Utente
Salve, sono una ragazza di 21 anni e sto con un ragazzo da quasi 4 anni. Quando ci siamo conosciuti io avevo uno strano rapporto col sesso, diciamo che ne ero ossessionata, volevo farlo in continuazione, ma non mi piaceva davvero, era più un modo per assicurarmi di avere sempre qualcosa da dare. Dopo il primo anno assieme sono molto cambiata e ho scoperto la gioia di fare l'amore con una persona speciale chi ti ama profondamente e che tu ricambi. Da un anno a questa parte le cose si sono incrinate ed il sesso ha perso il suo sapore,inizialmente perché conducevo una vita stressante ed ero stanca ma poi semplicemente perché mi lasciava insoddisfatta. Adesso io non ho mai voglia di fare sesso con lui, anche se in realtà ne sento il bisogno quando sono sola, in parte è perché, mi vergogno a dirlo, lui è molto ingrassato e anche se lo amo davvero, fisicamente non mi attrae come prima, ma credo che principalmente il problema sia che quello che mi dà non mi basta più e non so come fare a cambiare le cose. Non faccio che sognare di andare con altri uomini (tutti frutto della mia fantasia) e svegliarmi triste e colpevole. Lui è molto importante per me, ma il sesso è necessario in un rapporto sano..come posso affrontare il problema?

[#1]  
Dr. Giuseppe Del Signore

32% attività
0% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TUSCANIA (VT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Cara ragazza,

dovrebbe cercare di affrontare la questione parlandone direttamente con il suo partner.

Questo calo del desiderio potrebbe essere un "campanello di allarme" per indicare che bisogna rivedere alcuni aspetti relativi alla coppia, allo stare insieme ecc.

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#2]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazza,
La sfera della sessualita' in una relazione di coppia assolve a svariate funzioni, molto importanti, la sua insoddisfazione all' interno della relazione, di cui non ci dice molto, potrebbe essere la causa del suo calo del desiderio.
Soffre do anorgasmia?
Di difficolta' di lubrificazione vaginale?
La sua vita sessuale di coppia, non e' qualitativamente appagante, ludica?

Il preferire il " piacere solitario" a quello condiviso, sempre e piu' frequentemente, fa presagire problematiche di coppia
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

se il suo fidanzato è molto ingrassato e ha perso attrattività dal punto di vista fisico è comprensibile che lei lo desideri di meno, per quanto il desiderio sessuale all'interno di una coppia non dipenda solo da questo e lei stessa concluda che non ha più da lui ciò che desidera e che le serve.
Cosa intende con questo?

Di solito sono gli uomini a lamentarsi di compagne e mogli che si lasciano andare e non si curano più del proprio aspetto, ma questo può accadere anche a compagni e mariti.
Come mai il suo fidanzato è ingrassato in maniera vistosa?
Lui si preoccupa di questo cambiamento?

Le sembra di riscontrare anche un cambiamento nel suo comportamento e atteggiamento verso di lei e/o verso altri o verso le sue abituali attività?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#4]  
Dr. Christian Spinelli

16% attività
0% attualità
0% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
concordo, il sesso è un elemento molto importante all'interno di una coppia.
Domandi a se stessa se una maggiore attrazione fisica verso il suo ragazzo e se la possibilità di soddisfare le sue fantasie sessuali direttamente con lui in un clima di condivisione e complicità, possano renderla più serena e gratificata nella relazione.
Se riesce a immaginare, soddisfatte tali condizioni, un miglioramento della situazione e di sè, allora può pensare di intervenire sulle modalità di comunicazione che ha con il partner ed aprire un confronto costruttivo con lui.
Se le condizioni di prima, anche se soddisfatte, non la farebbero sentire molto diversa da come si sente adesso, allora forse il problema è un altro.
Non è un lavoro semplicissimo da fare, lo capisco.
Quello che le sto offrendo è solo un'opportunità di riflessione.
Probabilmente, se le cose non cambiano ma soprattutto dovesse stare peggio d'umore e nella relazione, sarebbe consigliabile confrontarsi con uno psicoterapeuta per chiarirsi un pò di più le idee, che non significa necessariamente iniziare chissà quale lungo percorso (se non lo ritiene necessario).
Ci pensi un pò.
La saluto cordialmente.
Dr. Christian Spinelli
Psicologo&Psicoterapeuta
www.psicologospinelli.it

[#5] dopo  
Utente
Ringrazio tutti per la risposata. La prima cosa che ho fatto è ovviamente parlare col mio compagno, lui è anche il mio confidente quindi parliamo liberamente di qualsiasi problema. Questo argomento è molto delicato e mi è parso sinceramente mortificato e dispiaciuto.Vorrebbe migliorarsi e più in generale provare a "rinnovare" la nostra intimità solo che sfortunatamente in questo periodo manca il tempo materiale e forse lo spazio per farlo. Io credo molto nel nostro amore, e voglio ricostruire quel lato della nostra relazione ma per farlo credo di dover prima di tutto trovare una serenità che in questo momento manca ad entrambi. Lui ha sempre avuto problemi di peso..metabolismo lento, passione per i dolci, e lo stress dell'università unito a frustrazione per problemi di altro tipo lo hanno fatto ricadere in vecchie cattive abitudini che io spero di smorzare

[#6]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
" In periodo manca il tempo materiale e forse lo spazio per farlo.." ..

Credo che lo spazio da trovare sia essenzialmente mentale, quello materiale, viene dopo, solo dopo....

Una consulenza di coppia, forse andrebbe valutata, sia per analizzare meglio le vostre difficolta' , che per trovare soluzioni consone alla vostra coppia ed alla vostra sessualita'
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#7]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,

come già consigliato altrove ( https://www.medicitalia.it/consulti/psicologia/336913-incapacita-di-stare-bene.html ), una consulenza di persona da uno psicologo è la soluzione migliore per affrontare anche questa difficoltà relazionale.

Forse i piani che descrivi (relazione sentimentale, studio, ecc...) sono collegati tra loro e hanno a che vedere con quanto affermi: "... qualsiasi cosa io faccia, abbia o sia..per me non è mai abbastanza..."

Poichè, come già detto, lo psicologo è presente anche all'ASL, nei consultori e in diversi enti sul territorio è possibile affrontare un percorso per meglio affrontare tale disagio.

Saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#8]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La mia impressione è che, stando a quanto ci dice, non vi impegnate entrambi allo stesso modo per far funzionare sia la vita quotidiana in comune, sia la vostra relazione.

Dal momento che gli argomenti da discutere e le emozioni da elaborare sono numerosi e significativi è davvero il caso che lei si rivolga di persona ad uno psicologo, perchè la situazione è complessa e per ottenere un cambiamento è necessario lavorarci dal vivo.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it