x

x

Depressione ed attacchi di panico

salve,
la mia è una situazione un po strana, da un anno vivo in francia e non ho diritto alla assicurazione sanitaria pur essendo italiano, ho sempre avuto problemi di ansia ma mai fino a questo punto, ho avuto una vita difficile ed impervia piena di traumi, ma non ho mai sofferto cosi, da novembre ho forti attacchi di panico quasi giornalieri, vivo con la paura di morire quasi ogni ora, il peggio e che i sintomi fisici ce ne sono un sacco, vedo sfuocato ed appannato con giochi di luci e di ombre, mi formicolano mani e piedi sento vampate di calore e contrazioni in tutto il corpo, tremo, la maggior parte delle volte vomito, stringo i denti sempre tipo in una morsa perenne, non esco e non socializzo, non riesco a lavorare od andare in palestra, pensavo che con il tempo migliorasse, ma è solo peggiorata, ho preso il laroxyl per due mesi con attenuazione di un paio di sintomi ma nient'altro, ho smesso di prenderlo, ho paura che questo lunghissimo periodo di stress mi porta ad avere malattie cardiache o vascolari, ed ho paura di perdere il controllo o di impazzire. grazie dell'ascolto.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,7k 495 46
Gentile Utente

Chi le ha prescritto i farmaci? Si è rivolto ad un medico in Francia? Quale diagnosi è stata posta?
Se si tratta di una problematica di natura ansiosa, probabilmente non passerà col tempo e quindi sarebbe opportuno orientarsi verso una consulenza sspecialistica.
Se parliamo di ansia, non si muore ma può creare situazioni invalidanti come le difficoltà che già lei sta incontrando.

Cordiali saluti

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
Il farmaco che Le e' stato prescritto e' piu' completo di un "ansiolitico" semplice, e cio' fa presupporre che la Sua condizione sia piu' una "sindrome ansioso-depressiva" che una "ansia".
Come mai lo ha sospeso ? di Sua iniziativa? O Le e' stato sostituito? O cosa?
Forse dovrebbe solo tornare dallo specialista (spero psichiatra) che glielo ha prescritto ed esporgli come si sente.
Sulla base di cio' potrete individuare qualcosa di piu' adatto a Lei.
Alla Sua eta' ha il diritto di stare bene e, dato che risiede all'estero, crearsi una rete sociale attorno che le dia serenita' e benessere.
Ci faccia sapere! I miei auguri.

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#3]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,8k 149 11
Gentile ragazzo, come mai è n Francia, studia , lavora, è lì da solo o con la famiglia.. Dalla sua lettera giunge il dolore di una grande difficoltà a comunicare,a socializzare , .. ma non conoscendo niente di LEI, non possiamo aiutarLa molto, torni dallo psichiatra e gli parli di come si sente ,sospendere il Laroxil forse non è stata un'idea brillante, forse si trova male lì , poco socializzato e questo non migliora il quadro.. Si faccia aiutare e ci riscriva se crede.. Dall'ansia e dagli attacchi di panico si esce , ma bisogna curarsi seriamente..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 683
Gentile Utente,
non possiamo evincere dalla farmaco terapia la diagnosi che le è stata erogata, ma, immaginiamo, sia stata fatta da uno psichiatra.

Spesso, come dice la dott. Esposito, l'ansia è associata a disturbi dell'umore ed a difficoltà su più livelli, stabilire cosa viene prima e cosa dopo sarà compito del clinico che si sta occupando di lei.

Ne discuta con il suo curante e chieda un'integrazione psicologica di questo percorso, che si chiama terapia combinata.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio