Credo di aver avuto il covid e aver fatto il vaccino subito dopo

Buongiorno posto questa domanda in psichiatria perché il mio medico di base mi ha detto che sto avendo o effetti collaterali del vaccino o che ho bisogno di una visita psichiatrica.
Sono andata da un neuropsichiatra ma mi ha detto che sono sana come un pesce e non mi ha nemmeno prescritto tac.

Da aprile sto male.
Era un periodo un po’ stressante per me perché avevo migliaia di cose da fare (ma ho sempre fatto tante cose insieme senza conseguenze)... la mia testa faceva malissimo (mi capitava per la prima volta in 28 anni), la notte tremavo sola, mi frizzava la testa e mi tremava... il mio medico di base mi disse cefalea da stress e ansia (non sono mai stata ansiosa se non per gli esami universitari ma nemmeno eccessivamente come penso sia normale), la mia testa pesava proprio... mi diede dei calmanti naturali che non mi hanno aiutato... è passato tutto solo dopo un mese e mezzo... tra l’altro pochi giorni dopo feci la prima dose di vaccino.
Dopo una ventina di giorni mi sentivo i muscoli pettorali tirare letteralmente... il mio medico continuava a sostenere la teoria dello stress ma io ero pronta a godermi le vacanze avendo superato tutti i miei esami brillantemente ed essendo la persona più felice del mondo.
Non mi manca nulla: ho 28 anni, il lavoro dei miei sogni, una bella famiglia e un ragazzo che mi ama.
Decido quindi di fare anche la seconda dose e ho iniziato ad avere bruciori di schiena, dolori al collo, tachicardia ed extrasistole, mal di testa e orecchio lato sinistro, stanchezza perenne, sintomi influenzali, formicolii e spasmi.
Ho speso soldi per diverse visite: mi è stato detto dolori posturali, portare un bite, sclerosi multipla, ansia e stress, scoliosi e tutte assurdità che non ho.
Alla fine il mio medico ha detto che sono effetti collaterali del vaccino e non sa aiutarmi.
Io sono la persona più felice del mondo a livello psicologico ma a livello fisico sto male dal siero.
Ho fatto la 2 dose 4 mesi fa e il mio corpo non è più il mio.
Ho dolori a spalle, collo, testa lato sinistro come se dormisse sempre e tantissime extrasistole.
Ho fatto tutte le visite: cardiologica, neurochirurgica e neuropsichiatrica, ortopedica, rm cervicale e analisi del sangue.
L’unica cosa che non ho fatto è una tac.
La mia parte sinistra della testa è sempre stanca e addormentata.
È come se fossi invecchiata di colpo, sono sempre stanca anche dopo una bella dormita (dormo bene, qualche mese fa mi svegliavano però scossette alla testa).
Ho avuto anche scosse elettriche nel collo, bruciori di schiena e formicolii ora passati... mi è restato il fastidio alla testa e all’orecchio, dolori a collo e spalle, extrasistole e sensazioni di dover tossire dopo le extrasistole.
Il cardiologo mi ha detto che sono nata col tuffo al cuore e che ho un’aritmia sinusale che hanno tutte le donne ma sinceramente non me ne ero mai accorta.
Ho extrasistole tutto il giorno praticamente da dopo il vaccino...
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 886 269
Forse non le è chiara una cosa. Continua a dire che non ci sono motivi per essere stressata o infelice, ma che c'entra questo con un'ipotesi di disturbo d'ansia con sintomi corporei, come poi ci sono quasi sempre ?
In effetti anche dal racconto qui si avrebbe l'impressione che, al contrario di quel che dice i sintomi che spiccano siano quelli psichici. Dalla descrizione degli altri e dalla visione d'insieme che propone.
Ha fatto una visita neuropsichiatrica, ma non ne riporta l'esito. Il medico sosteneva che si trattasse di stress (che è un modo di dire improprio quando si vuol dire che uno ha un problema d'ansia, si tende a dire che è stressato da qualcosa). I calmanti "naturali" non saprei cosa siano, ma sono una categoria solitamente corrispondente al "nulla" farmacologico. Ha avuto qualche indicazione in più sia sul piano diagnostico che di cure da seguire ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e grazie per il consulto. Non sono stressata e ansiosa perchè in questo periodo della mia vita sono serena e in pace con me stessa. Il neuropsichiatra mi ha detto di essere sana come un pesce e non mi ha detto più nulla. Questo è stato l’esito della visita. Non mi ha dato psicofarmaci o altro. Ho usato degli anti infiammatori per la schiena che bruciava ma per la testa e per il collo niente funziona. Ho messo il bite e sto usando integratori ma sono costantemente con questa parte della testa che tira e fa male come se avessi preso una botta in testa. Il medico attualmente non parla più di stress ma di danni collaterali. Per questo non so se fare una tac. Dice che la tac faccia male
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 886 269
Non so cosa intenda quando dice che non è stressata e ansiosa, uno che riferisce tutti i disagi non me lo immaginerei non ansioso e in pace. Credo che voglia dire che a parte come sta ora per il resto non c'è niente che non va nella sua vita. Va bene, ma non vedo però questo perché debba escludere l'ambito psichiatrico, che non è un ambito che si occupa di reazione agli eventi negativi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Intendo esattamente che sto a riposo dopo aver superato brillantemente un esame importantissimo ma nonostante il riposo non mi passa nulla. Non ho avuto difficoltà di concentrazione, non ho disturbi del sonno, esco, mi diverto, faccio sport. Ma ho sempre questa strana sensazione. Sono preoccupata di come sto ma nemmeno eccessivamente perché sono convinta che passi tutto prima o poi ma se non avessi questi fastidi le mie giornate sarebbero migliori. Ho costantemente sonno anche dopo una bella dormita. Volevo chiederle se possa essere stanchezza mentale (dopo un eccessivo carico di studio) e se il riposo mentale appunto sia sufficiente. E quanto tempo di riposo mi occorra. Vorrei iniziare a studiare per il concorso in magistratura con tranquillità ma non so come muovermi in questo senso.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 886 269
Le interpretazioni sui livelli di carico o di sollecitazione esterna sono poco costruttivi, il disturbo va trattato per come si definisce in termini di sintomi e andamento. Ripeto però che non mi è chiaro come uno che abbia "sempre" queste sensazioni con numerosi sintomi e una costante preoccupazione possa divertirsi, etc.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Utente
Utente
Perché ci ho fatto l’abitudine.. e devo reagire in un certo senso. Non posso non fare quello che mi piace per colpa di questi sintomi. Ho studiato con questi sintomi perché non lascio che un problema di salute mi rovini la carriera. Stare a casa a non fare nulla mi annoia. Ho sofferto tanto quando mi bruciava la schiena perche volevo uscire con i miei amici e volevo studiare. Non tanto per questo problema. Ormai ho questi sintomi e ci sto convivendo.. passeranno prima o poi spero. Almeno sono passati i bruciori, gli spasmi, i formicolii, i tremori. Sono rimasti extrasistole e mal di testa ma ormai li considero come parte di me e della normalità. Quindi non ci penso nemmeno più. Quando mi capita un’extrasistole non vado nemmeno un ansia più perché so che passa. L’unica cosa che non mi piace è questo limbo. Non mi piace il grigio. Mi piacciono il bianco e il nero. La prossima settimana me ne andrò addirittura in vacanza con l’aereo.

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test