Ho amato un uomo sposato 2

Buongiorno,
avevo già scritto in precedenza per raccontare la mia storia con un collega sposato...finita dopo 4 mesi, ma che pur non avendo alcuna implicazione fisica è comunque continuata in modo particolare...siamo "amici" ci vediamo tutti i giorni, ci scriviamo sempre (messaggi a "cazzeggio" nel senso di scherzo o battute) a pranzo stiamo spesso insieme, qualche volta anche da soli...ogni tanto ci fermiamo a fare un aperitivo. Devo dire che la maggior parte delle volte è successo perché lui mi ha visto che avevo qualche problema e mi ha fatto sfogare...devo dire che anzi mi è stato molto di aiuto in alcuni momenti delicati per me. Ciò nonostante pochi giorni fa ho deciso di parlargli perché la situazione non va più bene...alla fine mi sembra quasi di avere una relazione platonica con una persona che comunque non potrà mai stare al mio fianco.
Quindi gli ho detto chiaramente che la situazione così "grigia" non va bene...che le cose sono bianche o nere è che a parte i rapporti formali a lavoro è finito tutto quello che c'è di collaterale...niente più messaggi pranzi aperitivi cene o altro...perché non ha più senso. devo dire che fa male ma credo sia la soluzione migliore che potessi prendere...anche perché io mi sentivo in qualche modo "bloccata" in quella situazione e non era giusto...soprattutto ora che sto iniziando a conoscere un'altra persona che è molto carina e disponibile...non posso e non sarebbe giusto sentirlo e in qualche modo essere legata ad una persona che ha scelto di vivermi a metà a suo piacimento...soprattutto non sarebbe giusto perché potrei fare confronti o altro...invece di vivere la mia vita con serenità.
vorrei solo che ci fosse un modo per far sparire il dolore della sua assenza...perché nonostante sappia che abbia fatto bene mi manca...mi mancano i suoi messaggi e il ridere insieme...spero solo passi presto
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Gentile utente,

la fine di una relazione,
tanto più se non è determinata dalla fine dell'amore
è un lutto enorme,

che ha bisogno di energie e di tempo
per essere elaborato.

Muore una parte di sè,
della gioia provata insieme;
la nostalgia in certi momenti è acuta.

Ma cuore e cervello hanno bisogno di un tempo per "spegnersi", non è immediato:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5734-sei-innamorato-a-il-cervello-ti-si-illumina.html

Abbia pazienza con sè,
non lasci che il rimpianto possa sopraffarla.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per le sue parole!...
Solo che non riesco a capire quanto tempo debba passare...la relazione è comunque finita a luglio...anche se abbiamo mantenuto un rapporto di "amicizia" per quanto possibile...
pensavo che in tutto questo tempo un minimo fosse passata...invece ho dovuto prendere in mano la situazione e dirgli che neanche un messaggio o altro...ma piuttosto di limitarsi a rapporti formali...
e questo mi dispiace perché comunque penso che una parte di me gli vorrà sempre bene...e comunque anche dopo la rottura lui c'è stato...anche se a modo suo...
l'unica cosa che mi fa stare un po' serena è che lui non ha battuto ciglio sulla mia decisione ma anzi ha iniziato a comportarsi come gli avevo chiesto...e mi conferma il poco valore che comunque nei fatti mi ha dato...nonostante gli innumerevoli "io ci tengo a te"...a parole siamo tutti bravi...nei fatti...
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

"..anche se abbiamo mantenuto un rapporto di "amicizia" per quanto possibile..."
"..lui non ha battuto ciglio sulla mia decisione .."
"..mi conferma il poco valore che comunque nei fatti mi ha dato.."

E dunque, perchè è importante per Lei questa "amicizia"?
Oppure rappresenta un inutile "guinzaglio"?
Un legame che rende più lento lo spegnimenti di cervello e cuore?
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5734-sei-innamorato-a-il-cervello-ti-si-illumina.html

Se così fosse, perchè mantenerlo?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa,
sono d'accordo con lei...forse per me è importante perché comunque è una persona a cui ho voluto bene e ancora ne voglio anche a prescindere da quello che c'è...però poi ripensandoci con un po' di lucidità non serve a nulla sentirsi legata...anche perché alla fine a lui la situazione andava bene così...anzi mi ha anche detto che la decisione era comunque la mia e che se voglio so dove sta...come a sottolineare che proprio gli interessa relativamente...nonostante gli occhi lucidi e i to voglio bene...che lasciano il tempo che trovano...per lui sono io che ho voluto "troncare" questo rapporto e sarei io che dovrei tornare...scarsa considerazione e scarsa voglia di sistemare le cose...io a stare dietro ai suoi comodi e ai suoi umori sono stanca...e non posso avere una persona che finge di essermi amico e mi scrive tutti i giorni a tutti gli orari per colmare i suoi vuoti emotivi che la moglie che vive a km da lui per scelta non fa...penso che a lui dispiaccia più di perdere "il giochino" di scrivere che me come persona...e sono ancora più convinta di aver preso la giusta decisione...per quanto dolorosa
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Buongiorno,
Le avevo già risposto a suo tempo, e le avevo suggerito di rivolgersi ad un professionista per la giusta sepoltura di questo amore.

Lo ha fatto?

La fine di un amore è un lutto senza bara.

Le riporto quanto scritto a suo tempo.

Ci sono matto malsani, tossici e sperequati che durano anni, se non decenni.

Più che capire cosa ha detto lui, e perché , si chieda perché lei ha accetttao di fare la donna in lista d'attesa, o l'anima in affitto, come la chiamo io nel mio ultimo libro....

Ha farite d'infanzia?
Lutti?
Pregressi traumi?
Non si stima?
Non si piace?
Pensa di non meritare l'amore?
Ha avuto genitori algidi? Anaffettivi?
Soffre di fame d'amore?
O dosturbi del comportamento alimentare?

Le dico soltanto, e se avrà la pazienza di leggere gli infiniti commenti nel mio blog e sito, che le amanti manutenzionano i matrimoni altrui.

Si prenda cura di se, e si dia il permesso per un amore full- time.

Valuti di effettuare una "consulenza psicologica", luogo adatto e non giudicante per discutere delle sue emozioni.


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2231-amo-un-uomo-sposato-ma-lui-non-lascia-la-moglie.html

https://www.valeriarandone.it/tradimento/amare-un-uomo-sposato/

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa,
avevo letto i suoi commenti nel blog ma avevo forse bisogno di tempo per metabolizzare la situazione e per capire effettivamente io come stavo male a queste condizioni...alla fine credo di essere arrivata alla giusta conclusione anche se con qualche mese di ritardo...
Sto iniziando a vivere una nuova storia...è ancora agli inizi ma mi ha dato la forza di capire quanto era sbagliato continuare così...
E nonostante mi dispiaccia devo andare avanti e pensare solo a me stessa e al mio bene...cosa che lui nonostante le belle parole e i ti voglio bene non ha mai fatto...
[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Il tempo per la sepoltura, è decisamente soggettivo..

Le auguro di cuore ciò che merita, e ciò che meritano tutte le donne che sono state amanti: l’integritá e l’amore full time!
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero!
spero anche io di riuscire ad essere finalmente felice!
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
E perché no?

Dipende soltanro da Lei.

Impari a gestire il ricordo.. che è il peggiore degli attentati..

https://www.valeriarandone.it/psicologia/ricordo/
[#10]
dopo
Utente
Utente
Cercherò di imparare a gestirlo...e se dovesse essere penserò all'ultimo dialogo che abbiamo avuto e dovrebbe bastermi per tornare con i piedi per terra...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio