Foto pornografiche gay nel computer del mio ragazzo

Buongiorno, ho dei dubbi sulla fedeltá del mio ragazzo e sul suo orientamento sessuale.
L'altro giorno lavorando dal suo pc sono per sbaglio entrata nel suo Drive pensando di accedere al mio.
Ho visto la foto di un pene masturbandosi che non era il suo, salvato e aperto poche ore prima.
La nostra relazione va avanti da quasi quatro anni e ci sono sempre stati problemi con il sesso.
All'inizio la frequenza era di una volta alla settimana nonostante io cercassi piu rapporti.
Nel corso della relazione mi sono sempre sentita attratta da lui e nonostante questo sono stata rifiutata piu volte, cosa che ha generato jn me rabbia e bassa autostima, al punto che ora faccio difficoltá a cercare un'incontro sessuale anche se vorrei.
Ho cercato di convincermi e di accettare che la sua sessualitá fosse diversa dalla mia, che magari la sua libido fosse meno attiva ma con il tempo ho anche sviluppato forti paranoie sulla sua fedeltá che mi hanno portato a controllare la sua cronologia e le sue chat.
Nel totale, togliendo alcune chat con ragazze a cui dato poco peso perché non le ho considerate un pericolo reale, ho trovato siti di incontri omosessuali nella sua cronologia, foto del suo pene cancellate e questa foto salvata.
Vorrei affrontare il discorso con lui ma so che si sentirá attaccato e violato nella sua intimitá ma io non riesco togliermi dalla testa quelle immagini.
In piu so che non mi dirá la veritá perché nega fino alla morte, mi dice che sono paranoica e controllatrice come é successo quando, mentre mi mostrava una cosa sul suo cellulare, ho visto l'icona di tinder e, verificando per sapere se mi fossi sbagliata dando il beneficio del dubbio, l'ho trovato attivo sull'applicazione.
Adesso non so che fare, volevo riprovare a ravvivare la fiamma ma mi sento presa in giro, ingannata.
In piú non so se ci sono stati contatti reali con altre persone o é solo qualcosa che lo eccita come potrebbe essere un porno.
So per certo peró che a me non ha mai inviato foto del genere anche se io l'ho fatto e ne ho chieste di sue.
Insomma, non so piú che pensare perché sento che non mi fido ed ormai ci sono troppe cose cne non posso piú ignorare anche se lui ha un lato della personalitá molto dolce con me ed avrei voluto provare una convivenza perché ne sono ancora innamorata.
Come dovrei affrontare la cosa?
Come fargli cpire che ho bisogno che sia sincero con me per risolvere questa cosa che mi fa stare decisamente male al punto di voler lasciare la relazione?
Ha senso provare a recuperare?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 587 67
Gentile utente,

attraverso un consulto online non si riesce a capire se la frequentazione di siti e chat da parte del Suo ragazzo sia:
- una dimensione della sessualità personale
- un tradimento della Sua fiducia
- una sostituzione della sessualità di coppia
- altro.

Rimane però un fatto, da cui partire per un ragionamento assieme a lui:
la sessualità di coppia langue a causa della scarsa partecipazione di lui
e Lei è insoddisfatta di ciò nonostante abbia fatto il possibile per accettarlo.

Questo è il punto da cui partire;
e - forse - approfondendo le cause dell'ipodesiderio sessuale di lui verso di Lei
usciranno gli scheletri dall'armadio/PC.
A quel punto si potrà "lavorarci".

Mi riferisco ad un "lavoro" psicologico guidato, in coppia inizialmente.

All'opposto, se Lei rivelerà unicamente i Suoi "dati investigativi", la risposta potrebbe essere difensivo/aggressiva. E dunque improduttiva, dato che lui "..non mi dirá la veritá perché nega fino alla morte".

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Grazie Dottoressa,
Il fatto é che se io aspetto che si approfondiscano le sue motivazioni di ipodesiderio verso di me, nel frattempo io continuo a star male e so per certo che se continuo ad avere questo tipo di pensieri, se ho il sospetto che continui a mantenere questo tipo di relazioni che non so se sonó sólo virtuali o si sono concretizzate in qualche momento, allora non saró capace di vivere serenamente. Credo che il fatto che non mi guardi e stia quasi sempre ad occhi chiusi durante il sesso ormai é un segnale che la sua testa va da un'altra parte. Sono giá passata sopra ad altre cose e sento che non posso piú far finta di niente aspettando che luí sí prenda seriamente il tema e sia onesto con me e con se stesso.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 587 67
Intendevo dire che è sempre opportuno partire DA SE' e dal PROPRIO disagio, e chiederne un approfondimento in coppia (mi riferisco a Lei che ci scrive e dal suo disagio per la carenza di scambi sessuali);
piuttosto che prendere le mosse dai comportamenti dell'altro, attribuibili a svariate cause come potrà leggere qui:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4909-desiderio-sessuale-maschile-assente-o-scarso-perche.html .

D'altra parte Lei ha provato a "farsi piacere" il fatto che lui non la cerchi sessualmente, ma l'insoddisfazione è sempre pronta - ovviamente - a riemengere.

Capisco però che attraverso un consulto online è praticamente impossibile approfondire (ed aiutarLa ad applicare) tale approccio clinico.
Per questo Le suggerivo di farvi aiutare - individualmente o in coppia - da uno/a Psicologo/a che sia anche Psicoterapeuta.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/