Debolezza generale

Salve.
Non sapevo esattamente dove inserire il mio problema, perché più che altro è un insieme di sintomi.
Tutto parte dal fatto che da qualche mese, mi sento cronicamente stanca e debole. Che io dorma poco o le canoniche otto ore, la mattina mi sveglio esausta e senza forze. Anche gesti semplici, alzarmi, camminare o cose del genere, li "sento" come faticosi, sento i muscoli che fanno proprio "fatica".
A questo si aggiunge una grossa stanchezza mentale, penso stress, tra lavoro e vicende esterne. Nulla di che a dir la verità, ma ho sempre avuto un carattere ansioso (con anche attacchi di panico) e sensibile, che mi porta a pensare.. Sempre. Molte volte mi ritrovo a pensare di aver assoluto bisogno di una pausa, di staccare per un periodo di tempo dal lavoro e rilassarmi in modo da riprendere le forze, e la consapevolezza di non poterlo fare, non fa che mettermi più pressione, perché mi fa sentire intrappolata in questo circolo.
In più, negli ultimi mesi, ero ingrassata di qualche kg, arrivando a pesare 63. Dopo una recente vicenda personale per me molto importante e che mi ha ferita, ho smesso di mangiare per un paio di settimane, mangiando una volta ogni due, tre giorni. In passato, ma di parla di tanti anni fa, ho sofferto di disturbi alimentari, ma poi il periodo era finito. Dopo queste due settimane, ho cominciato a vomitare dopo quasi tutti i pasti, ed ora è un mese che va avanti così. Uno dei motivi per la mia stanchezza presumo sia anche il fatto che da circa un anno e mezzo, da quando ho cominciato un nuovo lavoro, mangio solo una volta a settimana, per cena. Penso che questo abbia intaccato in qualche modo il mio metabolismo, e me ne accorgo anche solo per il fatto che, pur mangiando poco, non dimagrisco, e ultimamente, se sgarro non vomitando, ingrasso in fretta anche di un kg.
Circa tre mesi fa ero andata a far delle analisi del sangue, a seguito di mal di testa continui, ed il medico di base mi aveva detto che erano dati da stress e ferro bassissimo. Avevo preso una pastiglia al giorno di ferro ma a seguito dei problemi di stomaco che mi ha dato, ho smesso. Ora ho intenzione di riprendere col ferro, sperando che questa stanchezza cronica passi, ed intanto vorrei un consulto su quel che sta succedendo, visto che mi preoccupa molto e non so che fare sinceramente. La prima cosa che tengo a risolvere è quello della stanchezza, cercando di capire quanta sia la componente fisica e quanto quella mentale anche..
Ho scritto tantissimo, e non so se ho detto tutt, comunque grazie per il consulto..
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 46
Gentile ragazza,

il primo step è senz'altro una visita medica per valutare questa sensazione di stanchezza, ma non escludo un consulto psicologico o psicoterapeutico per valutare come affrontare la problematica relativa al disturbo alimentare.

Di solito, per problematiche come queste è meglio affidarsi ad un centro della nutrizione presso un ospedale, in modo tale tra poter incontrare non solo medico e nutrizionista, ma anche lo psicologo.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille della risposta!
Più che altro, è possibile che questa stanchezza sia dato dal ferro basso?
Sono un po' ipocondriaca, e ho paura ci possa essere chissà quale motivo sotto grave.. :/
[#3]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
Il dosaggio di ferro presente nel Suo sangue e' facilmente rilevabile con una analisi del sangue.
Eventualmente dovesse essere basso dovra' usare integratori e fare una alimentazione appropriata (carne).
Lo stress non modifica il dosaggio del ferro.
E comunque non e' rilevabile dalle analisi del sangue.
Dorma quanto piu' puo'.
Questa norma igienica sara' utile per riequilibrarla.
Null'alto!
Auguri

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test