uso del farmaco in modo continuo.

Il problema è che lei ha già in uso altre benzodiazepine che hanno perso il proprio effetto perché utilizzate in modo continuativo.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
Il fatto che sia sicura (ma non è l'unica) significa che è ad azione lenta. Le benzodiazepine maggiormente coinvolte nelle forme di dipendenza, intendendo quelle gravi, sono infatti benzodiazepine ad azione rapida.
Il fatto che alcuni dicano che è invece il contrario dipende dall'equivoco sulla potenza, che invece è elevata, e il rischio di abuso (che non c'entra con la sola potenza).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ma ne potrò mai uscire da questi farmaci?cioè togliere del tutto le benzodiazepine come En o rivotril?
È complicato?
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.1k 1k 63
Non è complicato ma va valutato il tutto periodicamente. La terapia va gestita cercando di creare il miglior stato di benessere con terapie gestibili nel tempo.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#5]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ok. Quindi non ci deve essere nessuna fretta nel togliere il rivotril?
Quando si togli cmq si sta male o è agevole toglierlo?
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
Il toglierlo segue regole analoghe a quelle delle altre benzodiazepine, poiché si sviluppo uno stato di tolleranza, il che implica la sindrome da rimbalzo in caso di sospensione brusca.
Così come per le altre, non si sta male se la cosa è fatta gradualmente.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#7]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Cmq mi fa dormire ma. Quando la assumo passa sempre un oreatta prima di addormentarmi. É normale?
Per dcalaggio lento va bene anche 1 goccia a sera?
[#8]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.1k 1k 63
Non deve decidere lei quando sarà il momento di ridurlo e come farlo

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#9]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ma io non voglio andare in dipendenza anche da questa medicina. Già non fa più niente En e ne ero dipendente
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
La dipendenza non è la tolleranza. Le ho spiegato cosa è la tolleranza.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#11]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Quindi continuare a prendere una benzodiazepina per anni anche se non fa più effetto ma bisogna toglierla nel momento giusto, non è nocivo?
Può causare danni?
[#12]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 990 248
L'effetto lo fa ancora, questa è un'altra delle differenze, ma non l'effetto immediato, è un effetto da presenza stabile, che si manifesta con la sua influenza terapeutica a lungo termine su alcune situazioni (es epilessia, disturbi dell'umore, d'ansia, e anche la dipendenza da benzodiazepine ).
Sta ripetendo se può causare danni però dopo le risposte ricevute, come mai ? Non si fida del suo medico ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini