Utente 546XXX
Salve, ho pensato e riflettuto molto prima di scrivere queste righe. mi presento, mi chiamo Gisella e ho 43 anni, ho un figlio di 19 anni e una figlia di 17 e sono felicemente sposata. qualche settimana fa, a seguito di un lungo periodo di avance e apprezzamenti da parte di mio figlio nei miei confronti, ho caduto alla sua seduzione ed abbiamo avuto un rapporto sessuale completo. ora da ben 2 settimane non ci guardiamo in faccia e non ci parliamo, non so quello che prova lui, ma io provo molta vergogna, turbamento e pentimento e non riesco a credere a ciò che ho fatto. vi prego di darmi un aiuto. grazie, Gisella.

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Lei ci chiede, dunque, qualche domanda.

Lei dice di essere "felicemente sposata".
Per quali vie il "felice matrimonio" non ha saputo difenderLa dall'incesto?

O forse l'essere ripetutamente cercata,
l'essere oggetto di seduzione,
Le ha fatto perdere l'autocontrollo?

Lei quali spiegazioni si è data?

Il Suo consulto di oggi me ne ha immediatamente richiamato alla mente uno a cui avevo risposto del tempo fa,
per certi versi simile, ma fortunatamente un passo indietro:
https://www.medicitalia.it/consulti/psicologia/45504-comportamento-di-mio-figlio.html .

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 546XXX

vede, il felicemente sposata non ha saputo difendermi perché seppur mio marito, padre dei miei figli sia un uomo straordinario, che ama me e la sua famiglia, un uomo brillante, la mia luce, da qualche anno soffre di impotenza e ciò ha contribuito purtroppo alla mia insoddisfazione sessuale. non è ad ogni modo una giustificazione per ciò che è accaduto con mio figlio. riguardo la seconda domanda che mi pone io non so esattamente cosa mi abbia spinta, ma certamente le sue lusinghe, i complimenti i modi in cui mi toccava mi hanno fatto perdere il controllo e non ho più ragionato da madre ma da femmina insoddisfatta. mi vergogno di me stessa e la ragione l'ho ritrovata solo ad atto compiuto. per un certo periodo sono stata a pensare se cedere o no, e quella sera che eravamo soli in casa ed ero particolarmente propensa è successo l'irreparabile. amo la mia famiglia, non so cosa dovrei fare.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
"Non so cosa dovrei fare", ci chiede.

Come avrà letto sul consulto linkato,
un figlio adolescente si trova in un momento particolarmente delicato della propria crescita
e tale genere di esperienza sessuale con la propria madre non gli può certo giovare.
Ma come evitare di ricaderci?

Chiedere aiuto ad un/a nostro/a Collega che sia anche Psicoterapeuta è estremamente importante.
Sia per Lei come donna, sia come madre.

Ritiene di riuscire a farlo?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Utente 546XXX

Si, io cercavo un consiglio su come fare a parlargli, come riuscire a guardarlo negli occhi senza sentire rimorsi. se tuttto è possibile soltanto con con un confronto faccia a faccia seguirò il suo consiglio. ad ogni modo volebo chiederle, secondo lei come è possibile che una mamma arrivi a fare questo al proprio figlio? lei ha avuto alcuni casi che sono venuti a rivolgersi in studio da lei simili al mio? (senza fare nomi ovviamente). mi dica la verità la prego mi serve per capire se sono sola al mondo

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Raramente secondo i dati statistici,

ma può succedere

quando alla base stanno
carenze profonde,
confusione di ruoli,
confini psico-affettivo-sessuali labili,
ed altro.

Per questo non risolve parlandone con lui,
ma con se stessa.
E' lei che ha bisogno di aiuto,
proprio perchè è il genitore il timone della nave.

Lei ha bisogno di riprendere fiducia in se stessa
per individuare una Sua via affettivo-sessuale personale,
che non è con Suo figlio.
Ma da sola sarebbe estremamente difficile. Per questo La incoraggio a chiedere aiuto in presenza.

Ci sarebbe poi il discorso della "disfunzione erettile" di Suo marito:
siete certi di avere provato tutte le strade (mediche e psico-sessuali) per dire che è inguaribile o incurabile?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#6] dopo  
Utente 546XXX

no, io ho cercato in passato di aiutare mio marito, di spronarlo a cercare un aiuto, ma ha sempre rifiutato, dicendo che si vergognava, si è chiuso in se stesso e non vuole più parlare di quell'argomento. riguardo a mio figlio come dice lei, sono io che devo essere forte e reagire. ieri sera ho provato a parlargli e dirgli scusa tesoro per tutto e in tutta risposta sa cosa mi sono sentita dire? che lui è contento e che mi desidera ancora.

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il punto di vista del figlio era immaginabile...
Per questo Le suggerisco di chiedere aiuto al più presto.

Ritiene di poterlo fare?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#8] dopo  
Utente 546XXX

è difficilissimo ma lo farò, con un nodo alla gola e tanta paura

[#9]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Capisco.
Il timore del giudizio, o anche altri sentimenti alla base della "tanta paura"?

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#10] dopo  
Utente 546XXX

Riflettendo un po' di elementi, l'essere giudicata in primis, ricevere lo sguardo di una persona che conosce queste mi terribili colpe, paura di destare sospetti, a mio marito da una settimana sto dicendo che soffro di depressione. paura che mi si venga detto magari che ho problemi gravi, non lo so, mi faccio tante paranoie. comunque volevo ringraziarla dottoressa per il tempo che le sto rubando e le sue parole. poter avere un confronto in minimissima parte alleggerisce e apre la possibilità ad un percorso

[#11]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

nessun "tempo rubato"!

Noi esperti
- soprattutto chi da tanti anni mette a disposizione la propria professionalità su questa piattaforma -
sappiamo bene che,
frequentemente,
siamo i primi depositari di segreti imbarazzanti,
di dubbi impronunciabili...
proprio perchè l'anonimato aiuta.

E al contempo siamo ben consapevoli che unicamente l'aiuto psy *di persona*
è in grado di innescare cambiamenti importanti.

Di questi ritengo che Lei abbia bisogno.

Non solo per non ricadere in quel genere di rapporto,
bensì per riprendere le fila della Sua vita.

Se ritiene,
tra qualche tempo ci dia un riscontro, gradito.

Saluti cordiali.
dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#12] dopo  
Utente 546XXX

certamente, già domattina mi attiverò in tal senso. la ringrazio profondamente di avermi aperto una strada. seppur io stia piangendo senza capire nemmeno il perché da giorni voglio aggrapparmi alla speranza di stare meglio e poter magari aiutare anche mio figlio successivamente. saluti a lei, e grazie ancora.

[#13]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prego,
è stato un piacere.

(Non abbandoni la coppia, qualche spiraglio potrebbe esserci, forse. E questo aiuterebbe anche Lei a "ri-centrarsi.)

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#14] dopo  
Utente 546XXX

Pensavo che non potesse andare peggio di così invece stamattina ho anchd appreso di essere incinta

[#15]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Le consiglio di chiedere immediatamente un appuntamento dalla Psicologa del Consultorio.
Tenga conto che per il momento è un evento Suo strettamente personale.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#16] dopo  
Utente 546XXX

oggi pomeriggio stesso andrò

[#17]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se ritiene,
mi tenga al corrente.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#18] dopo  
Utente 546XXX

Ci siamo già attivate per avviare la procedura di interruzione. sinceramente parlando, io preferisco prendere questa strada e poi già ieri ho iniziato con un primo passo nel percorso. comunque sono davvero sfortunata, per anni addietro provai ad avete nuove gravidanze con mio marito ed ora è bastato un unico rapporto sessuale con mio figlio per ritrovarmi incinta

[#19]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Giornate emotivamente impegnative per Lei, immagino...

Auguro che il contatto col Consultorio porti all'avvio di un percorso psicologico Suo personale.

Ha ricevuto qualche indicazione su come dire/non dire a Suo figlio?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#20] dopo  
Utente 546XXX

La ringrazio, quando ci sarà qualche cambiamento nella mia vita vite e salute le farò sapere. Riguardo a mio figlio per ora mi hanno solo detto di non parlargli della gravidanza, tenerlo all'oscuro, non fargli mai sapere, e di dirgli che deve affrontare un percorso di terapia e rassicurarlo che gli voglio bene e glielo dico per il suo bene. in sintesi.

[#21]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Condivido molto le indicazioni da Lei ricevute,
analoghe del resto a quelle date qui:
"Tenga conto che per il momento è un evento Suo strettamente personale." (#15)

Grazie per il ragguaglio che ha restituito. Certe vicende rimangono "impigliate" anche in noi professionisti.

Se ritiene
ci tenga al corrente. Ne saremo lieti in ogni caso.

Un buon percorso!

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#22] dopo  
Utente 546XXX

lo farò, per ora nessuna novità. si va avanti. a presto e grazie di tutto. Gisella

[#23]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prego Gisella. Noi ci siamo.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia