Il mio ragazzo vuole continuare la nostra relazione nonostante non mi ami

Salve,
Sono una ragazza di 21 anni alle prese con la sua prima esperienza amorosa. Sono fidanzata da 9 mesi con il mio ragazzo, il mio primo ragazzo, abbiamo fatto mille esperienze insieme, ho superato un "tradimento" virtuale da parte sua, ma nonostante tutta siamo riusciti a superare tutte le litigate. Finchè qualche giorno fa, dopo una lite che vedeva me fare mille domande, e lui essere molto superficiale e menefreghista, gli ho fatto una domanda scomoda:"tu mi ami?" I suoi non lo so, non so cos'è l'amore, ecc. Mi hanno lasciata allibita. Dopo una lunga conversazione lui ha ammesso la verità, che non mi ama, ma che mi vuole molto bene, che probabilmente non mi amerà perche sono già passati 9 mesi, e in questi non è riuscito a provare questo sentimento; io non sapevo cosa rispondere. Non riuscivo a capire, la nostra relazione andava benissimo, lui premuroso, sempre pronto ad aiutarmi, sempre vicino nei momenti di difficoltà, mi dimostrava il suo affetto, ci trovavamo davvero bene. Ammetto che le uniche volte che mi aveva detto ti amo era nei rapprti sessuali, ma a me bastava che me lo dimostrasse. Dopo una lunga discussione ho deciso di prendermi una pausa per riflettere, lui sostiene di voler rimanere con me, perche mi vuole bene, e gli piace tutto di me, gli piace come stiamo insieme. Ma posso io rimanere con una persona che mi vuole bene nella speranza che un giorno mi ami? Puotrà lui un giorno amarmi? È troppo presto parlare d'amore?
Ringrazio per l'attenzione, e spero in una vostra risposta.
[#1]
dopo
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,7k 459 103
Gentile ragazza,

l'età direbbe che siete ancora nelle "prove d'amore".
Quando cioè si sperimentano sentimenti ed emozioni, ma solo dopo un po' si riesce a collocarli, a dargli il nome giusto.

Capisco che Lei sia destabilizzata dall'affermazione del Suo ragazzo; e lui sarà altrettanto di sè.

Potete attendere qualche tempo, ma se non c'è amore, ma solo affetto e consuetudine... , giungerà il momento di permettervi - reciprocamente - di andare per la strada più giusta per ognuno di Voi.


Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile ragazza, anche questo continuo analizzare , etichettare non è un modo per vivere bene le relazioni, forse è meglio continuare così ,senza tanti distinguo per un pò , dopo di che sarà la vita stessa a chiarirvi le idee, siete appunto ancora nel periodo delle sperimentazioni , datevi tempo , ragazzi..

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio tantissimo per la risposta le dottoresse, e concordo con il fatto che sono nel periodo delle sperimentazioni, e per questo dovrei vivere piu serenamente la mia relazione e non pormi molte domande, ma come potete immaginare ho paura di soffrire, ma penso sia normale effettivamente. I vostri consigli sono stati molto utili, cercherò di metterli in pratica, nella speranza che viva questa relazione serenamente.
Ringrazio di cuore, arriverci
[#4]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,7k 459 103
E' stato un piacere.



[#5]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Auguri, stella !

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test