Utente 444XXX
Salve! Mi hanno parlato molto bene di questo sito e quindi eccomi qui ad esporvi il mio problema: INSONNIA!
Sono una ragazza di 19 anni..verso giugno ho cominciato ad avere problemi x addormentarmi e se mi addormentavo, dormivo solo 3 orette!
Ho collegato questo problema all'esame di maturità, perchè ero sotto esame.
Finito l'incubo della maturità sono partita x le vacanze.
Qui non avevo nessun problema ad addormentarmi, quindi ho pensato che il problema dell'insonnia fosse finito (anche se devo ammettere che comunque durante la giornata mi stancavo di + e poi andavo sempre a dormire verso le 2/2.30..e mi alzavo alle 7.30)!
Tornata a Roma dopo circa 3 settimane, il problema si rifaceva presente non tutte le notti, ma ogni tanto!
2 o 3 volte mia madre mi ha dato la valeriana, che si, faceva effetto, ma sempre prima delle 2/3 di notte non mi addormentavo!
Comunque ho evitato di prenderla costantemente perché non volevo crearmi dipendenza da questa!
Ora il problema è tornato costante..Mi addormento alle 4/5 di mattina e dormo non + di 6 ore!
Sia precedentemente, sia ultimamente, durante il giorno non ho mai accusato sonno o stanchezza!
Inoltre devo sottolineare il fatto che IO VOLEVO DORMIRE, ma corpo e mente non ne volevano proprio sapere..Stavo distesa sul letto..occhi spalancati a contemplare il buio della stanza..mi giravo e rigiravo nel letto..contavo le pecorelle..sentivo musica al lettore cd..NIENTE!
Se non erano le 5/6 di mattina non mi addormentavo..e poi alle 9 ero già sveglia..E quando ho preso la valeriana mi sono addormentata alle 3 e alle 6 ero sveglia: 3ore di sonno!
Non capisco proprio da cosa possa dipendere..Capisco la tensione x l'esame, ma dopo?!
Ah! Aggiungo anche questa cosa che non so se centra, però l'ho notata e quindi ve la dico:
In questo periodo, da giugno fino ad adesso, mi è capitato diverse volte di dormire con il mio ragazzo, e in quelle occasioni non avevo nessun problema per dormire..anzi..mi addormentavo tranquillamente e dormivo molto + di 3/4 ore a notte!
Solo che non posso ancora permettermi di andare a vivere con lui e dormirci tutte le notti :)
Comunque ho pensato di rivolgermi prima a voi qui sul sito e di non allarmarmi subito con una vera e propria visita da un medico e iniziare una terapia, perché vorrei prima riprendere i regolari ritmi quotidiani, ovvero, alzarmi presto la mattina, studiare, sport, ecc.. Tutto questo ancora non lo faccio, quindi se quando riprenderò quella solita vita quotidiana, il problema si rifarà presente, allora si, credo sia opportuno farmi visitare.
Intanto però vorrei sapere un vostro parere!
Ringraziando anticipatamente, porgo i miei cordiali saluti!

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

alcune patologie organiche, come ad esempio squilibri ormonali, possono indurre una sintomatologia simile a quella lamentata da Lei.
Per poter fare una diagnosi di insonnia legata a motivi psicologici o psichiatrici, e' necessario effettuare prima alcuni esami del sangue che consentano di escludere tali patologie.

Si rivolga al suo medico di famiglia per farsi indirizzare al meglio, qualora gli esami fossero negativi allora faccia una visita psichiatrica.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in accordo con il collega le consiglio una visita psichiatrica che permetta un inquadramento della patologia anche attrverso esami specifici.
Cordialmente
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#3]  
Dr. Daniel Bulla

52% attività
0% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
CREMA (CR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
gentile utente,
è vero: non dormire rappresenta una situazione molto spiacevole. Nel suo caso il fatto che con il ragazzo riesce a dormire potrebbe segnalare la presenza di un qualche cosa di emotivo, ma per capire bene cosa fare sarebbe il caso inizialmente di rivolgersi al medico di base chiedendo di effettuare tutti gli esami del caso.

Questo non significa allarmarsi, ma è una buona regola tenersi sotto controllo, anche a scopo preventivo.

in un secondo momento si potrà pensare alle consulenze psicologiche o psichiatriche

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it
Cordialmente

Daniel Bulla