Dismorfismo corporeo

Buongiorno,
da circa sei mesi soffro di dismorfismo corporeo.

Tutto è iniziato con una dermatite al viso a marzo, sparita (a detta di tutti).
Io continuo a vedermi rossa in viso.
Quando entro in un luogo caldo o mangio del cibo caldo mi viene ansia e divento rossa.
Dopo vari giri da dermatologi e medici che mi hanno detto "da qui non vedo nulla", io continuo a vedermi rossa in viso.
La mia famiglia mi ha spedito da uno psicologo, quando io sono convinta di andare da un altro specialista.


Mi chiedo, è davvero possibile vedersi rossi in viso quando non lo si è?

Seconda domanda: è possibile avere le guance rosse quando si ha paura e ansia per qualche cosa?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 887 269
L'ultima domanda è la ripetizione in forma di domanda di un'ovvietà nota a tutti, ma il punto è un'altro. Se la diagnosi è di dismorfismo corporeo, va distinta la forma ossessiva, più comune, e quella psicotica. E' diverso vedersi rosso o dichiarare che si vede rosso allo scopo di ottenere verifiche da parte degli altri.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sono seguita da una psicoterapeuta. Chiedo conferma agli altri di non essere rossa in viso. E quando mi prende ansia per qualche cosa che so mi faccia arrossire, divento rossa.

Sono in terapia, ma non sto riscontrando progressi.
7 anni fa ho sofferto di anoressia nervosa, ora completamente risolta.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 887 269
Che tipo di psicoterapia sta seguendo ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Analitica, parlo del mio passato e della recente separazione un po' traumatica dal mio compagno.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 887 269
Va fatta una diagnosi, e se la matrice è di tipo ossessivo direi che non sia la modalità terapeutica indicata. Ma neanche fosse una forma delirante. Quindi chiederei un secondo parere ad uno psichiatra.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test