Utente
Salve, vi scrivo perché sto vivendo una situazione alquanto difficile da portare avanti.
Sono F e da 9 anni sono fidanzata con un ragazzo, la nostra è sempre stata una relazione a distanza per via del suo lavoro, ma tra alti e bassi siamo riusciti a portarla avanti, tant’è che a Gennaio dovrei trasferirmi da lui e iniziare così una convivenza.
Fin qui tutto bene...il bello viene circa 10 mesi fà quando mi iscrivo in una chat per noia, per passatempo, finché conosco un ragazzo, iniziammo a parlare giorno e notte h24 quasi, ma per me era solo uno svago per sviare la mente, la cosa mi piaceva perché ricevevo attenzioni cosa che dall’altro lato non avevo più.
Ci siamo talmente così avvicinati con l’anima, che lui penso proprio si sia preso una sbandata per me.
Ho cercato di chiudere tante volte il rapporto con lui con qualche scusa, quando ho capito che il rapporto stesse diventando così importante , anche perché cosa importantissima lui non sa che io sia fidanzata, non sa il mio vero nome e ho detto che stavo in una città diversa da dove sto, che poi dista una ventina di minuti.
Non ho mai avuto il coraggio di dirgli mai la verità per paura di ferirlo perché è davvero una bella persona.
A fine agosto ho deciso di chiudere per l’ennesima volta il nostro rapporto perché aveva avuto un comportamento che poco mi era piaciuto nei miei confronti e perché tutta sta situazione non mi faceva stare bene.
Così non ci siamo più scritti, fino a quando ieri mi manda un messaggio dicendomi che era nella mia città (che era quella che gli avevo detto per finta ma non quella reale) e che si era fatto km e km in macchina solo per parlarmi e farmi capire che lui a me ci tiene realmente e che sarebbe stato qua 4 giorni.
Io presa dal panico gli dissi che ero via per lavoro, immaginate la sua delusione.
Non sò che fare, sono nel panico è da ieri che non mangio perché mi si è chiusa la fame, mi sento tanto triste e cattiva nei suoi confronti per non essere stata sincera con lui fin dall’inizio, ma adesso che mi ero affezionata avevo paura di perderlo perché sò che non mi avrebbe mai perdonato.
Adesso lui è qui con dei suoi amici a 20 km da me e lui sà che sono via.
Che mi consigliate di fare?
Sono proprio nel panico, non riesco ad essere lucida in questo momento.
Grazie per avermi ascoltata.

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile ragazza,
se lei ha davvero 24 anni forse è meglio aprire gli occhi e cominciare a comportarsi da adulta, per non continuare ad ingannare sé stessa e gli altri.
Si è fidanzata nove anni fa. A quindici anni? E oltretutto con un uomo che vive lontano e che non le dà più attenzioni.
Per noia ha iniziato una chat che a volte si prolunga per tutto il giorno. Ma scherziamo? Lei non studia, non lavora, non fa sport, non vede amici? Insomma, non ha nessuna delle attività che danno senso alla vita?
Unico progetto, quello di andare a convivere con un uomo con il quale la storia è andata avanti "tra alti e bassi", così poco presente che lei ha potuto dialogare senza sosta con un altro, e perfino provare per quest'altro un interesse eccessivo, per essere due persone che non si sono mai viste.
Dice che con quest'altro vi siete "avvicinati con l’anima"... E per forza, di persona non vi siete mai incontrati!
Ma anche le "anime" sono alquanto artificiali, dal momento che lei gli ha mentito sui fatti fondamentali della sua vita, e forse anche lui.
Ora c'è una sola cosa da fare, se vuole prendere in mano la sua vita ed entrare finalmente nel mondo adulto: dirgli senza fronzoli che lei è fidanzata e che gli ha mentito su tante altre cose.
Il motivo non occorre che glielo comunichi, ma evidentemente la sua vera vita non le piace e la annoia.
Dice che lui non la perdonerà mai e immagina drammi da fotoromanzo, assolutamente inadeguati a quello che davvero avete vissuto; e questo, perfino se anche lui ha una vita insipida per inerzia e poca fantasia.
C'è però un particolare su cui la inviterei a riflettere: una volta sprecata questa esistenza per mancanza di iniziativa, non ne abbiamo un'altra di ricambio.
Auguri.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it