Sessualità di coppia: comportamenti normali o esagerati?

Buongiorno,
sto con un ragazzo da 9 mesi (io 33 anni, lui 32).

Siamo felici insieme, stiamo bene, ci amiamo, MA... ci sono dei comportamenti a livello sessuale che disturbano me e conseguentemente lui.
Su questo punto non riusciamo a trovarci.
Abbiamo una vita sessuale attiva, lui mi piace, io gli piaccio (troppo forse eheh) ma qualcosa ci differenzia.

Lui sembra quasi ossessionato dalla sessualità o dal contatto intimo: ha bisogno di fare l'amore una volta ogni due giorni almeno.
Capita spessissimo durante il giorno (ma dico veramente spesso e tutti i giorni) che le sue mani finiscano sempre sulle mie parti intime (vagina, seno, sedere).
Tocca sempre quelle parti, tutto il giorno.
Capita che finita la doccia arrivi nudo da me e si metta con il suo pena dal mio viso per "giocare", "accarezzarmi il viso" (sia che io sia sul divano, o sul letto, o che stia facendo altro).
Non hai mai avuto atteggiamenti "violenti", assolutamente questo no.
Ma trovo questo suo modo di fare un po' ossessivo.
Ogni mattina, quando ci svegliamo, mi succhi il seno come fosse un neonato.
Tutti questi atteggiamente per me sono diventati pesanti e mi fanno perdere desiderio nei suoi confronti.
Io lo amo e mi piace fare l'amore con lui, ma sentire tutto il giorno le sua mani sul mio corpo mi fa scendere l'ormone.
Ne bbiamo parlato, mi ha detto per lui il sesso nella relazione è troppo importante e non riesce a trattenersi perchè lo eccito troppo.
Altro punto: io non sempre riesco a raggiungere l'orgasmo con la penetrazione (credo sia normale), quando così non succede facciamo altro e lo raggiungo (forti come con lui non li ho mai avuti).
Questo per lui è un problema: la vive come un "non riesco a controllare la cosa, non riesco a capirti".
Se non vengo per lui è una sconfitta e quindi molte volte si impegna per farmelo raggiungere, ma questo diventa come un compitino.
Ed anche in questo caso la mia eccitazione si perde.
Ne abbiamo parlato più volte ma senza trovare una soluzione.
Infine lui mi dice che "lui percepisce che io non sono attratta da lui come lui lo è da me, che non ho tutta questa voglia di "prendermi cura di lui sessualmente".
Quindi inizia a pensare di non piacermi, che io faccio il compitino.
Lui dice "a me piace prendermi cura di te, sono altruista" (in riferimento a quanod mi bacia li --> mi piace quando lo fa, ma piace di più a lui.
Lui non mi chiede cosa vuol dire davvero predersi cura di me dal mio punto di vista.
Per lui baciarmi li è prendersi cura di me.
quindi anche il concetto di prendersi cura è diverso per me e per lui).
La mia domanda è: i suoi comportamente sono normali e sono io che sono più "bigotta" o cmq con un ormone meno sviluppato oppure ho ragione ad essere infastidita dall'avere in continuo le sue mani addosso e i suoi modi di fare sono normali?
Non riesco più a vivermi la sessualità come vorrei.
Io prendo Mirapexin e Tirosint per ipotiroidismo (possono ingluenzare la sfera sessuale?)
[#1]
Dr. Salvatore Di Costanzo Psicologo 6
Non è possibile giudicare se il suo compagno metta in atto un comportamento sessuale appropriato oppure no, è più giusto forse focalizzarsi col fatto che lei si sente tratta come un oggetto, come un feticcio delle sue fantasie sessuali, senza alcun contatto intimo, le domando lei si sente di essere in una relazione reciproca? Sente da parte del suo ragazzo la voglia di avere un contatto intimo? Oppure si sente un oggetto di godimento per le fantasie del suo compagno?
Detto ciò forse un consulto di coppia in questo caso può essere utile per comprendere i pensieri e i vissuti emotivi vostri durante questi tipi di rapporto

Dr. Salvatore Dicostanzo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
no no, assolutamente, da lui io percepisco amore, voglia di affetto, voglia di condividere tutto, voglia di farmi stare bene e stare insieme. Dal punto di vista del fidanzato non mi posso lamentare. Non mi sento assolutamente trattata come un oggetto, o come un feticcio o cosa. Mai detto cose così. So che lui mi ama, lo vedo e lo percepisco. L'unico punto di attenzione è ha questa voglia continua di toccarmi (anche per gioco o scherzo). Farebbe l'amore con me ogni momento, (parlo di amore con sentimento non sfogo sessuale). Si diverte a toccarmi i vari punti. Lo fa sempre scherzando e mai con fare cattivo o brutto. Quello che mi chiedevo è "questo sua costante bisogno di contatto di parti intime femminili è normale o può derivare da qualcosa del passato?" oppure "il fatto che io mi senta in certi momenti un po' infastidita potrebbe derivare da qualche mio blocco passatao?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test