Attrazione e innamoramento

Gentili medici, ho conosciuto in una chat da circa un mese un uomo di 10anni più grande di me. Sin dal primo incontro ci siamo piaciuti, in modo particolare lui è parecchio attratto da me. Siamo due professionisti dunque due persone istruite che riescono a dialogare e a capirsi. Siamo usciti una sera a cena da amici e ci siamo trovati bene, in perfetta sintonia. Da allora ci siamo visti altre tre volte a casa sua e ogni volta siamo finiti a letto. Lui è molto attratto fisicamente da me e ovviamente anch'io, diciamo che sessualmente siamo molto compatibili. ma capisco che non è innamorato di me, gli piaccio ma non è innamorato. Io vorrei altro, una storia fatta di attenzioni, telefonate giornaliere, e invece capita che per un giorno intero neanche ci sentiamo, poi magari mi manda un sms. Devo dire che è molto impegnato col lavoro, è un medico e ha veramente le giornate piene, ma non riesco a spiegarmi questo suo modo di agire. Quando ho provato a chiedergli qualche spiegazione mi ha detto che sta bene con me, intende continuare la nostra frequentazione, però noi ancora non stiamo insieme. Considerato il fatto che è da poco che ci conosciamo condivido anch'io questa posizione, tuttavia qualche dubbio mi assale, anche perché so che la psicologia maschile differisce nettamente da quella femminile, non vorrei correre il rischio di innamorarmi di quest'uomo per poi sentirmi dire che per lui era solo attrazione fisica e nulla più. Cosa dovrei fare? Aspettare che questa attrazione da parte sua si trasformi in qualcosa di più o tagliare subito questa storia? Mi sento confusa, non vorrei soffrire perché esco da una recente separazione e una delusione mi distruggerebbe.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile signora,

aspettare e concedersi il tempo per conoscere questa persona mi pare una buona idea.
Il problema è che Lei pare già essere molto coinvolta e lo si capisce dalle Sue aspettative. In altre parole, non mi pare che Lei voglia solo frequentare quest'uomo, ma che vorrebbe che la storia prendesse un'altra piega. Dico bene?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Diciamo che mi interessa parecchio, mi piace, mi intriga, e vorrei che continuassimo a frequentarci in maniera più assidua e che nascesse qualcosa in più. Ma ho paura che invece rimanga tutto una semplice attrazione, anche se poi penso che l'attrazione sia alla base di un rapporto tra un uomo e una donna. E' così o rischio di illudermi?
[#3]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile utente, ha presente quel libro intitolato " il legame del piacere" '? ecco si lasci vivere, senza precipitare e precipitarsi, può essere una storia interessante, cerchi di controllare la sua ansia, controproducente sempre,un sms al giorno ? può andar bene, che non siete liceali..
Siete due professionisti, avrete anche da fare, immagino..chiedergli .. spiegazioni ?.. non lo faccia scappare che è peccato perderlo questo..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa Muscarà Fregonese, grazie per la sua risposta, anche perché Lei ha colto il nocciolo del problema: la mia ansia, il mio desiderio di certezze subito, il non riuscire a volte a tenere a bada la mia impulsività. Quello che non capisco però io, da donna, è se per un uomo lo stare bene fisicamente con una donna appunto sia la base per un successivo innamoramento oppure le due cose attrazione e innamoramento siano scisse completamente. Un'ultima cosa: io dovrei rimanere passiva in questa "storia", ossia dovrei aspettare che sia sempre lui a cercarmi o dovrei farmi vedere cautamente interessata? Mi scusi la banalità delle domande, sembro una liceale, ma effettivamente questa persona non vorrei perderla e mi sono ripromessa di non fare passi falsi.
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Anche io, le suggerisco di evitare di dare subito un nome alla sua relazione.
I sentimenti, il desiderio, l' attrazione ....non per forza devono subito trasformarsi un coppia con un nome e un dicitura diagnostica.
