x

x

Esketamina depressione maggiore centri

Salve,

soffro di depressione maggiore ricorrente (in bipolarismo con brevissime fasi ipomaniacali max 6 giorni l'anno e per il resto sempre depressione magari più lieve) sono seguita da una psicoterapeuta anche per un grave disturbo post traumatico complesso, e anche per questi problemi.
Nessun antidepressivo fino ad ora mi ha aiutato.
Assumo lamictal 200, talofen a bisogno e per dormire.
Il Latuda mi ha causato pesanti effetti collaterali ed è stato sposeso.
Ssri e altri antidepressivi non funzionano.

So della esketamina ma non riesco a trovare informazioni su centri che la somministrano.
Potreste indicarmi in quali città ci sono centri in cui viene usata?
Sono attualmente in uno stato di depressione molto forte da 15 gg.
Di solito possono durare anche 6 mesi, e non ce la faccio più.
So che per le depressioni resistenti e anche per quelle a rischio suicidario è efficace.
Non so però dove la usano.
Nel mio csm di riferimento non è utilizzata.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
C'è un errore concettuale. Se ha un disturbo bipolare non ha la depressone, sono due cose diverse. Quindi che nessun antidepressivo abbia funzionato non è strano.
La scelta dovrebbe essere fondamentalmente orientata verso i farmaci antibipolari. Trattandosi di una forma minore, una di queste scelte è appunto il lamictal. Andrebbe dosato nel sangue per sapere se il livello è già terapeutico o meno. E poi ci sono altre opzioni.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor Pacini,
nessun errore concettuale, perché sono attualmente in depressione maggiore (e la conosco bene da più di 10 anni, ricoverata anche per questo) all'Interno di un disturbo affettivo non ancora ben specificato. A prescindere da questo, la mia domanda non era su una diagnosi, giacché in rete e a distanza non possono essere fatte, ma sulle città in cui vi sono centri che utilizzano l'esketamina.
Se lei o qualche dottore poteste rispondermi sarei molto grata. (perché in tal caso mi farei rivalutare altrove, per vedere se nel mio caso fosse possibile essere trattata con l'esketamina)
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Errore concettuale grosso come una casa, e lo ribadisco, e adesso anche confusione.
Lei non ha scritto disturbo depressivo all'interno di un disturbo affettivo non meglio specificato, ma ha scritto

"soffro di depressione maggiore ricorrente (in bipolarismo con brevissime fasi ipomaniacali max 6 giorni l'anno e per il resto sempre depressione magari più lieve) "

Quindi lo ha specificato in maniera ben precisa oltre ad averlo nominato, mettendo la depressione ricorrente "in bipolarismo". No, errore concettuale.

La conosce bene, perché ovviamente chi le risponde non sa di cosa parla. Anziché andar subito su toni di polemica, legga le risposte e soprattutto le domande.
Le risposte riguardano quello che Lei chiede, non l'approfondire informazioni non pertinenti. Questo sito è un sito di consulti medici, non uno sportello di informazioni di servizi.
Non deve valutare Lei che trattamenti fare, e non ha senso che cerchi trattamenti non indicati per il suo disturbo. Ha senso che riveda l'errore concettuale su cui sta lavorando, altrimenti diventa anche un errore operativo, e non saprei a cosa può servirle.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor Pacini,
il mio non voleva essere un tono di polemica. Purtroppo, a detta dello psichiatra che mi ha in cura presso il CIM, il mio quadro è difficilmente inquadrabile, quantomeno lui non riesce - mi scuso per come ho posto la domanda perché volevo semplificare, purtroppo erroneamente. È possibile che avendo più patologie concomitanti (doc, ptsd complesso, stati di terrore, e molto altro) ci sia da troppi anni difficoltà diagnostica, anche perché nel mio caso, nei rarissimi casi che un tempo sono stati diagnosticati come ipomaniacali sembrano quasi più eutimici (anche qui uso termini del bipolarismo ma so che possono essere sbagliati), diciamo di remissione dalla depressione. Il mio stesso psichiatra, avendole tentate tutte è in difficoltà, motivo per cui vorrebbe farmi fare una consulenza altrove, indicandomi un medico esperto farmacologico in una città però molto distante. Avendomi detto tempo fa che esistono antidepressivi che purtroppo non sono più in uso o che difficilimente vengono somministrati, nei momenti peggiori come questi, in cui nei ricoveri sono stata valutata come in depressione maggiore, di cui ho tutti i sintomi, nella disperazione si cerca tutto il possibile che possa aiutare. Avendo letto che nelle depressioni resistenti l'esketamina sembra funzionare bene, vi ho posto la domanda, per poi, quando rivedrò tra un mese il mio psichiatra provare a chiedere. Come saprà non tutti i centri pubblici funzionano benissimo, e quando gli psichiatri non ci sono, rimandano al pronto soccorso. Il lamictal mi è stato somministrato perché utile a riparare dalle ricadute depressive, si era anche, in un primo tempo, tentato con il litio, ma mi ha dato forti effetti collaterali. Il mio "mi rivolgerò altrove" era riferito proprio al fatto che lo psichiatra mi dice che vorrebbe farmi rivalutare farmacologicamente da qualche luminare. Penso possa capire anche lei che dopo tante diagnosi, per quanto molto simili, sia anch'io disperata, sicuramente più di chi mi ha in cura. Specialmente ora che sono in questa condizione preoccupante, per quanto in depressione anche prima ma non così forte.
Mi scuso se nel consulto mi sono espressa male, ma davvero sono in difficoltà anche i miei curanti. Avevo letto poi che, anche nel caso in cui il bipolarismo sia accertato, l'esketamina può rivelarsi un buon farmaco, in siti di psichiatri e in canali di psichiatria online.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
"il mio quadro è difficilmente inquadrabile": più elementi di così..... depressione maggiore ricorrente con ipomanie brevi = disturbo bipolare tipo II, "atipico" quanto vuole secondo i criteri, ma se le ha dato il lamictal deve aver avuto un'idea precisa della diagnosi.

I farmaci per la depressione sono per la depressione, non per queste sindromi. Il fatto di usare l'antidepressivo su una diagnosi diversa, o sull'episodio (che non è una diagnosi definitiva o completa) è un modo di operare che è da discutere caso per caso. Di fatto, quando ci sono disturbi come il suo si ricorre a farmaci di altro tipo.

Prima di andare a pescare da cure nuove e quindi poco conosciute necessariamente, deve esserci una logica che abbia esaurito o comunque provato le principali opzioni già disponibili.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref