Quanto è positivo e quanto negativo avere quasi tutti gli interessi comuni in coppia?

Buongiorno,
come ho già detto in un consulto precedente siamo una coppia convivente di 26 anni io e 33 lui.
Volevo un vostro parere da esperti di meccanismi di coppia...
io e lui abbiamo quadi tutti gli interessi comuni e quindi questo ci porta a fare quasi tutto assieme...

ad entrambi piace il mare,
ad entrambi piace stare in barca,
entrambi facciamo immersioni,
ci piacciono gli stessi programmi in tv,
ad entrambi piace sciare,
lui corre a livello nazionale con il sidecar e da quando mi ha portato con lui me ne sono innamorata,
ad entrambi piace fare shopping...

insomma diciamo che a parte qualche piccola cosetta... tipo io vado in palestra e lui no (ma in estate ci vado ben poco) e lui a volte se ne sta in officina da suo padre a montare e smontare motori ed io no...
facciamo tutto insieme... magari non sempre solo io e lui.. a sciare si va con gli amici, in barca a volte si portano gli amici, alle gare c'è sempre pieno di gente e si sta sempre via 3 o 4 giorni in camper in mezzo alle persone... le immersioni si fanno sempre con altra gente..
insomma quando possiamo, soli o non soli, siamo comunque sempre insieme perchè ci piace fare le stesse cose...

poi va beh lui lavorando a turni.. una settimana si ed una no fa il turno diverso dal mio quindi una settimana tutti i pomeriggi insieme ed una ci si vede solo la sera per cena..

a me piace il fatto di amare le stesse cose ds avere gli stessi interessi..
suo padre però a lui dice sempre "eh ma lasciala un po' a casa.. fatti le tue cose e la tua vita..."
ed a me dice "vai con lui oggi? eh come sempre..."

allora mi chiedo ma sarà positivo o negativo avere tutti gli interessi comuni ed anche gli amici comuni?

Saluti e grazie
[#1]
Dr. Alessandro Raggi Psicologo, Psicoterapeuta 483 13 45
gentile ragazza, non esistono regole assolute che definiscano le dinamiche di coppia "sane", piuttosto dovrebbe chiarire meglio se questa vostra modalità relazionale porta dei disagi o meno a uno o entrambi i componenti della coppia. Cosa la spinge a formulare questa sua richiesta di rassicurazioni in merito?
Cordialmente

Dr. Alessandro Raggi
psicoterapeuta psicoanalista
www.psicheanima.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2012 al 2012
Ex utente
Diciamo che io mi lascio molto influenzare da ciò che si dice in giro o che mi dicono amici/familiari...

Noi stiamo bene così.. siamo felici.. non sento l'esigenza di fare cose senza di lui... e lui nemmeno... anzi a volte capita che gli dico
"va beh ma vai tu" ( perchè sentendo cosa mi dice suo padre mi faccio venire scrupoli di fargli fare le cose da solo anche se piacciono anche a me) e lui "ma no scusa capita nella settimana che abbiamo lo stesso turno perchè non dovresti venire?"

la mia domanda deriva proprio dal fatto che, soprattutto suo padre, dice spesso che facendo le cose insieme poi lui si annoierà... che bisogna stare insieme il meno possibile per stare bene.. che ogniuno deve fare la propria vita.. ed a volte sui forum leggo di persone che dicono che avere gli stessi interessi stufa.. che poi subentra la noia.. etc etc...
essendo io una persona un po' insicura ed ansiosa.. sentendo queste cose mi faccio mille domande a volte anche insensate... quindi ho pensato di chiedere un parere a voi esperti...

[#3]
Dr. Alessandro Raggi Psicologo, Psicoterapeuta 483 13 45
<<essendo io una persona un po' insicura ed ansiosa>>
Forse il problema potrebbe essere questo ed è questo forse anche il motivo per cui l'opinione degli altri è per lei così determinante. Provi a parlare con uno psicologo della sua zona della sua percezione e viva serenamente la sua complicità di coppia, che da ciò che appare da questo scambio di battute sembra essere più invidiabile che problematico!
Stia bene.
[#4]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
La sua domanda potrebbe trasformarsi, unitamente a quella di pochi giorni fa, in rimuginazione ossessiva.

Ricordi quanto le ho detto:

>>> Un ottimo modo per creare un problema dove potrebbe non essercene nessuno, nella vostra relazione, rischia d'introdurlo lei, con la sua ansia
>>>

Non renda ancora più reale questa sua paura, continuando a chiederci rassicurazioni, altrimenti rischierà davvero di costruire un problema dal nulla.

Se riconosce di essere ansiosa e facilmente influenzabile dal giudizio altrui, dovrebbe rivolgersi a uno psicologo di persona.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Concordo con le indicazioni date dai collegohi.
Analizzando e decodificando la sua domanda, va ben oltre il sapere se e' lecito o sano avere spazi ed amiizie in comune.
Sembra infatti un pensiero con connotazioni ansiose, per il quale lei cerca di trovare benefici, tramite noi,
Non esistono regole, ne' strategie sane o disfunzionali, ogni coppia e' un universo a se' , io personalmente credo che la simbiosi, non porta buone cose, mentra la differenziazione e le divergenze, rappresentano un valore aggiunto alla coppia.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa