x

x

Depressione e fine relazione

Buongiorno volevo esporre la mia storia perché non riesco a darmi pace.ero fidanzata da un anno con un ragazzo col quale per diversi anni prima sono stata amante poiché fidanzato e anche quando si é lasciato sembrava che comunque non volesse saperne di me anche se nessuno dei due ha mai troncato.la persona in questione è' problematica,soffre di ipocondria ansia e depressione(attualmente é in cura da circa un mese da un terapista sotto obbligo della madre).lo scorso anno in seguito a un'influenza più lunga del solito ha iniziato a manifestare sintomi più evidenti tanto che la madre si é poi trasferita da lui stanca di dover correre ogni due giorni a qualunque ora.anche la madre é un soggetto ansioso e ha seguito una terapia per anni.durante quel periodo lui frequentava una compagnia con cui usciva ogni tanto ma davanti a qualunque amico lui ha sempre fatto finta di stare bene da tutti i punti di vista sia psicologici che economici ecc.io sono subentrata in questo periodo perché continuavamo a frequentarci saltuariamente ma a sentirci sempre anche a causa della mia testardaggine.cosi un giorno mi ha presentato la mamma con la quale ha un rapporto morboso e in pochi giorni ho iniziato a stare sempre più con loro al punto che poi mi sono trasferita quasi definitivamente e ci siamo messi insieme.dopodiche un paio di mesi dopo siamo andati in vacanza e a settembre mi sono trasferita definitivamente da lui e la mamma ë tornata a casa.abbiamo messo in vendita la mia casa mezza svuotata ,progetti di matrimonio e figli...poi a lui si sono presentati grossi problemi economici e debiti anche causati da soci (parenti),le sue fonti di guadagno si sono più che dimezzate e ogni giorno arrivavano notifiche giudiziarie ecc.per fortuna ha iniziato a collaborare con due scuole di musica e da settembre dovrebbero arrivare allievi.nel frattempo tra noi sembrava tutto a posto anzi diceva a me a alla mamma che questa volta era amore che ero importante,menomale che ero con lui,che la mia pazienza era servita e che mi ha avuto vicino x anni senza capire e così via.poi un giorno finito il saggio di musica coi ragazzi inizia a mangiare ancora meno,piangere dal mattino alla sera e prendere gocce x dormire.mi ha detto di sentirsi vuoto e che tutto va male e che con me non va e anzi andremmo incontro a una profonda infelicita poiché lui con me non è' più felice.all inizio mi ha esposto alcuni problemi reali come la passione finita da quando ho iniziato a vivere lì( che partiva da me )poi col fatto che uscivamo poco che sembravamo vecchi e che non condividiamo nessun interesse.cosi da un giorno che doveva andare a dormire dalla mamma non è più tornato.io sono stata una decina di giorni li poi sono tornata a casa e lui dice che per lui é finita e che non dipende dalla depressione ma che ha capito che abbiamo dei limiti come coppia e che lui tira fuori tutto di colpo alla fine.a distanza di un mese le cose sono le stesse e io soffro e anche lui ma x lui é finita.cosa fare?
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile Signora,
E' comprensibile la Sua delusione!
Lei ha investito in questo rapporto ma le cose sembrano avere preso una brutta piega.
Il ragazzo e' stato chiaro, purtoppo.
Lui ha dei problemi e forse sperava di riprendersi ma cosi' non e' stato.
Riguardo a Lei spero che col tempo riuscira' a metabolizzare quanto accaduto. A recuperare la Sua serenita' e riprendere a vivere.
Potra' proporre al ragazzo una amicizia se Lei si sente abbastanza forte per sostenere cio'.
In caso contrario Le propongo invece di staccarsi quanto prima possibile. E cercare di riprendersi.

Spero che abbia una famiglian amici, attivita' interessanti che possano esserLe di aiuto!
Auguri!

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottoressa per la sua risposta...si lui ha parecchi problemi...io m sto facendo seguire da una psicologa perché sono crollata xche credevo di aver trovato una certa stabilità e una famiglia..al momento ci sentiamo comunque tutti i giorni ,lui dic che sta male in ogni caso e sempre.dice che si sente un mostro per avermi fatto del male ,ha sempre detto di non volermi perdere ,che prova un affetto infinito e che vuole si mantenga un rapporto anche con la famiglia,cosa che io quando sarò pronta a chiudere non voglio assolutamente perché di avere un rapporto bellissimo come i suoi genitori separati che si vedono tutte le settimane e si sentono tutti i giorni non lo posso accettare anche perché noi non abbiamo figli ne altro da spartire. Mi dice che ha paura ora di vederci perché io sono agitata e al momento non ci aiuterebbe e sono d accordo in fondo anche se soffro moltissimo.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 15,8k 513 107
Gentile ragazza,

si è rotto un sogno, un progetto importante.

Forse Lei non aveva colto i segnali di difficoltà del ragazzo,
forse riteneva che l'amore potesse sanare tutto...

Non è così portroppo.

Fortunatamente Lei è già seguita da una nostra Collega, saggia decisione. E dunque alcune domande potranno sicuramente essere rivolte a Lei.
Eviti strade parallele (online e di persona), potrebbero crearLe ancora più confusione.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/