Perché sto sperimentando una forma di isolamento?

Buonasera
Purtroppo un anno fa, la relazione durata 4 anni con la mia ragazza è finita.
Sono stati anni in cui ho dato tutto me stesso, superando anche un tradimento e alcuni comportamenti che poi solo ora mi sono reso conto sarebbe stato meglio dire 'ora basta'.
La mia ragazza si è scoperta lesbica mentre stavamo assieme e solo ora capisco il motivo perché i rapporti sessuali erano praticamente quasi sempre non graditi da lei.
Io mi ci affezionai moltissimo, a prescindere dalla sfera sessuale, e la rottura mi ha fatto cambiare il modo di vedere tutte le cose.
Se all'inizio potevo provare un senso di torto subito, abbandono ora provo rabbia, mista a omofobia e alla fine il mio pensiero è. Chi me lo fa fare di mettermi assieme ad una persona, sprecare energie, fatiche, se poi alla fine, resta tutto così promiscuo.
L uomo diventa quasi lo schiavo della donna ai tempi nostri, rincorrerla e poi senza alcuna certezza che sia veramente corrisposto.
Detto ciò, preferisco masturbarmi prima di andare a dormire e scaricare così ogni mio istinto.
Infatti, fuori, non cerco alcun contatto con la sfera femminile, tutto oggettivo, lavorativo, non mi interessa più niente anche se alla mia mente questa cosa non va, altrimenti non sarei qui a scrivere di questo.
Eppure dico sempre che se il treno deve passare lo coglierò, altrimenti pace.
Poi lo so che se avessi la grazia di arrivare a 30 40 anni vivrei pieno di rimorsi.
Perché in fondo lo desidero, ma preferisco abbandonarmi, non facendomi desiderare in alcun modo e vivere lasciato in pace.
[#1]
Dr.ssa Valentina Roberto Lombardi Psicologo 1
Buongiorno,
mi dispiace per quello che sta vivendo, una reazione anche lecita per la situazione che ha passato, ma che le sta portando a reprimere un suo desiderio che per lei è importante affrontare, vista la sua richiesta di aiuto.
E' davvero sicuro che ad oggi l'uomo è schiavo della donna e debba per forza rincorrerla? La lascio riflettere su questo tra se e se, se vorrà approfondire con me questo dialogo e darsi uno spazio in un contesto protetto e non giudicante possiamo fissare un appuntamento.
Quello che porta è un argomento delicato al quale varrebbe la pena soffermarsi e parlarne a voce in studio. Per qualsiasi info e per reperire il mio contatto telefonico può andare al seguente indirizzo internet:
https://psicologo-roveretoetrento.com/
Cordialità,

Dr.ssa Valentina, Roberto Lombardi

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio