Farmaco nuovo sperimentale evenamide per la schizofrenia

Buonasera Dottori, mio figlio è affetto da schizofrenia ed attualmente è in cura dal 2020 con Clozapina 375 mg totale suddivisa nell’arco della giornata mattino 100mg, pomeriggio 25mg e sera 250mg; da circa tre mesi gli è stato aggiunto il TAVOR dal momento che sono presenti forti giramenti di testa e difficoltà di deglutizione che i medici rapportano solamente ad uno stato d’ansia.
Purtroppo, nonostante la somministrazione di questi farmaci persistono ancora sia le allucinazioni uditive che i giramenti di testa e la difficoltà di deglutizione.

Agli inizi di maggio lo psichiatra che lo ha in cura gli ha proposto sotto stretta sorveglianza medica la somministrazione di un nuovo farmaco sperimentale di nome EVENAMIDE che pare prometta bene nella cura di tale malattia.

Mio figlio, per paura, ha rifiutato tale cura sperimentale anche perché ha letto da qualche parte in rete che l’utilizzo di tale farmaco associato alla clozapina sia pericoloso.

Mi piacerebbe avere un vostro parere in merito alla presunta maggiore pericolosità circa l’utilizzo di tale farmaco associato alla clozapina.

Grazie.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Se non cita la fonte il discorso rimane oscuro.
Si può facilmente leggere in rete la notizia di questo nuovo farmaco, di cui ci sono risultati di studi in corso in aggiunta ad altri antipsicotici (tranne la clozapina) e di cui si annuncia per il 2023 uno studio specifico in combinazione con la clozapina, per chi non risponde a quest'ultima.
Non vedo quindi attinenza o corrispondenza con quello che riportava

Suo figlio invece cosa ha letto e dove ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Buonasera Dottore, grazie per la celere risposta; effettivamente la fonte non era attendibile, probabilmente, la circostanza che in prima battuta l'aggiunta di Evenamide sia stata esclusa a coloro che prendevano Clozapina ha indotto l'opinionista a pensare e scrivere che fosse controindicato. Lei ha notizia, se già ci sono, circa i risultati ottenuti dalla sperimentazione di questo farmaco con gli altri psicotici diversi dalla clozapina e, su quali sintomi della schizofrenia agisce principalmente quelli positivi o negativi?; infine che tipo di aspettative possiamo nutrire nella cura della schizofrenia con questo nuovo farmaco ovvero si potrà mai sperare in una guarigione?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
No, i risultati sono noti quando gli studi sono conclusi, come minimo, altrimenti non ha senso.
Per il momento cerchiamo ancora una terapia che migliori il decorso e incida soprattutto sui sintomi negativi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto