Effetti indesiderati invega

Gentili dottori.

A seguito di una visita psichiatrica mi è stato diagnostico un leggero disturbo ossessivo compulsivo di tipo fobico.
Per questo disturbo mi è stato prescritto l'invega a 3 mg che sto assumendo da quattro giorni.
Non ho avuto effetti strani, a parte uno stato febbrile il primo giorno e un po' di torpore per un altro giorno ma dal terzo giorno non ho più avuto nulla.
Attualmente ho delle palpitazioni e fiato corto che mi accompagnano per tutta la giornata.
Premetto che soffro di gastrite e sto facendo la terapia per interromperla.

Altre due cose vorrei chiedervi:
1 l'invega ha delle ripercussioni sul cuore?

2 l'abbassamento della libido e la disfunzione erettile sono fenomeni passeggeri che si riscontrano all'inizio della terapia, oppure è qualcosa che avrò sempre fino a quando non smetterò con l'invega?

3 questa cura per quanto tempo deve essere mantenuta?
(3 mesi, 6 mesi o a vita)
Grazie e buona giornata.
Saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Non capisco il nesso tra una forma lieve di doc è questa prescrizione, presumo la prima. Gli effetti possono rimanere stabili durante la cura. Per il cuore, cosa intende per "ripercussioni sul cuore" ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
A seguito della visita specialistica mi è stato diagnostico un disturbo ossessivo di tipo fobico. A seguito di un'altra visita con altri specialisti mi è stata prescritta una cura a base di risperdal (1 mg) e acido valproico (500 mg cp).
Per ripercussioni al cuore intendo problemi al cuore causati dall'assunzione dell'invega. È possibile, nel tempo? Inoltre al momento sto riscontrando un abbassamento della libido e annessa disfunzione erettile. Questo problema si ha solo all'inizio o per tutto il tempo del trattamento?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Ripeto, non sono cure per le diagnosi che riporta, almeno non come prime cure. Impossibile che non sia stato chiarito questo punto, invega o risperdal poco importa, sono similari.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#4]
Utente
Utente
Ai medici ho lamentato ossessioni e fobie e dipendenza da sesso (prostituzione, soldi e impulsività) e mi è stato dato l'invega. Possibile che si siano sbagliati?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Io non ci vedo un nesso con la diagnosi di Disturbo ossessivo. Ma Lei conosce la diagnosi per certo, o no ? Perché con il quadro relativo all'impulsività allora si, posso invece capire il perché della cura.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#6]
Utente
Utente
Le mie ossessioni mi portano a focalizzarmi su un tema o su un problema per giorni. Le ossessioni spesso tendono a sviluppare un comportamento evitante. Ne ho parlato con uno specialista e mi ha detto di prendere l'invega perché mi protegge dalle ossessioni, nel senso che non me le fa arrivare. Comunque, gli psicofarmaci in genere fanno male al cuore oppure no?
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
"Comunque, gli psicofarmaci in genere fanno male al cuore oppure no?"

"In genere" non esiste, appunto. O parliamo di un farmaco e di un tipo di effetto, o altrimenti è un discorso senza oggetto.

--

Ho capito che le è stato dato dicendole che va bene per le ossessioni. Non è una terapia antiossessiva, gliel'avranno data perché ci sono anche altri aspetti, e quindi forse non è possibile darle un antiossessivo-antidepressivo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#8]
Utente
Utente
Capisco quanto da lei detto. Vorrei solo sapere se lo psicofarmaco alla lunga dà problemi al cuore oppure no.
[#9]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Mi pare proprio di no, che non abbia capito. Ha ripetuto la stessa domanda nello stesso modo. Perché problemi al cuore e non al fegato, ai piedi ..? E poi quali problemi ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile è la difficoltà a mantenere l'erezione. Definita anche impotenza, è dovuta a varie cause. Come fare la diagnosi? Quali sono le cure possibili?

Leggi tutto