A volte e più bello sentire, che capire ....

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Carissima, il problema è dato dalla .. gestione della distanza..il legame del piacere è determinante come dice Kinsey, poi cerchiamo di non sbagliare le mosse, questo uomo non può all'istante sconvolgersi la vita, si goda , con gioia questo tempo di scoperta, di attesa, di emozione, questa stella in tasca.. poi vediamo..
Restiamo in ascolto, con simpatia..
[#7]
dopo
Utente
Utente
Devo aspettare ed evitare comunque di farmi coinvolgere. Spero di farcela, ma conoscendomi sarà difficile. Vi aggiornerò sugli sviluppi. Un sentito grazie.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Vorrei aggiungere che non mi dispiacerebbe sentire il parere anche di uno specialista uomo.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,vorrei aggiornarvi sulla mia richiesta di consulto. Credo di avere a che fare con una persona che definire immatura è dire poco. Diciamo che ha confermato col suo comportamento l'idea che mi sono fatta di lui,ossia che non ha alcuna voglia di impegnarsi non dico in una relazione ma neanche in una seria conoscenza. Mi spiego meglio: venerdì sera gli mando un sms chiedendogli come andava e che se aveva voglia potevamo fare qualcosa insieme nel fine settimana,non mi risponde. Sabato, cioè ieri sera gli mando un altro sms chiedendogli di nuovo se andava tutto bene, nessuna risposta. Stamattina lo chiamo, non risponde,gli mando un sms dove gli dico chiaramente che non sopporto le persone che si eclissano e che se non vuole avere niente a che fare con me può solo dirlo, come pure se ha un'altra relazione in corso. Mi risponde dopo qualche ora dicendomi che non è vero niente, che ha lo zio ricoverato in gravi condizioni, lui deve stare con la zia, mi chiede scusa se non mi ha risposto prima, appena potrà mi telefonerà, attendo ancora la telefonata. Io non credo a niente di tutto ciò. Secondo voi devo ancora aspettare? Sono molto confusa, non vorrei rovinare niente ma non voglio neanche essere presa in giro.
[#10]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Io, non chiamerei più, almeno per ora, faccia altro, torniamo alla gestione della distanza come dicevo l'altro giorno..non possiamo mica incalzarlo, questo e neanche gli altri secondo me..!
[#11]
dopo
Utente
Utente
Carissima dottoressa, io non ho alcuna intenzione di chiamarlo, l'ho già fatto ora spetta a lui. Ciò che invece non so come gestire è una sua eventuale telefonata, dovrei sentire le sue scuse e fare finta di niente o mettere in chiaro che io non intendo essere presa in giro, che dobbiamo essere chiari, ci deve essere lealtà in una fase delicata qual è quella della conoscenza tra due persone, non ci si può trincerare dietro scuse pseudo vere o false del tutto? A dirla tutta io ho l'impressione che lui abbia in corso un'altra frequentazione, ovviamente non intendo accettare una simile situazione ma vorrei che me lo dicesse chiaramente. Non credo valga la pena arrovellarsi dietro dubbi, attese, col rischio che andando avanti io mi lasci prendere maggiormente. Che ne pensa? Colgo l'occasione per dirLe che la stimo molto, ha un modo molto diretto e categorico di fornire le risposte ai consulti, io sono un'utente di vecchia data e sono un'affezionata a questo sito che credo sia qualcosa di veramente straordinario.
[#12]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Carissima, forse è meglio, se lui telefona , non essere schematica, ma abbastanza flessibile, deve sentire lei, che è questione di sfumature.. poi vediamo , vedremo .. buona serata, domani è un altro giorno..
[#13]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,
Rileggendo la sua storia con noi, osservo che Lei da tempo è in crisi e a rischio di storie "extra". Forse, anzichè chiedersi di "lui", conviene chiedersi di sè, e di cosa vuole dalla vita: una relazione stabile con un progetto comune? una intesa sessuale che lasci aperto ad altro? Lei è libera? Lui è libero?
Gli elementi di realtà di cui disponiamo sono pochi. Ma Lei, che ne possiede molti di più, li gestisca con realismo e rispetto del desiderio.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#14]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa, io mi sono separata da alcuni mesi, lui è divorziato,non ha figli. Cosa cerco io? Una storia seria, in cui possano coesistere sentimento, passione, complicità. Nello stesso tempo vorrei non soffrire, lei che ha avuto modo di leggere il mio vissuto attraverso le mie richieste di consulto,comprenderà che avendo avuto molte delusioni non vorrei rivivere le stesse brutte esperienze.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott.ssa Muscarà, scrivo dopo parecchi mesi per aggiornarla su questa mia situazione sentimentale che continua a tutt'oggi a farmi star male. Dopo alcuni mesi in cui con l'uomo in questione non ci siamo più visti né sentiti, alla fine dell'estate io lo ricontatto via sms, lui mi dice che gli farebbe piacere se ci rivedessimo. Io prima ho tirato la corda, rimproverandogli il comportamento passato, poi ci siamo rivisti e siamo di nuovo finiti a letto. Lui continua a dirmi che è molto attratto da me,che c'è una sorta di alchimia, che gli piaccio moltissimo, però poi nei giorni seguenti non si fa più sentire, se lo cerco io per qualche motivo sempre via sms mi risponde altrimenti niente. Quello che io non riesco a capire è come possa con tanta facilità scindere la sfera sessuale da quella emotiva. Possibile che un uomo possa stare bene fisicamente con una donna e non provare un minimo di interesse aggiuntivo che gli faccia poi sentire la voglia di sentirla, sapere cosa stia facendo, o anche rivederla in breve tempo? Io purtroppo mi sono illusa che magari partendo da questa attrazione possa svilupparsi in lui un interesse maggiore e questa mia falsa convinzione mi spinge a cercarlo e a non demordere. Lei cosa ne pensa?
[#16]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Mia cara, per quello che vedo io ci sono legioni di uomini e anche donne oggi, che scindono la sfera sessuale da quella affettiva,per mille motivi, poi lei lo ricontatta, generosamente, ma.. e si ricomincia, provi a non richiamarlo più lei..troppo comodo per questo lui.. che bontà sua si sente molto attratto da lei.. sai che sforzo.. e gli farebbe piacere rivederla.. scusi la franchezza, a questo punto, sarebbe sano arrabbiarsi, perchè come sta facendo , rinforza l'idea , di lui, di essere veramente fantastico e di poterla avere quando vuole.. rimettere in piedi la relazione in questo modo è già un'ottica perdente..
Cerchi di darsi aiuto e di avere più orgoglio.. altrimenti continua ad avere delusioni..e niente cambia nella sua vita..
[#17]
dopo
Utente
Utente
Le esprimo un sentito grazie perché è riuscita a mettermi di fronte alla realtà dei fatti senza mezzi termini. Ho già provveduto a comunicare al tizio che io non intendo continuare questa pseudo storia fatta solo di sesso e, come mi aspettavo, non mi ha risposto, a conferma che proprio non gli interessa niente. E' terribile pensare che esistano persone che considerano gli altri meno che oggetti. La saluto cordialmente.
[#18]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
In chiusura, augurandole una vita felice, aggiungo che forse è bene ed opportuno , dato il passato, che lei non metta tutte queste aspettative in eventuali incontri.. voli leggera, quindi carina, intelligente, con la sua vita il suo lavoro, le sue amicizie, più diventiamo .. grandi.. secondo me.. meno dobbiamo aspettarci di classico.. anche gli uomini che si incontrano, hanno vita, lavoro.. storie e magari delusioni..poi magari succede il miracolo.. ma intanto non stressiamoci con attese di pensierini quotidiani..!
Ciao, con una pastiglia di cinismo..!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio