Ansia cannabis

Sono un ragazzo di 19 anni, da circa un mese non fumo più cannabis e mi sta accadendo una cosa strana,faccio complessi su tutto,quando esco di casa mi sento "perso" è difficile da spiegare..ho sempre voglia di stare chiuso in camera da solo...e soffro di una leggera ansia..voglio capire se p tutto ciò deriva dal fatto che non fumo più marjuana...e cosa posso fare per risolvere questo problema...grazie
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 111
non è possibile conoscere il rapporto causa effetto tra sostanza assunta e sintomi attraverso il canale on line.
Resta il fatto che una visita medico-psicologica sarebbe il caso di farla.
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
Dr. Massimiliano Iacucci Psicologo, Psicoterapeuta 146 4 25
Buongiorno,

vi sono diversi studi che hanno mostrato una correlazione significativa tra l'uso di cannabis e l'insorgenza di disturbi psichici, ansia e sintomi depressivi compresi.

Secondo Wayne Hall e Louisa Dagenhardt al consumo di cannabis possono associarsi degli effetti collaterali sia acuti che cronici.

Tra gli effetti collaterali acuti ci sono ansia e attacchi di panico, sintomi psicotici (a dosi elevate), depressione, mania, tentativi di suicidio.
Tra quelli cronici c'è la dipendenza di cannabis (circa un caso su dieci), bronchite cronica e funzione respiratoria compromessa nei fumatori regolari; sintomi psicotici (per i consumatori che ne fanno un uso massiccio), deterioramento cognitivo per i consumatori da più di 10 anni.

Nel caso avesse instaurato una dipendenza da questa sostanza, uno specialista (psichiatra, psicoterapeuta) potrà aiutarla a superarla.

Saluti,

Dr. Massimiliano Iacucci - Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale
https://www.ordinepsicologilazio.it/albo/massimilianoiacucci/

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta...ma io non fumo più,non sono dipendente e penso di non tornare mai più a farne uso...ho letto che si può trattare di psicosi da droga...ho scordato di scrivere che ho sbalzi d'umore e numerose paranoie...ancora grazie
[#4]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3
Gentilissimo,

Il fatto che abbia smesso di usare oppiacei è un comportamento salutare ma spesso il non farne uso provoca molteplici disagi.
Dovrebbe parlare con uno specialista di persona per cercare di continuare su questa strada che ha intrapreso ed eliminare questi fastidiosi disagi che accompagnano inevitabilmente una persona che smette di usare droghe leggere.
Ansia, tachicardia, attacchi di panico, fobie in maniera più o meno importante sono quindi sintomi abbastanza comuni.
Le consiglio vivamente un percorso psicologico, unito ad una visita psichiatrica che dopo un test tossicologico le darà il farmaco ritenuto più appropriato per affrontare questa fase iniziale più serenamente.

Le auguro il meglio

Cordialmente

Dr. Sara  Ronchi
sara71ronchi@gmail.com -3925207768
www.psicologa-mi.it









[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie... seguirò i suoi consigli

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test