Paura di morire e delle malattie

Buongiorno dottori,
sono una ragazza di 19 e vi scrivo dopo avere passato una notte insonne in cui sono riuscita a chiudere occhio solo due orette. È da un pò di mesi che soffro internamente, sento sempre che ho qualche malattia e sto sempre più male perché mi preoccupo. Mi inizia a mancare l'aria, non riesco a fare respiri profondi e penso a milioni di cose. Mi basta sentire parlare in tv o a qualche parente o amico di una persona che sta male, o che ha avuto qualche problema di salute ed io subito inizio a sentire quei sintomi. La notte non riesco a dormire perché penso che se mi sento male durante il sonno nessuno mi sente e non mi può aiutare. Ma il problema non è solo con le malattie, è proprio paura di morire. Sento di incidenti stradali e mentre sono in macchina che torno a casa ho l'ansia e prego tutto il tempo. Sento dei vari attentati e non posso più stare tranquilla seduta con gli amici in qualche locale perché mi spavento che da un momento all'altro arrivi qualche attentatore.
Capisco di non essere normale, però allo stesso tempo io soffro realmente.. I sintomi delle malattie li sento tutti, non è solo immaginazione.
Che devo fare? Aiutatemi voi, sta diventando una situazione invivibile ed ho solo 19 anni.. Se continuo così non vivo più. Grazie per avermi ascoltata e grazie in anticipo per la risposta che mi darete.
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara Utente,

quelli che descrive sono sintomi tipici dell'ansia e dell'ipocondria/patofobia.
In generale si descriverebbe come una ragazza ansiosa?
Prima che questo problema "esplodesse" era già preoccupata per la sua salute?
E' successo qualcosa in particolare prima che iniziasse a sentirsi così male?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sì. Diciamo che in linea di massima sono sempre stata una persona ansiosa ma come tutti non a questi livelli.
Sono sempre stata una ragazza attenta a tutto, questo sì, però a meno che non avessi realmente qualche sintomo grave non mi preoccupavo più di tanto per la mia salute. Non so come sia stato possibile che sia peggiorata così tanto.. Per questo chiedo aiuto!!
[#3]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Utente,
concordando con la Collega le suggerisco questa lettura
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2649-professione-ipocondriaco-l-arte-di-crearsi-malattie.html

Da qui però possiamo solo orientarla per i limiti imposti dal virtuale, non darle quell'effettivo apporto che le necessiterebbe per risolvere i suoi disagi.
Sarebbe opportuno pertanto che si rivolgesse a un nostro collega direttamente che, dopo aver valutato la sua condizione, la possa accompagnare a recuperare benessere e serenità.

Cordialità

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#4]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
L'aiuto le può arrivare solo di persona, come le ha detto la d.ssa Rinella, perchè se sta soffrendo di un Disturbo d'Ansia (che da qui in ogni caso non ci è possibile diagnosticare) è necessario che lavori su sè stessa con l'aiuto di uno psicologo per stare meglio.

Dal momento che quelle preoccupazioni erano già presenti in passato, anche se in forma decisamente attenuata, è possibile che sia intervenuto qualche fattore stressogeno che ha determinato il peggioramento del quadro complessivo.
Può essere utile che rifletta su questo: è accaduto qualcosa nel periodo in cui ha iniziato a stare così male?
Ad esempio, vista la sua età, stava frequentando l'ultimo anno delle superiori e si stava preparando per gli esami di Maturità? O magari è successo dell'altro?

Ci pensi, le sarà utile a comprendersi meglio in attesa di rivolgersi ad un professionista.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test