Aiuto

Salve,
Ho una relazione con una persona impegnata, ci vediamo in maniera sporadica e mi sono innamorata e da qualche mese, mi sono fidanzata con una persona dolce nei miei confronti, nella speranza di dimenticare l'altra persona, ma più passa il tempo e più sto male, comunque continuo a vedermi.
Nei suoi confronti sono diventata morbosa e gelosa, se riceve una chiamata o parla con una donna, faccio scenate di gelosia. Non riesco a staccarmi da lui al solo pensiero sto male e piango è diventata un'ossessione.
Aiutatemi a uscire da questo cerchio.
[#1]
Dr. Fernando Bellizzi Psicologo, Psicoterapeuta 1,1k 37 9
Gentile Utente,

purtroppo iniziare una sotira per dimenticare vuol dire avere presente quel che si vuole dimenticare.
Di solito si dice si facesse un nodo al fazzoletto per ricordare, non per dimenticare. Ogni volta che lei entra nella nuova storia e si ricorda che è per dimenticare l'altra... insomma, un gran lavorio mentale...
Certo, come fa poi a dimenticare se continua a vedersi? Anche questo comportamento non fa altro che rinforzare il ricordo.
Perchè non riesce a staccarsi e che senso hanno quelle lacrime? cosa lavano quelle lacrime?
Per uscire dal cerchio si deve prendere la tangente, cioè evitare di continuare a girare in cerchio ed a mordersi la coda, e quindi cambiare direzione...

Che ne pensa?

Dr. Fernando Bellizzi
Albo Psicologi Lazio matr. 10492
http://www.ericksoniano.it/medicitalia/

[#2]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile Signorina,
Riesce a mettere a fuoco cosa l'attragga del primo uomo?
E cosa l'attragga del secondo.
Nell'attrazione per il primo potrebbe contare il fatto che sia impegnato e che questo acuisca il suo desiderio?

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,

Grazie per la risposta.
Mi sono innamorata del primo uomo perchè mi riempiva di attenzioni, mi sentivo considerata. Mi sono fidanzata con il secondo uomo perchè ha qualcosa al livello caratteriale del primo e cercare di dimenticare, come già detto. Non riesco ad essere tranquilla, sono sempre in tensione.
Non riesco ad uscire da sola da questo cerchio vizioso, ho provato tante volte ma sono sempre ricaduta.

Forse per dimenticare il primo uomo dovrei cambiare lavoro, sarà la cosa giusta?

[#4]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

Lei lavora insieme all'uomo di cui è innamorata? Come mai pensa di cambiare lavoro per dimenticarlo?

Ad ogni modo, sebbene questo uomo sia stato gentile e carino con Lei, adesso che cosa Le dà? Che futuro potete avere insieme?

Quanto al fatto di sentirsi considerata, è vero, fa piacere.
Ma una donna con un'autostima sana sta bene anche da sola o in una relazione sana. Un uomo impegnato che cosa può offrirLe?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#5]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile Signorina,
Se lei lavora insieme al primo uomo e pensa di potere cambiare lavoro facilmente potrebbe essere una strada da tentare.
Ma soprattutto dovrebbe sviluppare con piu' determinazione il progetto di chiudere questa vecchia storia, visto che ne ha iniziata una nuova. Non e' corretto verso il suo fidanzato continuare questa vecchia frequentazione: Se egli dovesse rendersene conto come pensa che reagirebbe? Potrebbe essere molto sgradevole per lei trovarsi in questa situazione. Non crede?
I migliori saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,

purtroppo lavoriamo insieme. Cambiare lavoro forse posso dimenticarlo, è ormai il mio pensiero fisso dalla mattina alla sera.
Abbiamo provato a non vederci più, per mia decisione, ma sono ricaduta dopo pochi giorni, anche se sono cosciente che non può darmi nulla di concreto.

Molte volte mi sono chiesta se sono ancora innamorata o è solo possessività e morbosità, ma non riesco a darmi una risposta.

Non ho mai avuto molta autostima di me nella mia vita, mi sono sentita sempre una perdente.

A questo punto della mia vita ho bisogno di aiuto.
[#7]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

mettersi in situazioni del genere probabilmente è solo "sintomatico" di qualcos'altro che non va bene nella Sua vita.
Anch'io credo che Lei abbia bisogno d'aiuto.

Chieda una consulenza a uno psicologo psicoterapeuta e ci faccia sapere in futuro..

Saluti,
[#8]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile Signorina,
Il definirsi "una perdente" non puo' essere un alibi per non impegnarsi.
Lei l'aiuto lo ha cercato e lo ha trovato nel suo fidanzato verso il quale penso che lei abbia un impegno "morale".
Se non costituisce un baluardo significativo per lei lo lasci e continui la storia con il primo.
Lei ha liberta' di scegliere e di prendersi la responsabilita' della sua scelta. Verso se stessa e verso le altre persone che lei stessa ha coinvolto nella sua scelta.
Se non riesce da sola chieda aiuto di persona ad uno psicoterpeuta per destreggiarsi in questa situazione.
I migliori saluti
[#9]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Gentile utente,
lei stessa dice di aver bisogno di aiuto e anch'io mi associo a quanto le hanno già detto le mie colleghe sull'opportunità di un aiuto psicologico.
I suoi tentativi di lasciare quest'uomo finora non hanno portato a nulla; probabilmente il fascino che questa persona esercita su di lei trova origine anche nelle sue debolezze e nella sua scarsa autostima per cui dovrebbe anzitutto rafforzare il proprio "sé"e per far questo una terapia psicologica è praticamente indispensabile.
Cordiali saluti

Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma

[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie per i consigli
[#11]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,

ho deciso di seguire il vostro consiglio, andare da uno psicoloogo nella speranza che riesco ad uscirne vittoriosa.

Più passano i giorni e più mi sale l'angoscia, l'ansia, durante la notte mi sveglio e poi la mattina sono ovviamente stanca.

Potete aiutarmi nel trovare uno psicologo nella provincia di Bari o Taranto?



[#12]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

Le suggerisco di guardare o i nominativi presenti su questo sito, oppure presso l'ordine degli psicologi della Sua regione.

Un cordiale saluto,

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio