Non riesco a gestire la fine di una relazione

Salve dottori!
Scrivo per un problema che mi assilla da tempo, circa 6 anni, e capirete bene che essendo una ventenne si tratta di gran parte della mia adolescenza.
All'età di 14 anni ho conosciuto una ragazza e ho totalmente perso la testa, fino ad allora non avevo mai mostrato segni di attrazione per le ragazze, ma sinceramente non pensavo molto a queste cose in generale.
La ragazzina in questione provava le mie stesse cose, da lì la decisione di provare a stare insieme.
Non ho mai avuto problemi nell'accettare questa nuova informazione su me stessa, lo stesso non si può dire invece della mia famiglia che all'epoca mi creò parecchi problemi, infatti la relazione durò poco e finì molto male.
In questi anni ho avuto molte altre relazioni, perlopiù fugaci e con persone di sesso maschile, senza mai arrivare ad un coinvolgimento emotivo di una certa portata... sicuramente causato in parte dal mio spirito profondamente ribelle e anticonformista.
Dopo un grosso salto temporale, la ragazza di cui ho parlato decide di riapparire magicamente nella mia vita nel 2018 dicendo di avermi aspettata per tutto questo tempo, da qui io mi sento come se non fosse cambiato mai nulla e quindi riproviamo a stare insieme, si tratta però di innumerevoli tentativi falliti e la relazione finisce di nuovo a causa di suoi comportamenti che mi fanno stare male.
Ora, io scrivo qui perché sto vivendo questa cosa nel peggiore dei modi, non riesco a pensare ad altro che a lei e non riesco a gestire la cosa, non riesco ad andare avanti... è come se ogni persona che ho davanti non avesse alcun valore come essere umano rispetto a lei.
D'altronde il fatto di non poterne parlare con nessuno a casa, se non con le mie colleghe, mi rende ancor più difficile superare la cosa... alcune volte sono molto nervosa e triste e non posso dare una spiegazione sensata.
Mi piacerebbe ricevere da voi qualche consiglio per gestire tutto ciò.

Scusate lo sproloquio
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Rolando Tavolieri Psicologo 8 3
Gentile ragazza ,
dalla tua lettera viene alla luce la tua indecisione sul fatto di riaprire o meno un rapporto con la tua ex compagna .
Mi scrivi che ogni volta che fai un confronto paragonando la tua ex compagna con qualsiasi altra persona, lei rimane per te sempre al primo posto e questo ti fa soffrire forse anche perché non riesci a gestire bene la situazione.
Dal momento che sei ancora indecisa su cosa fare e su come comportarti al riguardo, per gestire meglio la situazione potresti scrivere su un quaderno o su un foglio, da una parte i lati positivi e negativi che puoi osservare se riprendessi il rapporto con lei, e da un'altra parte potresti scrivere invece i lati positivi e negativi che si presenteranno se tu restassi da sola senza più richiamarla.
Identifica bene e scrivi nei minimi particolari ogni aspetto ed ogni elemento che ti fa stare bene sia nel primo che nel secondo caso.

Ricorda ogni suo comportamento, atteggiamento, modo di fare che ti faceva stare bene, che ti faceva felice, che ti divertiva e poi scrivi nei minimi particolari, quelli che ti infastidivano, che ti innervosivano, che ti facevano arrabbiare e che tu non riuscivi né a sopportare e né a gestire nel modo giusto.
Dopo aver scritto questa lista, osserva le tue risposte, analizzale bene e prova ad immaginarti in futuro di nuovo con lei, come ti vedi? Pensi di stare bene o di ritrovarti ancora in difficolta’? Pensi di poter controllare la vostra situazione o di non accettarla più? Ti vedi felice e serena o ti immagini di nuovo insoddisfatta?
Se tu immagini vividamente queste scene potrai fare una previsione attendibile di quello che accadrà in futuro e di conseguenza potrai avere un quadro della situazione migliore, più realistica che ti aiuterà ad essere più decisa su quello che vuoi fare oggi, e questo ti aiuterà a gestire meglio le tue emozioni ed i tuoi stati d’animo.
Se ci fosse un cambiamento sia da parte tua che della tua ex compagna, nei comportamenti e negli atteggiamenti che vi fanno stare male, per cercare di venirvi incontro, potreste migliorare il vostro rapporto, qualora decideste di riprovarci.
Le soluzioni possibili possono essere diverse, l’importante è un vostro impegno personale nel volerle mettere in pratica veramente, altrimenti attraverso una riflessione ed un' analisi personale potete imparare ad accettare questa nuova situazione e guardare verso altri orizzonti.
Spero di esserti stato d’aiuto.
Un cordiale saluto per te.

Dr. rolando tavolieri
tavolieri2006@libero.it
tel: 3393245547

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa