Fine rapporto fidanzati

Gentili Dottori,
da una settimana sto malissimo perchè la mia fidanzata mi ha lasciato dopo quasi 2 anni di fidanzamento.
Faccio una premessa.
Questa ragazza soffre di ansia da almeno 4 anni. Quando l'ho conosciuta diceva appena un si e un no. Credevo che fosse così e basta. Poi, piano piano, Lei e i Suoi genitori mi anno spiegato che era bloccata. Grazie a me questa ragazza si è ripresa benissimo, si è sbloccata. Ma non del tutto. Le ho dato tutto me stesso, mi sono completamente donato... al costo di sostenerla e di vedere i miei studi allentati. Lei mi adora ma dice che a volte con me non si è sentita proprio se stessa... Dice che a volte Le ho trasmesso delle belle sensazioni e a volte no... Secondo me quando lei non ha recepito nulla è perchè Lei stessa non si sentiva bene. Non dite che c'è un altro ragazzo perchè questo non è vero e me l'ha confermato Lei stessa ed anche i suoi genitori. Questa ragazza ed io viviamo anche un rapporto a distanza perchè Lei è siciliana e io pugliese. In due anni Lei è venuta appena 3 volte da me e per giunta accompagnata dai genitori... Io sono andato spessissimo a trovarla. Lei è sempre stata felicissima di avere conosciuto un ragazzo come me, serio, studioso e con la testa sulle spalle. Le piaccio molto anche fisicamente. Non bevo, non fumo, non frequento discoteche ed anche Lei è così... Insieme ci troviamo bene. Penso solo a studiare notariato e a coltivare il rapporto con Lei. I suoi genitori mi sono riconoscenti di tutto.. se non fosse stato per menemmeno si sarebbe laureata.. e mi hanno detto che la colpa non è la mia ma, bensì, la sua maledetta ansia che trasforma le emozioni in sensazioni negative. Questa ragazza da 2 anni a qsta parte non viaggia mai da sola. quando andava, dalla sicilia a padova, a fare gli esami, ci andava in aereo sempre accompagnata dalla madre... Adesso è a Roma a fare un master e alloggia dalle suore sempre con la madre al suo fianco. Io l'ho sempre sostenuta in tutto quello che ha fatto e non mi sono mai opposto a nulla. L'ultima volta che sono andato in Sicilia, il giorno che mi ha lasciato, la mattina è venuta nel mio lettino a cercare un pò di intimità, poi siamo andati a fare spese e Lei era felicissima... Il pomeriggio mi ha cmprato dei baci perugina e la sera mi ha lasciato, dopo cena, alla prensa sempre dei suoi genitori... Lei sta guarendo ma aveva perso completamente la fiducia nelle persone. Io l'ho aiutata molto. E Lei qsto me lo riconosce. So per certo che lei mi ama ancora perchè quando io le chiedevo: <..allora tu vuoi dimenticarmi?> ...Lei mi rispondeva: <..io voglio guarire!> . Adesso è a Roma ma sò che si è chiusa in un profondo silenzio. Da quando ci siamo lasciati non l'ho più chiamata perchè dice che se la chiamassi Lei starebbe peggio. Soffrirebbe di più. Lei ha detto che lasciandomi si fa male da sola. Adesso mi chiedo:
1) Secondo voi, dovrei chiamarla io visto che mi ha lasciato Lei?
2) Se questa ragazza medita nel suo silenzio, ritornerà da me?
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazzo
Da quello che racconta, sembra che lei si sia assunto un po' il ruolo di "traghettatore" per questa ragazza: la sostiene, la aiuta, la incoraggia, la fa stare bene. Poi quando lei si sente meglio, le dice "arrivederci e grazie". Mi scusi se sono così diretto, ma è questa l'impressione che traspare dalla sua descrizione.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio per la sua risposta.
Ma io che devo fare?
Mia madre mi dice: ...lasciala stare che poi si rifarà sentire! Allora dovrai farla penare!
Aiutatemi perchè non so che fare.
Qsta ragazza mi ha detto che per adesso vuole starsene da sola e guarire dall'ansia. Io non la chiamo xkè altrimenti è peggio!!!
Io mi sento lo stomaco sotto sopra, sto mangiado pochissimo e mi fa sempre male la testa. Non riesco a studiare... Come ci si comporta in qste situazioni per arginare depressioni e simili? Grazie
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Strano a dirsi, ma una volta tanto anche le mamme hanno ragione. Segua il suo suggerimento, che vale oro.

Ma nel frattempo, se la cosa la fa stare troppo male, richieda anche un aiuto psicologico, ad esempio attraverso la sua ASL.

Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr Santonocito,
spero di non arrivare a fare delle sedute dallo psicologo. Io sn un ragazzo sano e con un cervello che, grazie a Dio, funziona ancora. Credo che sia normale stare male quando i sentimenti vengono messi a dura prova e, soprattutto, quando in una storia sentimentale uno dà tutto se stesso. Sono altresì consapevole che sono stato ripagato con una bella stangata :(( Sento che la cosa migliore da fare sia, x adexo, pensare di più a me stesso e non crearmi l'aspettativa di un possibile, probabile, nonchè potenziale ritorno di questa ragazza. Se dovesse ritornare non dovrò cedere alle sue prime tentazioni di ritornare insieme. Allora le dirò che io ho bisogno di capire se Lei davvero mi ama e se è disposta ad essere sincera. Il rapporto che io ho avuto cn qsta ragazza è stato molto sbilanciato con un peso enorme della stessa stora su me stesso. Se Lei ritornerà, dovrà essere Lei a venire a cercarmi. Io non lo farò mai... Anche se ci vorrà del tempo, credo che la vicenda si sistemerà perchè penso che chi lascia un fidanzato e si trovava benissimo, non può non ripensarci. In qsti giorni mi sto confrontanto con più gente poxibile e così tutti mi dicono di non farmi colpe xkè non ho nessuna. Lei è molto confusa e credo che un pò di tempo di riflessione, senza sentirmi, non poxa che farle bene x capire quello che vuole dalla sua vita ed avere un giudizio più sereno sudi me. Tutti mi dicono che Lei ritornerà!
Starò a vedere.......................... Nel frattempo ho dritto anche io di vivere e di non arrovellarmi la mente x i capricci di una ragazzaina(25 anni)
[#5]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 225 108
(...)i capricci di una ragazzina(25 anni)(..)
Spero che questo suo pensiero sia una sorta di presa di consapevolezza che non una reazione ingiuriosa scaturita dalla rabbia. Perchè nel primo caso le sarebbe di aiuto nel secondo le aumenterebbe ancora di più la rabbia.
Fa bene nel non cercarla poichè, in alcune occasioni, l'eccesso di preoccupazione, di ricerca di un contatto, tende a peggiorare la cosa in quanto può essere interpretato e vissuto come una sorta di molestia. Viva la sua vita e se le cose evolveranno lo dirà solo il tempo. Nel frattempo le ricordo un detto cinese sul quale dovrebbe riflettere: regala la giada che avrai in cambio i mattoni, lancia i mantoni e ti restituiranno la giada.

cordialmente

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. De Vincentiis,
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato...:)
Per la verità mi ero già messo nel solco tracciato dal proverbio cinese :))
Adpetterò ma senza impegno.
Grazie
[#7]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3,6k 207 56
Gentile Utente,
immagino quanto si senta deluso: lei percepisce di avere investito molto in una persona che, ad un certo punto, le ha sbattuto la porta in faccia. Per cui sentirsi male, scoraggiati e delusi, in questi casi mi sembra più che normale.

Non credo che Lei abbia bisogno di uno psicologo, almeno non ora. Perchè, tutto sommato, la sua mi sembra una descrizione piuttosto coerente: ora è arrabbiato, ora sta male. Non credo che uno psicologo potrebbe farle cambiare idea.

Però credo Lei possa farsi una domanda: ma devo amare questa ragazza a tutti i costi? Che prezzo ha l'amore?

La vostra infatti non è stata, a quanto ci racconta, una storia semplice: la distanza, l'ansia, ecc.

Insomma: una persona per amare deve per forza "aiutare" l'altra?

So che sta soffrendo, ma forse è l'unico modo per avere un po' di chiarezza adesso

Cordialmente

Daniel Bulla

[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr Bulla,
Lei ha perfettamente ragione ;))
Io ho rispettato al maximo qsta ragazza... Si figuri che non abbiamo mai avuto un rapporto sessuale... ma non perchè non volessimo, anzi...volevamo tutti e due perchè c'è sempre stata una grande attrazione fisica. Lei mi ha sempre chiesto del tempo perchè voleva essere sicura e poi perchè non è di facili costumi... ed io non le ho mai fatto pesare qsta cosa. L'ho assecondata sempre chiarendole che il sesso non è nulla in confronto all'amore... il sesso puo' attendere. Ad onor del vero, il giorno prima che Lei mi lasciasse, eravamo distesi nel suo lettino ed ad un certo punte le ho chiesto quando sarebbe arrivato qsto fatidico momento... Le mi rispose: <...presto, molto presto!!!>
Adesso mi kiedo: Se una rgazza desidera tanto il suo fidanzato al punto da dire che presto avrà un rapposto con Lui, puo' mai essere che il giorno dopo finisce la storia? ...ecco perchè non credo veramente che sia finita.... E' probabile che adesso, dopo la laurea, si senta smarrita e confusa... L'aver cambiato ambiente, andando a Roma, la sta facendo reagire positivamente... ma lei crede che guarendo, io conosco una ragazza che non ho mai conosciuto e x qsto Lei non mi picerà più!!! possibile che una possa pensare così negativamente... capiscol'ansia, ma se Lei guarisce io posso essere solo felice x lei!!!
[#9]
dopo
Utente
Utente
...qsta notte non mi sn sentito bene! mi veniva un respiro profondo e mi sentivo tutti gli organi interni tremare dentro quasi avessi brividi di freddo... sto andando avanti con camomille e tisane rilassanti... Spero di non impazzire e di ritrovare, al più presto, la voglia di studiare... Speriamo che lo studio mi salvi da qsta spirale di effetti negetivi che sembra non avere fine...
X la cranaca... oggi ho kiamato la ragazza xkè il desiderio di sentirla mi ha vinto! :((
Lei mi ha detto che a volte io non Le ho dato serenità (FALSO CLAMOROSO)e che ci sono alcuni lati del mio carattere che non le piacciono (quando qualche volta mi sentito con tono concitato)... :(( Per il resto dice che le piace tutto di me... Adesso mi ha detto di essere arrabiata e che vuole stare sole, pensare a e stessa, allo studio. Ha imposto ai suoi genitori il silenzio sulla vicenda x non sentirsi in colpa. Credetemi, l'accaduto ha stupito sia me che i genitori di entrambe le parti... nexuno credeva a tutto qsto xkè Lei ha sempre detto di essere felice e di avere trovato l'uomo della Sua vita! Quando non si è sentita bene, Lei ha finto e non ha voluto accettare di essere stata male x me... Non so cosa fare!!!!!?
Temo che la psicologia di qsta ragazza sia un pò complessa....
Ancora una volta Le ho chiesto se Lei voleva dimenticarmi... e mexa di fronte alla possibilità discegliere tra un si e un no... ha detto di tutto e di più ma non ha scelto in modo preciso suuna delle due opzioni.
1) come devo comportarmi?
2) come guardate al modo di fare di qsta persona ?
3) so che non siete maghi ma il modo di fare di qsta persona è compatibile con un ripensamento nonstante sia in corso un riordino mentale della sua persona?
Grazie per l'aiuto che mi state offrendo...
[#10]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazzo
Temo che non sia la psicologia di quella ragazza a essere complessa, ma la sua che è troppo semplice.

Come psicologo mi sento leggermente in imbarazzo a dirglielo, ma deve ascoltare il consiglio che le ha dato sua madre: se mai esiste qualche possibilità di spuntarla, è rendere le cose non così facili a questa ragazza.

Alternativamente, resta sempre valido il suggerimento di richiedere un aiuto esterno.

Cordiali saluti
[#11]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 225 108
Caro ragazzo, perdonami la schiettezza, ma credo che tu stia contribuendo ad aumentare il tuo malessere nel costruirti possibili illusioni alla ricerca di atteggiamenti che confermino solo delle tue speranze.
Mi permetto di consigliarti la lettura di un libro che potrebbe darti qualche ragguaglio "istruzioni per rendersi infelici" di Paul Watzlawick. Leggilo e confrontati.

cordialmente
[#12]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,
avete ragione... è meglio non illudersi per non rimenere doppiamente delusi dopo... Quì è bene rispettare i ruoli: non devo essere io quello che cerca...
Ho deciso di immergermi negli studi notarili e di non pensare a nulla... Se è destino che dovrò ritornare con Lei, ritornerò... Adexo voglio pensare, come un egoista, solo ed esclusivamente, a me stesso. Devo farcela!!! E' la mia vita e non permetterò a nessuno la rovina di essa.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Mercoledì scorso ho rimandato indietro, per posta, alla ragazza tutte le lettere e le foto che Lei mi aveva inviato... non ce la facevo più a tenerle in casa perchè + le rileggevo e + stavo male... L'ho fatto solo xkè spero che Lei possa rileggere quello che ha scritto - di suo pugno - ed avere un giudizio + sereno su di me... Ieri sn stato contattato dal padre della ragazza che mi ha dato il suo sostegno e mi ha detto che io non ho nexuna colpa... la meter ricsarum è l'ansia... Se mi creo l'aspettativa di un suo ravvedimento, mi faccio del male. Cosa buona e giusta è seguire il consiglio di mia madre avallato dalla tesi del Dr Santonocito. Devo avere pazienza e pensare, adexo, a me stesso!!
Mia madre continua a dire:

"...la ragazza si rifarà sentire, perchè è tutt'ora innamorata, ma per adesso occorre del tempo xkè Lei possa rielaborare il tutto. Tu vai avanti x la tua strada e non vivere di speranze. Se Lei dovesse ritornare, falla penare... Con il tempo le verrà anche lo scrupolo se davvero, lasciarti, era la cosa giusta da fare... Se ciò avverrà, ti richiamerà senza esitare e non dovrai cedere alle sue prime tentazioni... In amore, se tu insegui, l'altra/o scappa, se smetti di inseguire sarai inseguito. Abbi fede!!!
Funziona così... o almeno dovrebbe..."

Insomma,
- visto che non ho colpe;
- visto che mi sn comportato in modo ineccepibile;
- visto che non mi rimane nulla da fare,
l'unica strada percorribile sembrerebbe quella di lasciare al tempo l'evoluzione della vicenda...
Magari ci vorranno 4/5 mesi, kissà...
Spero bene x me xkè sono proprio un bravo ragazzo e non merito di soffrire a vanvera dopo essermi donato a Lei con tutto me stesso.
[#14]
Attivo dal 2009 al 2010
Psicologo
Caro ragazzo, non necessariamente si ricorre allo psicologo perchè non si è sani o perchè il nostro cervello funziona meno, come lei dice ("spero di non arrivare a fare delle sedute dallo psicologo. Io sn un ragazzo sano e con un cervello che, grazie a Dio, funziona ancora"). Semplicemente in alcuni momenti particolari della nostra vita, potrebbe essere utile un supporto per meglio affrontare una situazione delicata, o per comprendere cosa (o quale bisogno sottostante) ci ha portato ad amare tanto una persona che ai nostri occhi non ha saputo contemplare la nostra perfezione e il nostro perbenismo... Non scappi da un possibile colloquio con uno specialista, potrebbe essere più illuminante di quanto crede. Condivido con i colleghi che le consigliano di evitare di alimentare false speranze e con la mamma quando le consiglia di proseguire la sua vita con serenità. Non condivido invece i suggerimenti relativi alle ripicche e lo stereotipo ' in amor vince chi fugge' (forse la mamma forse l'ha detto solo per proteggerla..). Cordialmente.
[#15]
dopo
Utente
Utente
E' normale che la mia vita debba continuare... Però nel mio inconscio è comprensibile la speranza di un revvedimento da parte della ragazza. ...anche se adesso mi sto rassegnando all'idea dalla fine della storia. Nessuno puo' essere facile profeta in amore... per cui, come diceva nel post n.5 il Dr. De Vincentiis, "...se le cose evolveranno lo dirà solo il tempo..." Per adesso ho bisogno di serenità!
[#16]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazzo
Penso che la scelta, dopo aver valutato tutti i pareri che le abbiamo dato, sia solo sua. In ogni caso si faccia questa semplice domanda: se mai esistesse qualche probabilità di spuntarla con questa ragazza - e non è detto che ci sia, attenzione - avrei più probabilità se mantenessi un atteggiamento più distaccato, evitando di "svendermi" troppo facilmente, oppure se continuassi a correrle dietro e ad assecondarla?

Cordiali saluti
[#17]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Giuseppe Santonocito,
credo che, come dice Lei, se mantenessi un atteggiamonto distaccato avrei quella remota possibilità di un ripristino... Ha ragione, è meglio non svendersi... la ragazza potrebbe apprezzare di più!!! Per adesso credo che il silenzio servirà quantomeno a farla riflettere con maggiore serenità su se stessa, sulla sua vita e su di me. Grazie del sostegno.
[#18]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,
a 10 gg di distanza sono più sereno e sto migliorando... Non sono proprio in forma ma sto reagendo bene e cerco di non pensare creandomi cose da fare e non rimanendo ma solo... a volte ne parlo con gli amici.... ma sto sperimentando che piano piano sto tornando ad una situazione di normalità... Bene, davvero bene! Credevo di essere entrato in un tunnel, invece ne sto uscendo prima del previsto... il sentimento c'è ma è come se si fosse coartato nel mio cuore... prende spazio il ragionamento su tutta la storia sentimentale e faccio giudizi critici... a volte inizio a provare anche fastidio... Credo che, dentro di me, qualcosa stia cambiando... e guardo a Lei non più con il cuore, ma con il cervello... Diciamo che la ragazza non si è comportata bene perchè è stata egoista e qsta cosa inizia a disgustarmi.... Staremo a vadere!!! ...ma non mi sarei mai aspettato che le cose potessere evolvere così rapidamente soprattutto per me. ...e come dicevano gli antichi latini, tempus edax rerum.
[#19]
dopo
Utente
Utente
...non so perchè, ma a volte mi capita di piangere!
[#20]
dopo
Utente
Utente
...è normale in qsti casi si passa dalla felicità allo sconforto più totale nel giro di pochi minuti? ...io sto reagendo con tutto me stesso!!!
[#21]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazzo, mi sa proprio che devo darle una tirata d'orecchie. Lei dice di non aver bisogno di un aiuto esterno, però continua a postare. Pensa che rivolgersi a uno o più psicologi online sia più "sicuro" o "meno svilente" che farlo di persona? Oppure che sia altrettanto efficace? Non potrà trovare aiuto concreto qui, ma solo un orientamento generale. L'aiuto vero potrà averlo solo di persona e credo anche abbastanza velocemente, se solo deciderà di farlo. Ma se vuole continuare a farsene un punto d'orgoglio, è un diritto che le spetta. Vuol dire che forse non sta ancora abbastanza male.

Cordiali saluti
[#22]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr G. Santonocito,
non è mica passato un secolo? ...ho bisogno di metabolizzare il colpo!!! ...in ogni caso, ho deciso di rifugiarmi nella fede e pregare. Ho fatto un voto! Sono un ragazzo molto religioso e credente. Quindi chiederò aiuto a chi sta più in ALTO di noi. A me ha sempre aiutato!
[#23]
Dr. Laura Micciche Psicologo, Psicoterapeuta 19
si sfoghi con sua madre , con tutti gli amici,pianga , e preghi pure se è il caso.
ma non smetta di studiare, di pensare a stesso e volersi bene.
la colpa non è sua, la coppia è formata da due persone (e la somma non è uno....)ognuna con diritto di scegliere della sua vita. Purtroppo non sempre queste scelte coincidono.
Capisco bene il momento che sta passando, e , anche se ha un cervello che funziona bene ed è un ragazzo sano, le assicuro che può andare ad un consulto da uno psicologo. mi creda, noi psicologi incontriamo molte persone sane e con cervelli che funzionano bene che in certi momenti della loro vita hanno bisogno di un sostegno per andare avanti.
ci pensi serenamente.

Dr. Laura MICCICHE
psicologo-psicoterapeuta

[#24]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr Micciche,
La ringrazio molto per le Sue parole...
Ogni tanto ne parlo con qualcuno, mi confronto... ma tutto sommato sto reagendo bene e ho ritrovato nella fede il mio equilibrio interiore. Chi non è credente non può capire! Attendo fiducioso il corso degli eventi.
[#25]
dopo
Utente
Utente
Bene! Le cose procedono meglio del previsto! I miei amici mi dicono che giorno dopo giorno vedono in me un ragazzo più sereno e con il volto più disteso! Sono tranquillo perchè io mi sento con la coscenza pulita e non ho sbagliato nulla. Chi deve riflettere non sono io...
[#26]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,
il silenzio e la solitudine pagano... e pagano bene direi! Sabato 11 la ragazza mi ha chaimato e abbiamo parlato un pò del più del meno.... tra le altre cose mi ha espresso il suo punto di vista, mi ha detto che voleva sentire la mia voce etc, etc.. alla fine ci siamo salutati con un ciao ciao molto ma molto affettuoso.... Ieri mi ha fatto chiamare dal nonno e credo che le abbi a architettato il tutto... 20 minuti dopo mi ha fatto uno sqll .... Io continuo a fare l'indifferente e "la lascio cuocere nel suo brodo" Piano piano si ottengono i risultati. Aveva ragione il Dott. Santonocito... Grazie
[#27]
dopo
Utente
Utente
Quì le cose nn so se vanno bene o male, ma so per ceto che la ragazza è ha un atteggiamento strano... Mi kiama al cell, mi dice che con lei sn stato falso, poco sincero... Tutti falsi clamorosi! Poi dice che lei ha ingannato se stessa... Io le ho scritto una lettera nella quale le ho chiesto di nn cercarmi più se, a distanza di un mese dalla "fine" della storia, deve continuare a raccontarmi cose n vere... Poi mi ha dettoche tiene ancora esposte, in cameretta, le nostre foto. Le ho chiesto di cancellare i miei riferimenti telematici da msn, skype e facebook, ma lei lascia tutto immutato... Non mi cancella da nessuna parte... A me nn sembra il comportamento di una che vuole tagliare i ponti nonostante sia stata Lei a lasciare me... Non trovate? In ogni caso, io combatto tutto cio' cn indifferenza... Vedremo!!!
[#28]
dopo
Utente
Utente
...a distanza di 4 mesi e mezzo dalla fine di qsta storia. Dunque, nOn sento la mia ex dal 24 maggio. Da allora ho giurato su me stesso di troncare definitivamente e così ho fatto. E' scattata in me la voglia di allontanarmi definitivamente da Lei. QueL 24 maggio, era domenica, mi chiama per sapere come era andato l'intervento chirurgico che mi era stato eseguito quaLche settimana prima. Abbiamo iniziato a parlare di noi due ed è venuto fuori il ritraTto di una persona che nn è in se. Mi dice che nn vuole essere chiamata, non vuole che io le mandi lettere con la posta ordinaria, ma vuole un mex di posta elettronica ogni 20-25 gg. Mi dice che Lei è una tipa comoda e che vuole essere scomodata.... poi mi diceva che io ero una persona infantile e che mi fissato sulle cose....(Tutte cose che nn mi ha mai detto perchè non le ha mai pensate!) Dice che a volte nn si è trovata bene con il mio carattere, ma lei nn sa spiegare realmente cosa le da fastidio.... mi dice che per adesso nn se la sente di tornare.... poi mi dice che vuole offrirmi amicizia e poi vedere dopo.... vuole riprendere il dialogo, ma nn se la sente.... NON VUOLE CHE MI RIFACCIO UNA VITA CON UN'ALTRA... E' il ritratto di una persona che nn sa cosa fare... un'indecisione pazzesca. A quel punto, è scattata in me la molla che mi ha fatto capire davvero che qsta ragazza deve ritrovare se stessa, il suo equilibrio mentale. Mi promise che, a distanza di 20-25gg da quella telefonata si sarebbe fatta viva lei con un mex di posta elettronica.... e aggiunse che se fosse stato il caso mi avrebbe cercato lei; cosa che - tutt'oggi - nn è avvenuta. In ogni caso, da allora giurai su me stesso che nn avrei mai più alzato il cell per chiamarla. E infatti - ancora oggi - sono rimasto di qsto parere. La settimana scorsa, mi chiama il padre dlla mia ex per chiedermi dell'intervento che avevo subito. La cosa mi è parsa strana dal momento che mi hanno operato a metà maggio... sotto sotto ha voluto sapere se mi ero fidanzato con un'altra. Ha iniziato a dire che ci sn dei dettagli del mio carattere che nn collimerebbero con il carattere della figlia. A quel punto ho reagito dicendo: chi ha problemi d'ansia? (...non io!) Chi assume psicofarmaci? (...non io!) Purtroppo la mia ex ha giustificato la fine del nostro rapporto con la diversità di carattere e i suoi genitori hanno sposato qsta causa. Ma non è vero. LA VERITà è CHE QSTA RAGAZZA HA SUBITO UN TRAUMA NELL'AMBITO DI UNA RELAZIONE CON UN RAGAZZO CHE POI NON è MAI INIZIATA! Dice che la figlia tiene ancora esposte in cameretta le nostre foto. Credo che la mia ex, furba, abbia architettato tutto nuovamente, ma nn so perchè non si espone mai in prima persona... Si fa scudo sei suoi genitori. Io nn cerco più nessuno, anzi... se trovo un'altra ragazza (con piene facoltà mentali) non esiterò a conoscerla, a frequentarmi ed eventualmente a rifarmi una vita. Mi sento molto cambiato da quando ho iniziato a scrivere qsto articolo... Oggi, forse, la odio per il male che mi ha fatto, per l'enorme sofferenza che mi ha cagionato... ma poi penso che non è nemmeno colpa sua perchè non sta bene mentalmente. Altrimenti non assumerebbe psicofarmaci! In ogni caso, oggi sono diventato forte e menefreghista e attorno al mio cuore c'è una corazza indistruttibile. Niente potrà piegarmi dopo aver toccato il fondo. Se Lei dovesse farsi risentire, ci penserei 1000 volte... Ho molti dubbi sulla sua salute mentale. Meglio evitare!!! ...nn credo che possa guarire dall'ansia... e se un giorno questa ragazza dovesse fare un figlio, con la crisi post-parto, cosA accadrebbe? Meglio evitare 2 volte!!!
PS ...ho parlato recentemente con le sue amiche e nessuno sapeva niente perchè lei nn dice, non racconta a nessuno che mi ha lasciato... chissà che diavolerie ha per la testa.
FORSE,(pensando egoisticamente a me stesso) TUTTO CIO' CHE NON AVVIENE, SPESSO CONVIENE!!!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio