Ansia o altro?

Ho 21 anni e da circa 2 anni ho vari disturbi che il medico ha definito essere di origine ansiosa senza però farmi fare esami per escludere altre patologie.
Soffro spesso di mal di stomaco, gonfiore e bruciore aspetto, alla spalla e al braccio sinistro che mi fanno temere di avere un problema cardiaco.
Da circa un mese ho disturbi cervicali che mi causano fastidio alla meta sinistra della testa, sento delle scosse e dei formicolii, sensazione di testa pesante, giramenti di testa, nausea ma il medico dice che è causato dallo stress per gli esami universitari e dalla situazione che stiamo vivendo che ci costringe a stare in casa, infatti io non esco di casa da mesi e effettivamente penso che questo possa causarmi questi sintomi ma non riesco a tranquillizzarmi.
L’ansia e così forte che non riesco nemmeno a stare seduta a tavola e devo mangiare di fretta per poi scappare via e a volte non riesco a mangiare e sono preoccupata perché ho paura di dimagrire troppo.
Inoltre sento sempre la sensazione di non riuscire a respirare dal naso e da circa 8 anni sento un odore come di bruciato, ho letto che può essere epilessia e sono terrorizzata perché da piccola ho avuto un episodio di epilessia anche se i medici dopo tutti gli esami l’hanno ritenuto un episodio isolato.
Può essere una contrattura del diaframma e non farmi respirare bene?
Con i limiti del consulto online può essere che i miei sintomi siano causati dall’ansia?
Sono veramente stanca, all’inizio due anni fa i sintomi erano occasionali ma da un mese a questa parte sono costanti e ho davvero paura di avere qualcosa
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
"Con i limiti del consulto online può essere che i miei sintomi siano causati dall’ansia?"

Gentile ragazza,

l'ansia si manifesta sia con sintomi fisici come quelli che Lei descrive sia con sintomi cognitivi, come il rimuginio.

Lei scrive anche: "Sono veramente stanca, all’inizio due anni fa i sintomi erano occasionali ma da un mese a questa parte sono costanti e ho davvero paura di avere qualcosa"

In effetti, se non trattata tempestivamente, il disturbo d'ansia tende a peggiorare, anche perché la persona che ne soffre non sa come gestire la problematica.

Il mio suggerimento è di consultare direttamente uno psicologo psicoterapeuta per un approfondimento.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.
Quindi posso stare tranquilla? Questa notte mi sono svegliata con un senso di oppressione al petto e di non riuscire a respirare e da lì non ho più dormito, anche questo può essere riconducibile all’ansia? Mi scusi se sono ripetitiva ma davvero mi sembra strano che il medico non mi abbia fatto fare nessuna visita nonostante io stia così male, purtroppo passo giornate a cercare i miei sintomi su internet è ciò che trovo mi fa agitare ancora di più
[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Il medico non ha prescritto nessun accertamento perché il problema non è di natura fisica, ma di psicologica.
Però se sta male, deve prendere dei provvedimenti concreti, lasciando perdere ciò che trova su internet.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]
dopo
Utente
Utente
Pensa che uscire all aria aperta possa farmi stare un po’ meglio? Non ce la faccio più a passare le giornate chiusa in casa ma ho paura di sentirmi male in giro. Per quanto riguarda il fatto che non riesco a mangiare e quindi mangio poco e veloce è grave? Fino a qualche anno fa amavo stare a tavola e mangiare con amici e parenti ma oggi purtroppo è un incubo e mi sento in colpa anche nei loro confronti. Se mangio poco ma comunque non salto i pasti non avrò problemi di peso vero? Cerco sempre di mangiare o il primo o il secondo.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio